I dati della Ortho Biotech Oncology Research & Development saranno presentati in occasione del 51esimo convegno annuale della American Society of Hematology (ASH)

07/dic/2009 21.55.28 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
I dati della Ortho Biotech Oncology Research & Development saranno presentati in occasione del 51esimo convegno annuale della American Society of Hematology (ASH)

BEERSE, Belgio, December 7/PRNewswire/ --

- Nota: il presente comunicato stampa corrisponde agli abstract della ASH
109, 131, 1836, 2312, 3859, 3875 e 4045



Ortho Biotech Oncology Research & Development, una divisione della
Janssen Pharmaceutica N.V., ha annunciato oggi che i dati relativi a diversi
dei propri composti oncologici saranno presentati in occasione del 51esimo
convegno annuale della American Society of Hematology (ASH) a New Orleans,
Louisiana, dal 5 all'8 dicembre, 2009.



"Come organizzazione, siamo molto impegnati nel rispondere ai bisogni dei
pazienti che soffrono di problemi e malattie di tipo ematologico, e siamo
orientati a favorire il progresso scientifico in questa aerea," ha dichiarato
Peter Ho, Responsabile per lo sviluppo oncologico, Ortho Biotech Oncology
Research & Development. "In questo momento di grossa vibrazione per quanto
riguarda le ricerche cliniche, siamo felici che questi dati saranno
presentati in occasione dell'ASH."



I seguenti studi clinici, selezionati per una presentazione verbale o con
poster, sono stati sponsorizzati da: Ortho Biotech Oncology Research &
Development o dalle sue societ affiliate, compresi: Johnson & Johnson
Pharmaceutical Research & Development, LLC; Centocor Ortho Biotech Inc.;
Centocor R&D; o Janssen-Cilag GmbH. (Si noti che questi studi sono
raggruppati per composto ed elencati per ordine di data all'interno di ogni
sezione.):



VELCADE(R) (bortezomib)

- VELCADE, induzione in endovena di ciclosfamide e dexametasone(VCD)
per mieloma multiplo non trattato in precedenza(German DSMM XIa Trial)
(Abstract 131)

Sessione verbale: Mieloma - Terapia, con l'esclusione del trapianto:
terapia combinata per mielomi multipli diagnosticati di recente
Domenica, 6 dicembre, 2009, 17:30 FUSO ORARIO CENTRALE, Hall F (Ernest
N. Morial Convention Center)


Autori: H. Einsele, P. Liebisch, C. Langer, M. Kropff, H. Wandt, W. Jung,
N. Kroger, M. Engelhardt, H. Ostermann, LO. Mugge, HH. Wolf, C. Hart, B.
Metzner, M. Kaufmann, M. Gramatzki, B. Hertenstein, T. Fischer, K. Weisel, G.
Dolken, W. Brugger, H. Gollasch, G. Maschmeyer, M. Pfreundschuh, N. Schmitz,
O. Sezer, E. Heidemann, E. Jager, C. Kahl, A. Kiani, T. Dechow, W. Rosler, J.
P. Simon, H. Durk, K. H. Pfluger, M. Bentz, G. Hess, HG. Mergenthaler, C.
Straka, D. Hempel, HJ. Salwender, G. Fingerle-Rowson, S. Knop; University
Hospital, Wurzburg, Germania; University Hospital, Ulm, Germania; University
Hospital, Munster, Germania; Klinikum Nord, Nuremberg, Germania; Hematology
and Oncology, University Hospital, Gottingen, Germania; University Hospital
Hamburg-Eppendorf, Amburgo, Germania; University Hospital, Friburgo,
Germania; University Hospital Grosshadern, Monaco, Germania; University
Hospital, Jena, Germania; University Hospital, Halle, Germania; University
Hospital, Regensburg, Germania; Klinikum Oldenburg, Oldenburg, Germania;
Robert Bosch-Hospital, Stoccarda, Germania; University Hospital, Kiel,
Germania; Klinikum Bremen-Mitte, Brema, Germania; University Hospital,
Magdeburgo, Germania; University Hospital, Tubinga, Germania; University
Hospital, Greifswald, Germania; Schwarzwald-Baar Clinic, Villingen, Germania;
Helios Klinikum, Berlin-Buch, Germania; Reparto di ematologia/ oncologia,
Ernst-von-Bergmann Clinic, Potsdam, Germania; University of Saarland,
Homburg, Germania; Asclepios Clinic St. Georg, Amburgo, Germania; University
Hospital Charite, Berlino, Germania; Diakonie-Hospital, Stoccarda, Germania;
Hospital Nordwest GmbH, Francoforte; University of Rostock, Rostock,
Germania; University Hospital, Dresda, Germania; Klinikum Rechts-der-Isar,
Monaco, Germania; University Hospital, Erlangen, Germania; University
Hospital Schleswig-Holstein, Lubecca, Germania; Marien Hospital, Hamm,
Germania; Diakonie Hospital, Brema, Germania; Klinikum Karlsruhe, Germania;
Johannes Gutenberg-University, Mainz, Germania; Klinikum Stuttgart,
Stoccarda, Germania; Clinic Dr. Argirov, Berg, Germania; Centro di Oncologia,
Rehling, Germania; Asclepios Clinic Altona, Amburgo, Germania; Janssen-Cilag
GmbH, Neuss, Germania



- Bortezomib, thalidomide e dexametasone(VTD) in confronto con VTD pi
ciclosfamide come terapia a induzione in pazienti affetti da mieloma
multiplo non trattato in precedenza, idonei per HDT-ASCT: studio
clinico randomizzato di fase 2
(Abstract 2312)

Sessione poster: risultati clinici - trapianto autologo poster II
Domenica, 6 dicembre, 2009, 18:00 -20:00 Fuso orario centrale, Hall E
(Ernest N. Morial Convention Center), Poster Board II-289




Autori: H. Ludwig, L. Viterbo, R. Greil, T. Masszi, I. Spicka, O.
Shpilberg, R. Hajek, A. Dmoszynska, A. Cakana, C. Enny, H. Feng, H. van de
Velde, JL. Harousseau; Primo reparto di medicina interna, Centro per
Oncologia ed Ematologia, Wilhelminenspital, Vienna, Austria; Istituto
Portugues de Oncologia do Porto Francisco Gentil, Entidade Publica
Empresarial (IPOPFG, EPE), Porto, Portugal; Universitatsklinik fur Innere
Medizin III, Salzburg, Austria; St Istvan and St Laszlo Hospital, Budapest,
Ungheria; Prima facolt di Medicina,Primo reparto medico - Reparto Clinico di
Ematologia, Universit Carlo, Praga, Repubblica ceca; Centro medico Rabin,
Petah-Tiqva, Israel; Clinica di Medicina interna - Ematologia ed Oncologia,
Ospedale di Facolt Brno, Brno, Repubblica ceca; Reparto di Ematologia e BMT
, Universit medica di Lublin, Lublin, Polonia; Johnson & Johnson
Pharmaceutical Research & Development, High Wycombe, Regno Unito; Johnson &
Johnson Pharmaceutical Research & Development, L.L.C., Raritan, NJ; Johnson &
Johnson Pharmaceuticals Research & Development, Beerse, Belgio; Centro Rene
Gauducheau, Nantes/St Herblain, Francia



- Bortezomib pi melfalan-prednisone continua a presentari benefici per
la sopravvivenza rispetto al melfalan-prednisone nello studio clinico
VISTA di fase III nel mieloma multiplo non trattato in precedenza a tre
anni di follow-up e uso intensivo successivo della terapia(Abstract
3859)

Sessione poster: mieloma - terapia, con esclusione di trapianto Poster
III
Luned, 7 dicembre, 2009, 18:00 -20:00 Fuso orario centrale, Hall E
(Ernest N. Morial Convention Center), Poster Board III-795




Autori: MV. Mateos, P. G. Richardson, R. Schlag, N. K. Khuageva, M. A.
Dimopoulos, O. Shpilberg, M. Kropff, I. Spicka, M. T. Petrucci, A. Palumbo,
O. S. Samoilova, A. Dmoszynska, K. M. Abdulkadyrov, R. Schots, B. Jiang, DL.
Esseltine, K. Liu, A. Z. Cakana, H. van de Velde, J. F. San Miguel; Hospital
Universitario de Salamanca, Salamanca, Spagna; Dana-Farber Cancer Institute,
Boston, MA; Prassi per l'ematologia e l'oncologia, Wurzburg, Germania;
Reparto di ematologia, SP Botkin Moscow City Clinical Hospital, Mosca,
Russia; Reparto di Terapeutica clinica, Alexandra Hospital, Universit di
Atene, Scuola di Medicina, Atene, 11528, Grecia; Centro medico Rabin,
Petah-Tiqva, Israele; Universit di Munster, Munster, Germania; Prima facolt
di Medicina, Primo reparto medico - Reparto clinico di ematologia, Universit
Carlo, Praga, Repubblica ceca; Divisione di ematologia, Universit La
Sapienza, Roma, Italia; Divisione di ematologia, Universit di Torino,
Torino, Italia; Ospedale clinico della regione di Nizhnii Novgorod, Russia;
Oncologia ematica e trapianto del midollo osseo, Universit medica di Lublin,
Lublin, Polonia; Istituto di ricerca clinica di San Pietroburgo per
l'ematologia e le trasfusioni, Russia; Gruppo di studio sul mieloma, Belgian
Hematological Society, Bruxelles, Belgio; Ospedale del Popolo, Universit di
Pechino, Cina; Millennium Pharmaceuticals, Inc., Cambridge, MA; Johnson &
Johnson Pharmaceutical Research & Development, L.L.C., Raritan, NJ; Johnson &
Johnson Pharmaceutical Research & Development, High Wycombe, Regno Unito;
Johnson & Johnson, Belgi0



- Analisi farmacogenica (PGx) della neuropatia periferica associata
a Bortezomib nello studio clinico VISTA nella Fase 3 con Bortezomib pi
melfalan-prednisone rispetto al melfalan-prednisone nel mieloma
multiplo (Abstract 3875)

Sessione poster: mieloma - terapia, con esclusione di trapianto Poster
III
Luned, 7 dicembre, 2009, 18:00 -20:00 Fuso orario centrale, Hall E
(Ernest N. Morial Convention Center), Poster Board III-811




Autori: D. S. Ricci, R, Favis, Y. Sun, H. van de Velde, E. Broderick, M.
Meyers, JL. Harousseau, H. Avet-Loiseau, P. G. Richardson, J. F. San Miguel;
Johnson & Johnson Pharmaceutical Research and Development, Raritan, NJ;
Johnson & Johnson Pharmaceuticals Research & Development, Beerse, Belgio;
Centro Rene Gauducheau, Nantes/St Herblain, Francia; Centre Hospitalier
Universitaire, Nantes, Francia; Istituto per il cancro Dana-Farber, Boston,
MA; Hospital Universitario de Salamanca, CIC, IBMCC (USAL-CSIC), Salamanca,
Spagna



VELCADE(R) e DOXIL(R) (iniezione di doxorubicina liposomiale HCl)



- Polimorfismo nella resistenza a pi medicinali, la proteina 1 e la
P-glicoproteina 1 sono associate al tempo per il risultato nei pazienti
con mieloma multiplo recidivo e/o refrattario trattato con bortezomib
e doxurubicina pegilata liposomiale(Abstract 109)

Sessione verbale: farmacologia molecolare, resistenza ai farmaci I
Domenica, 6 dicembre, 2009, 16:30 Fuso orario centrale, R06-R09
(Ernest N. Morial Convention Center)




Autori: G. Buda, D. Ricci, N. Cohen, R. Favis, C. C. Huang, W. Rackoff,
S. H. Zhuang, JL. Harousseau, P. Sonneveld, J. Blade, R. Z. Orlowski; Reparto
di Oncologia, Trapianti e Tecnologie avanzate, Universit di Pisa, Pisa,
Italia; Johnson & Johnson Pharmaceutical Research & Development, Raritan, NJ;
Reparto di Ematologia clinica, Ospedale universitario Hotel-Dieu, Nantes,
Francia; Ematologia, Centro medico Erasmus di Rotterdam, Rotterdam, Olanda;
Clinica ospedaliera, IDIBAPS, Barcellona, Spagna; Reparto linfomi e mielomi,
The University of Texas M. D. Anderson Cancer Center, Houston, TX



CNTO-328



- Inibizione dell'interleuchina 6 che segnala con CNTO 328 la
sensibilizzazione della discrasia della plasmacellule agli effetti del
melfalan in associazione con la soppressione della segnalazione
tramite la proteina chinasi B/Akt (Abstract 1836)

Sessione poster: mieloma - patofisiologia e studi preclinici
con esclusione di terapia Poster I
Sabato, 5 dicembre, 2009, 17:30 -19:30 Fuso orario centrale, Hall E
(Ernest N. Morial Convention Center), Poster Board I-858




Autori: S. A. Hunsucker, V. Magarotto, J. A. Matthews, M. Wang, V.
Baladandayuthapani, P. M. Voorhees, H. Xie, M. Cornfeld, J. A. Nemeth, R. Z.
Orlowski; Reparto per i Linfomi e il Mieloma, The University of Texas M. D.
Anderson Cancer Center, Houston, TX; Reparto di biostatistica, The University
of Texas M. D. Anderson Cancer Center, Houston, TX; Lineberger Centro
comprensivo per il cancro, Universit del North Carolina a Chapel Hill,
Chapel Hill, NC; Centocor Ortho Biotech, Inc., Horsham, PA



- Il trattamento con CNTO328 (Anti-IL-6 mAb) associato con un aumento
dell'emoglobina (Hb) e una diminuzione dei livelli di epcidina
nel carcinoma delle cellule renali
(RCC) (Abstract 4045)

Sessione poster: regolazione del metabolismo del ferro, Poster II
Luned, 7 dicembre, 2009, 18:00 -20:00 FUSO ORARIO CENTRALE, Hall E
(Ernest N. Morial Convention Center), Poster Board III-980




Autori: M. Schipperus, B. Rijnbeek, M. Reddy, X. Qin, M. J. Cornfeld;
Reparto di ematologia, Haga Teaching Hospital, l'Aia, Olanda; Ortho Biotech
Oncology Research & Development, Leida, Olanda; Reparto biomarker oncologici,
Centocor Inc., Radnor, PA; Centocor Research & Development, Malvern, PA;
Ortho Biotech Oncology R&D, Johnson & Johnson, Raritan, NJ



Informazioni su VELCADE(R)


VELCADE il primo inibitore del proteasoma a ricevere l'approvazione da
parte delle autorit normative per il trattamento del mieloma multiplo(MM).
Nel 2005, il VELCADE stato approvato nell'Unione Europea per l'MM dopo la
prima recidiva e ora ha ricevuto l'approvazione da parte della Commissione
Europea in combinazione con il melphalan e il prednisone per il trattamento
di pazienti affetti da mieloma multiplo non trattato in precedenza che non
possono essere sottoposti a elevati dosi di chemioterapia con trapianto del
midollo osseo.



Sono in corso test clinici per indagare il potenziale di VELCADE in
ulteriori configurazioni e combinazioni con altri farmaci anticancerogeni per
ottimizzare gli effetti del trattamento o la resistenza inversa.(1)



Il VELCADE ha un profilo di sicurezza ben definito e un rapporto
benefici-rischi favorevole. Gli effetti collaterali pi comuni segnalati con
il VELCADE comprendono l'affaticamento, eventi gastrointestinali avversi,
trombocitopenia transitoria e neuropatia, che nella maggior parte dei
pazienti risulta essere reversibile.



VELCADE leader di mercato che trattamento del mieloma multiplo recidivo
con oltre 135.000 pazienti curati nel mondo. VELCADE sviluppato da Johnson
& Johnson Pharmaceutical Research & Development, L.L.C. (J&JPRD) insieme a
Millennium: La Takeda Oncology Company. Millennium si occupa della
commercializzazione del VELCADE negli Stati Uniti. Le societ di
Janssen-Cilag si occupa della commercializzazione in Europa e nel resto del
mondo. Janssen Pharmaceutical K.K. ha la responsabilit della
commercializzazione in Giappone.



Informazioni sul DOXIL(R) (iniezione di doxorubicina liposomiale HCl)


DOXIL indicato nella cura di pazienti affetti da carcinoma delle ovaie,
nelle quali la patologia ha progredito o che si ripresentata dopo una
precedente terapia al platino. DOXIL in combinazione con VELCADE(R)
(bortezomib) indicato nel trattamento di pazienti affetti da mieloma
multiplo ai quali in precedenza non stato somministrato il VELCADE, e che
hanno almeno ricevuto una terapia in precedenza. Il DOXIL anche indicato
nella cura del sarcoma di Kaposi legato all'AIDS nei pazienti per i quali una
precedente chemioterapia sistemica non ha dato risultati o in caso di
intolleranza a tale terapia.



IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA



AVVISI IN CASELLA:


Cardiotossicit, reazione all'infusione, mielosoppressione, danni
epatici, mutagenicit



- L'uso del DOXIL pu portare a tossicit cardiaca. I danni al miocardio
possono portare a collasso cardiaco congestizio e pu presentarsi
quando la dose totale cumulativa di doxorubicina HCl si avvicina a 550
mg/m2
- Il calcolo della dose cumulativa deve comprendere l'uso antecendente
di antraclicina o antracenedione
- La tossicit cardiaca pu anche presentarsi a dosi cumulative
inferiori (400 mg/m2) in pazienti gi sottoposti a irradiazione
mediastinale o che stanno ricevendo una terapia concomitante a base
di ciclofosfamide
- Si sono verificate reazioni acute correlate alle infusioni, comprese,ma
senza limitarsi a ci, arrossamento, difficolt respiratorie, gonfiore
del viso, cefalea, brividi, mal di schiena, pesantezza al torace o alla
gola, e/o ipotensione in una percentuale fino al 10% dei pazienti
trattati con DOXIL. Nella maggior parte dei pazienti, queste reazioni
si sono risolte in alcune ore fino a un giorno una volta terminata
l'infusione. In alcuni pazienti, le reazioni si sono risolte
rallentando la velocit di infusione
- A volte si sono verificate gravi, con rischio per la vita o fatali
reazioni allergiche/anafilattiche.
I medicinali per trattare tali reazioni, oltre alle apparecchiature
di, emergenza devono essere disponibili per uso immediato
- La velocit iniziale di infusione deve essere di 1 mg/min
per ridurre il rischio di reazioni all'infusione
- Rischio di grave mielosoppressione
- Il dosaggio del DOXIL deve essere ridotto nei pazienti con
funzionalit epatica ridotta
- La sostituzione casuale ha provocato gravi effetti collaterali. Non
sostituire con doxorubicina HCl su base un mg per mg



Controindicazioni
- I pazienti con anamnesi che presenta reazioni di ipersensibilit a
formulazioni convenzionali di doxorubicina o ai componenti del DOXIL
- Madri durante l'allattamento

Ulteriori informazioni sulla sicurezza
- Si deve monitorare con attenzione la funzione cardiaca
- Dopo l'interruzione della terapia con antraclicina si pu verificare
un collasso cardiaco congestizio o cardiomiopatia
- Per i pazienti che presentano un'anamnesi di malattie
cardiovascolari, o se i risultati del monitoraggio cardiaco indicano
possibili lesioni cardiache, si devono valutare i benefici della
terapia rispetto al rischio di lesione al miocardio injury
- Nello studio randomizzato sul mieloma multiplo, 25 pazienti (8%) nel
braccio per iniezione di VELCADE e 42 pazienti (13%) nel braccio per
VELCADE pi DOXIL hanno fatto registrare una diminuzione della
frazione di eiezione del ventricolo sinistro (definito come
diminuzione assoluta maggiore o pari al 15% rispetto alla linea di
riferimento o maggiore di ovvero pari al 5%
del limite di diminuzione istituzionale inferiore del normale)
- Si pu verificare mielosoppressione; monitorare in modo completo
l'emocromo (comprese le piastrine), almeno prima di ogni dose di DOXIL
- Nei pazienti con carcinoma ovarico ricorrente o sarcoma di Kaposi
correlato all'AIDS, la tossicit ematologica (sulla base del numero
di piastrine o conteggio assoluto di neutrofili) pu comportare una
riduzione della dose o un ritardo nella somministrazione del DOXIL
- Nei pazienti affetti da mieloma multiplo la tossicit ematologica,
(sulla base del numero di piastrine o sul conteggio assoluto di
neutrofili, livello di emoglobina, o neutropenia con febbre) pu
richiedere una riduzione, un ritardo sulla somministrazione,
o la sospensione del DOXIL e/o VELCADE
- La mielosoppressione grave persistente pu provocare
suprinfezione, febbre neutropenica, o emorragia
- La sepsi che si verifica durante la neutropenia ha portato alla
interruzione del trattamento e in rari casi alla morte
- DOXIL pu aumentare la tossicit di altre terapie antitumorali,
in particolare le tossicit ematologiche, se usato in combinazione con
altre terapie che sopprimono il midollo osseo
- La syndrome mano-piede (HFS) pu verificarsi nel corso della terapia
con DOXIL
- Sulla base del tipo di tossicit HFS, potrebbe essere necessario
ridurre la dose, o ritardare la somministrazione, oppure interrompere
il DOXIL
- HFS stato osservato di solito dopo 2 o 3 cicli di trattamento,
ma potrebbe verificarsi prima
- La reazione stata lieve nella maggior parte dei pazienti,
con soluzione in 1 - 2 settimane
- La reazione potrebbe essere grave e debilitante in alcuni pazienti,
che porta all'interruzione della terapia
- DOXIL un irritante, non provoca vesciche; usare precauzioni per
evitare l'uscita dai vasi
- DOXIL pu provocare danni al feto se usato in gravidanza
- Reazioni di richiamo si sono verificate con somministrazione di DOXIL
dopo la radioterapia
- DOXIL pu interagire con medicinali noti per la loro interazione con
la formulazione convenzionale della doxorubicina HCl
- Nei pazienti con carcinoma ovarico ricorrente, le reazioni avverse pi
comuni di ogni tipo (AR) >20% (DOXIL rispetto a topotecan,
rispettivamente) hanno compreso: astenia (40% rispetto a 51%),
febbre(21% rispetto a 31%), nausea (46% rispetto a 63%), stomatite (41%
rispetto a 15%), vomito (33% rispetto a 44%), diarrea (21% rispetto a
35%), anoressia (20% rispetto a 22%), dispnea (15% rispetto a 23%),
HFS (51% rispetto a 1%), e rash (29% rispetto a 12%)
- Inoltre, il 19% rispetto al 52,3% ha segnalato alopecia (di tutti i
tipi)
- Le reazioni avverse di tipo 3/4 ematologico segnalate nel
>5% (DOXIL rispetto a topotecan, rispettivamente) sono state
neutropenia (12% rispetto a 76%) e anemia (6% rispetto a 29%)
- Nei pazienti con mieloma multiplo, i pi comuni degli AR >20%
(VELCADE pi DOXIL rispetto a VELCADE, rispettivamente) hanno
compreso: neutropenia (36% rispetto a 22%), trombocitopenia(33%
rispetto a 28%), anemia (25% rispetto a 21%), affaticamento(36%
rispetto a 28%), piressia (31% rispetto a 22%), astenia(22% rispetto
a 18%), nausea (48% rispetto a 40%), diarrea (46% rispetto a 39%),
vomito (32% rispetto a 22%), costipazione (31% rispetto a 31%),
mucosite/stomatite (20% rispetto a 5%), neuropatia periferica (42%
rispetto a 45%), neuralgia (17% rispetto a 20%), e rash (22% rispetto
a 18%)
- Inoltre, il 19% rispetto all'<1% ha segnalato HFS
- Nei pazienti con sarcoma di Kaposi correlate all'AIDS, gli AR segnalati
in un numero maggiore di o pari al 5% dei pazienti trattati con DOXIL
sono stati: neutropenia (ANC <1000/mm3, 46%; <500/mm3, 11%), anemia (Hb
<10 g/dL, 58%; <8 g/dL, 16%), trombocitopenia (<150,000 platelets/mm3,
61%), nausea (18%), astenia (7%), febbre (8%), alopecia (9%), vomito
(8%), diarrea(5%), e stomatiti(5%)




Visitare
http://www.doxil.com/common/prescribing_information/DOXIL/PDF/DOXIL_PI_Booklet.pdf
per avere informazioni complete sulla presscrizione, compresi gli AVVISI in
casella.



Il DOXIL commercializzato negli Stati Uniti da Centocor Ortho Biotech
Products, L.P., e in Israele da Janssen-Cilag. Schering-Plough Corporation,
con un contratto di licenza, con diritti esclusivi di commercializzare il
medicinale come CAELYX in tutto il resto del mondo, con l'esclusione di
Giappone e Israele. Per maggiori informazioni sul DOXIL, visitare
www.DOXIL.com.



Informazioni su Ortho Biotech Oncology Research & Development (ORD)


Ortho Biotech Oncology Research & Development un'organizzazione per la
ricerca e lo sviluppo che si occupa di oncologia, ematologia e cure di
supporto. Ipartner di ORD collaborano con le proprie affiliate nel mondo per
rendere disponibili cure oncologiche e medicinali di supporto per i pazienti
in tutto il mondo. ORD ha la propria sede a Raritan, N.J., e dispone di
impianti in tutta Europa e negli Stati Uniti.



(1) Chiechanover A, Schwartz AL. Il sistema ubiquitin system: patogenesi
delle malattie umane e orientamento dei medicinali (The ubiquitin system:
pathogenesis of human diseases and drug targeting). Biochim Biophys Acta
2004;1695(1-3):3-17.




Source: Ortho Biotech Oncology Research & Development

William Foster, +1-215-325-3639, Cellulare: +1-908-392-6057, wfoster@its.jnj.com


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl