Altro scandalo in banco di napoli - Banca Intesa

29/gen/2010 21.48.29 comitato di lotta morirexlavorare Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

A tutti gli organi d'informazione, con preghiera di pubblicazione

 

Ieri 28 gennaio 2010, presso l' Ufficio Provinciale del Lavoro di Napoli, lo scandalo riguardante gli appalti in Banco di Napoli - Banca Intesa, si é arricchito di una nuova e vergognosa pagina, infatti i rappresentanti delle aziende  Assia s.r.l. in A.T.I. ed Servizitalia s.r.l.,società subentrante alla Open service s.r.l.( società condannata alla riassunzione dei licenziati), intervenute per espletare il  passaggio di cantiere, hanno preso in giro i sindacati tutti, offrendo ai lavoratori licenziati e riassunti per ordine del Tribunale di Napoli, ben 15 minuti di lavoro giornaliero, scaricando le loro responsabilità sul basso canone pagato dall'Ente appaltante.

Noi del comitato di lotta insieme al sindacato S.L.L., oggi 29 gennaio c.a.  abbiamo effettuato un sit-in  presso la Dir. Generale del Banco di Napoli, denunciando agli organi d'informazione ed alla Massima Dirigenza di Banco di Napoli - Banca Intesa il comportamento truffaldino di certi imprenditori ( condannati per ben 2 volte dal Tribunale Civile di Napoli), i quali pur di arricchirsi, sono disposti a tutto.

Ricordando a chi ci legge, che i lavoratori privati del loro lavoro,  hanno presentato denuncia penale presso la Procura di Napoli e che alla luce degli ultimi accadimenti, sarà compito della Magistratura individuare i responsabile della truffa da loro subita e che ancora oggi é portata avanti nei confronti loro e delle loro famiglie.

 

  Il comitato di lotta MorirexLavorare

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl