“L’auto-scuola” per le macchine da cantiere

12/apr/2010 10.33.14 CITEF - Ufficio stampa di Ubifrance in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La formazione degli operatori alla conduzione delle macchine da cantiere richiede generalmente strumenti particolari e costosi. Per risolvere questo problema, accelerare l’apprendimento e migliorare la sicurezza, ACREOS ha progettato un’innovativa piattaforma di formazione per simulazione delle tecniche di conduzione delle macchine da cantiere che consente di riprodurre fino a 5 diverse macchine di movimentazione terra e sollevamento: una pala a cingoli, una benna, una pala caricatrice da cava articolata su ruote oltre a una gru mobile ed una a torre.
 
 
 
 
 
L’obiettivo principale del simulatore ACREOS è quello di consentire agli allievi di apprendere con la massima serenità e sicurezza gli automatismi della conduzione, e di acquisire i giusti tempi di reazione. Posizionato su un sedile regolabile, l’allievo si trova inserito in un ambiente molto realistico, grazie ai comandi identici a quelli della macchina simulata. Un grande schermo ad alta definizione o un videoproiettore consentono di visualizzare la simulazione.
 
La piattaforma ACREOS è basata su una struttura meccanica robusta, ma evolutiva, e su diversi moduli informatici, multimediali ed elettronici.
L’esecuzione di tutte le funzioni avviene attraverso uno schermo tattile, il cui software è stato studiato in modo particolare per facilitare al massimo il suo utilizzo. Il simulatore ACREOS è fornito in molte lingue tra le quali l’italiano.
 
Il programma di formazione prevede differenti moduli di esercizi che l’allievo può utilizzare in modo autonomo: l’apprendimento è progressivo con livelli di difficoltà crescenti che facilitano l’acquisizione dei movimenti gestuali da imparare.
Quando l’allievo ha terminato gli esercizi, il simulatore fornisce risultati misurabili e quantificabili di progressi consegnati. Questi risultati possono essere registrati ed elaborati per un’ulteriore analisi con il docente. Un software specifico consente, inoltre, di interpretare questi risultati ed anche la tempistica personalizzata del percorso istruttivo.
 
L’istruttore ha anche la possibilità di creare e caricare corsi specifici e informazioni scritte o immagini a destinazione dei propri allievi.
 
Disponibili in due versioni, per la simulazione di una o più macchine, i simulatori ACREOS possono evolvere nel tempo, con l’aggiunta di nuove opzioni e di conseguenza consentire nel futuro l’apprendimento della conduzione di nuovi macchinari non previsti al momento dell’acquisto iniziale.
 
 
La simulazione è uno strumento di formazione molto efficace:  studi di settore hanno rilevato che l’allievo è meno stressato e quindi impara più rapidamente: i tempi di apprendimento della coordinazione dei movimenti si riducono fino al 70-75%. La formazione alla guida di una pala a cingoli (controllo di base dei comandi) passa da 24 ore con un metodo tradizionale a 6/8 ore. Inoltre si eliminano tutti di rischi di incidenti con eventuali danni materiali e alle persone, l’inquinamento, il consumo di carburante e l’usura della macchina (il simulatore funziona con l’elettricità).
L’utilizzo in autonomia della macchina non impegna i docenti e permette all’allievo di stabilire il proprio ritmo d’apprendimento.
 
La società ACREOS ricerca distributori in Europa e presenterà le sue piattaforme di apprendimento al Salone BAUMA di Monaco, dal 19 al 25 aprile 2010.
 
Per maggiori informazioni :
 
ACREOS
Franck Baehr
Tel: +33 (0) 3 87 01 99 46
E-mail : f.baehr@acreos.eu
Web : www.acreos.eu
 
Contatti per la stampa :  
 
Agenzia stampa CITEF di UBIFRANCE in Italia
Corso Magenta, 63 – 20123 Milano
Tel : 02 48 547 310 / Fax. 02 48 12 774
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl