Comunicato Cook Medical - Arteriopatia Periferica: a 12 mesi dal trattamento con lo stent a rilascio di farmaco Zilver PTX, studio conferma la rivascolarizzazione dei vasi senza necessità di ulteriori interventi

Comunicato Cook Medical - Arteriopatia Periferica: a 12 mesi dal trattamento con lo stent a rilascio di farmaco Zilver PTX, studio conferma la rivascolarizzazione dei vasi senza necessità di ulteriori interventi Arteriopatia Periferica: a 12 mesi dal trattamento con lo stent a rilascio di farmaco Zilver PTX, studio conferma la rivascolarizzazione dei vasi senza necessità di ulteriori interventi I dati presentati oggi al Congresso dell'EuroPCR, European Association of Percutaneous Cardiovascular Interventions (EAPCI), confermano i risultati clinici Parigi, 26 maggio 2010 - In base ai dati presentati oggi all'EuroPCR dal Prof. Dierk Scheinert, direttore medico al Park Hospital di Lipsia, l'86,2% di tutti i sottogruppi di pazienti trattati con stent periferico a rilascio di farmaco Zilver® PTX® di Cook Medical dimostrano la rivascolarizzazione dei vasi a 12 mesi [1] senza necessità di un ulteriore intervento.

28/mag/2010 12.03.59 TT&A Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Arteriopatia Periferica: a 12 mesi dal trattamento con lo stent a rilascio di farmaco Zilver PTX, studio conferma la rivascolarizzazione dei vasi senza necessità di ulteriori interventi

I dati presentati oggi al Congresso dell’EuroPCR, European Association of Percutaneous Cardiovascular Interventions (EAPCI), confermano i risultati clinici

 
Parigi, 26 maggio 2010 - In base ai dati presentati oggi all'EuroPCR dal Prof. Dierk Scheinert, direttore medico al Park Hospital di Lipsia, l'86,2% di tutti i sottogruppi di pazienti trattati con stent periferico a rilascio di farmaco Zilver® PTX® di Cook Medical dimostrano la rivascolarizzazione dei vasi a 12 mesi [1] senza necessità di un ulteriore intervento.

I dati provengono dal più vasto studio clinico mondiale sul trattamento endovascolare dell'arteriopatia periferica (PAD) dell’arteria femorale superficiale (SFA). Lo studio è stato condotto su un gruppo di 787 pazienti, comprendente pazienti sintomatici, diabetici e con lesioni della massima complessità, incluse lesioni lunghe, occlusioni totali e ristenosi intra stent.

Lo studio ha inoltre rivelato:

- Una bassa percentuale di rottura dello stent pari a solo l'1,5%
- In media, una riduzione di ristenosi maggiore del 50% rispetto ad altri studi pubblicati su stent metallici e altri stent a rilascio di farmaco[2]
- Migliori risultati clinici a 12 mesi, secondo i quattro indicatori clinici principali (ABI, Rutherford Score, walking speed e walking distance)
 
"Penso che i dati di rivascolarizzazione siano significativi. Una riduzione superiore al 50% della restenosi è un risultato impressionante e sorprendente", ha commentato il Dr. Scheinert, uno dei ricercatori clinici che ha partecipato allo studio. "Attendo con ansia i dati finali dello studio randomizzato che potrebbero confermare un enorme passo avanti nella cura di gravi lesioni dell’arteria femorale superficiale".

Secondo Rob Lyles, vicepresidente e leader mondiale della divisione Peripheral Intervention di Cook Medical, “con la rivascolarizzazione confermata ed il quadro clinico migliorato, lo stent a rilascio di farmaco Zilver PTX offre sia ai medici sia ai pazienti un’alternativa rivoluzionaria. Zilver PTX modifica fondamentalmente lo scenario del trattamento endovascolare dell’arteria femorale superficiale”.


L’aerteriopatia periferica
Anche se può colpire chiunque, l’arteriopatia periferica colpisce prevalentemente le persone con più di 65 anni di età ed è causata dall’aterosclerosi (l’accumulo di materiale lipidico) nelle arterie. Il sintomo più comune della malattia è il dolore alla gamba durante l’esercizio fisico. Con il trascorrere del tempo l’aterosclerosi porta alla restrizione delle arterie (stenosi) con conseguente riduzione del flusso di sangue. La significativa riduzione del flusso di sangue agli arti si configura come ischemia critica degli arti, caratterizzata dall’insorgenza di dolore anche in assenza di esercizio, ferite che non si rimarginano e gangrena cui spesso segue l’amputazione dell’arto.
 
Lo stent Zilver PTX
Lo stent Zilver PTX ha ricevuto la certificazione CE nell’agosto 2009 ed è disponibile in Europa, inclusa l’Italia, dal settembre 2009. Si tratta del primo stent a rilascio di farmaco specificatamente indicato per il trattamento dell’arteria femorale superficiale, un vaso sanguigno dove è spesso difficile intervenire. Una volta posizionato lo stent Zilver PTX si espande mantenendo aperta l’arteria e  e  ripristinando il flusso sanguigno. Il successivo rilascio nelle cellule del vaso sanguigno del farmaco paclitaxel riduce il rischio di nuove occlusioni. Con un deciso balzo in avanti rispetto alle precedenti tecnologie di rilascio di farmaco, Zilver PTX non utilizza polimeri annullando così i rischi ad essi associati quali ad esempio l’insorgere nei pazienti di infiammazioni e la formazione di trombi.

Cook ha siglato un accordo per l’impiego del paclitaxel con gli stent periferici e con altri dispositivi medici non coronarici con Angiotech Pharmaceuticals Inc., società con sede a Vancouver, British Columbia, Canada (www.angiotech.com, NASDAQ). Negli Stati Uniti, lo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco è un dispositivo utilizzato a scopo investigativo e non è attualmente disponibile in commercio.

###

Informazioni su Cook Medical:
Cook Medical è stata una delle prime aziende che ha contribuito a divulgare la medicina interventistica, ed è una società pionieristica per molti dei dispositivi oggi comunemente usati in tutto il mondo per l'esecuzione di procedure mediche poco invasive. Oggi l'azienda integra progettazione di dispositivi, soluzioni biofarmaceutiche, terapia genica e cellulare, biotecnologie per migliorare la sicurezza dei pazienti e migliorare i risultati clinici nei settori di intervento della valvola aortica, nella cardiologia interventistica, nei settori di terapia critica, nella gastroenterologia, nella radiologia , nei disturbi vascolari periferici, nelle procedure di accesso alle ossa e nell'oncologia, nella chirurgia e nelle riparazioni dei tessuti molli, nell'urologia, nella tecnologia di riproduzione assistita, nella ginecologia e nell'ostetricia ad alto rischio. Cook è stato precedentemente vincitore del prestigioso premio annuale Medical Device Manufacturer (Eccellenza per la produzione medica) della rivista Medical Device & Diagnostic Industry. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.cookmedical.com. Cook Medical è presente su Twitter:  http://www.twitter.com/CookMedicalPR.

 

Comunicati stampa Cook Medical:

I comunicati Cook Medical sono disponibili on line all’indirizzo www.tta.it/digitalmedia  con feed RSS feed://www.tta.it/DIGITALmedia/Cook_Medical/rss.xml e su Twitter all’indirizzo www.Twitter.com/TTAPR

 
Per ulteriori informazioni:                  

Patrick Trancu
TT&A - Theodore Trancu & Associates                                                                                          
Tel: +39 02 5845701 / +39 345 4393978   
e-mail: Patrick@tta.it


[1] I test Doppler (con l'uso si PVSR < 2,5) con check-up a 12 mesi, hanno confermato che nell'86,2% dei casi il vaso del paziente restava aperto

[2] FAST (LINK), Durabilità (LINK), Assoluto (LINK) e STRIDES (LINK)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl