"Non rubare" al Teatro dell'Orologio - 18/30 Maggio

"Non rubare" al Teatro dell'Orologio - 18/30 Maggio L'Associazione Culturale Teatri&Culture presenta N O N R U B A R E di Irene Canale Dal 18 al 30 Maggio 2010 Teatro dell'Orologio _" sala Artaud con Danilo Vanella, Francesco Vellei, Chiara Saiella, Enrica Nizi, Bernardo Casertano, Irene Canale Regia Carlo Dilonardo Il regista Carlo Dilonardo, l' autrice Irene Canale, e un gruppo di giovani attori hanno dato vita a un percorso di lavoro che sviscera brutalmente una condizione umana di non-identità.

30/apr/2010 16.14.24 D-MOOD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’Associazione Culturale Teatri&Culture

presenta

N O N   R U B A R E

di Irene Canale

Dal 18 al 30 Maggio 2010

Teatro dell’Orologio �“ sala Artaud

con Danilo Vanella, Francesco Vellei, Chiara Saiella,

Enrica Nizi, Bernardo Casertano, Irene Canale

 

Regia

Carlo Dilonardo

 

Il regista Carlo Dilonardo, l’ autrice Irene Canale, e un gruppo di giovani attori hanno dato vita a un percorso di lavoro che sviscera brutalmente una condizione umana di non-identità. Affrontano, con questa messinscena, l’inadeguatezza dell’essere umano e dell’essere giovani oggi: le difficoltà di trovare un’identità, di costruirsi una vita, una “famiglia” di cui ci si possa fidare.

Giovani che si affacciano a una agghiacciante quotidianità di insicurezze, di omicidi familiari e di falsi mondi da desiderare. E che, dal palco, stimolano l’ “at-tensione” dello spettatore attraverso  l'affannosa ricerca dell'avere qualcosa e dell'essere qualcuno. Rubando.

 

Quattro fratelli, Già, Giù, Tutù e Tatà, vivono insieme in un non-luogo. Sono poveri e passano il loro tempo a cercare di diventare dei buoni ladri. Durante uno dei loro litigi, ritorna a casa il quinto fratello, Giò, il quale li aveva abbandonati per andare a vivere con la sua compagna Ninì. La donna ha accusato Giò di averle rubato un bracciale ed irrompe in casa per cercare giustizia. Lo scontro tra i sei personaggi, mette in luce la loro vera natura, il loro disagio, i loro segreti e i loro desideri...soli e senza un nome, lottano l'uno contro l'altro per trovare quell'identità e quella strada che dovrebbe appartenere a tutti, con la convinzione che per costruirsi una vita bisogna rubarla al prossimo

 

“Forse anche tu andrai lontano,

forse litigherai con qualcuno,

forse avrai un lavoro e anche un amore…

Ma chi lo decide? Lo decidi tu?”

 

TEATRO DELL’OROLOGIO - sala Artaud

Via de’ Filippini, 17/a �“ Roma

tel. 06 6875550

 

DATE E ORARI

Dal 18 al 30 Maggio 2010

Dal martedì al sabato alle ore  21,00 �“ domenica ore 18,00

 

COSTO DEI BIGLIETTI

Intero € 13,00 - Ridotto € 10,00 (Tessera Associativa € 2,00)

 

INFO e PRENOTAZIONI

392 1505171 - 06 6875550

http://teatrieculture.blogspot.com/

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl