Appalti-servizi in Banca Intesa - Banco di Napoli

07/feb/2010 07.24.32 comitato di lotta morirexlavorare Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

A tutti gli organi d'informazione con preghiera di pubblicazione

Lunedì 8 febbraio c.a., alle ore 16.00, i lavoratori addetti alle pulizie, licenziati dalla ormai tristemente nota P.M.Service s.r.l., effettueranno un sit-in di protesta presso il palazzo ex c.e.d. - Banco di Napoli, sito in via Marconi - Napoli(adiacente RAI).

Durante la protesta, i licenziati, in possesso di ben 2 ordinanze di reintegro emesse dal Tribunale Civile di Napoli, denunceranno al'opinione pubblica ed alle Istituzioni ed all' Ente appaltante, l'ennesima truffa da loro subita.

Infatti la nuova società Servizitalia s.r.l., subentrata alla Open Service stranamente "dimissionaria" ha offerto ai lavoratori reintegrati, ben 30 (trenta) minuti di lavoro giornaliero, incolpando Banca Intesa-Banco di Napoli di pagare un canone da terzo mondo.

I lavoratori, venuti a conoscenza che la Servizitalia s.r.l. é gestita anch'essa, dalle stesse persone fisiche che si sono succedute nel corso di questi 2 anni di lotta, alla guida di società che hanno avuto ed hanno ancora oggi, il solo scopo di truffare lavoratori onesti, hanno richiesto l'intervento dei carabinieri di Pagani, per la firma del contratto di lavoro, carabinieri, i quali intervenuti presso la sede legale della società in oggetto, hanno verbalizzato l'irreperibilità dei responsabili della società.

Nel salutarvi, chiedimo il vostro intrvento, a denuncia di quanto da noi subito, anche alla luce del momento delicato che stanno vivendo i lavoratori italiani, ultimo in ordine di tempo, il lavoratore suicidatosi a Casalnuono-Napoli.

                                                                              Comitato di lotta MorirexLavorare

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl