Glin incentivi statali per biciclette e veicoli elettrici

29/apr/2009 15.26.21 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

biciclette

Dato che quest’anno mi voglio comprare una bicicletta nuova, gli incentivi statali arrivano proprio al momento giusto! Sono, infatti, entrati a regime gli incentivi messi a disposizione dal Ministero dell’Ambiente, in accordo con l’Ancma, l’Associazione nazionale ciclo e motociclo, per ciclomotori, motocicli, biciclette, incluse quelle a pedalata assistita, veicoli assimilati a basso impatto ambientale e quadricicli elettrici .

Il fondo stanziato ammonta a 8.750.000 di euro, da erogare, fino ad esaurimento, nel corso del 2009, a tutte le persone che decideranno di acquistare una nuova bicicletta (comprese quelle elettriche a pedalata assistita), senza obbligo di rottamazione, oppure un ciclomotore Euro 2 termico o elettrico, ma in questo caso con obbligo di rottamazione di un ciclomotore omologato Euro zero o Euro 1. I contributi per ogni singolo acquisto variano da un minimo dell’8% del prezzo di listino a un massimo del 30%.

  • Biciclitte Lo sconto è del 30%, anche per le bici elettriche a pedalata assistita, fino a un massimo di 700 euro, senza l’obbligo di rottamazione.
  • Ciclomotori a 2 tempi Si potrà godere di uno sconto dell’8% (fino a un massimo di 180 euro) per l’acquisto di scooter e ciclomotori Euro 2, con obbligo di rottamazione di un ciclomotore Euro Zero o Euro 1.
  • Motocicli e quadri cicli elettrici Lo sconto statale previsto è del 30%, fino a un massimo di 1.300 euro, con obbligo di rottamazione di un ciclomotore Euro Zero o Euro 1.

L’elenco completo delle marche e dei modelli che godono degli incentivi, ciascuno con lo specifico sconto previsto, è visionabile sul sito web del Ministero dell’Ambiente www.minambiente.it

oppure

è stato messo a disposizione anche da Il Sole 24 Ore su www.ilsole24ore.com

Per godere di queste agevolazione l’acquirente deve solo  recarsi da un rivenditore e dopo avere scelto il modello accertarsi che compaia nella lista sopraccitata. All’atto dell’acquisto, poi, il rivenditore applicherà lo sconto statale previsto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl