TT&A: Arteriopatia Periferica: il diabete fattore di rischio significativo

10/giu/2010 15.35.53 TT&A Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Arteriopatia Periferica: il diabete fattore di rischio significativo

Lo stent Zilver PTX a rilascio di farmaco si conferma quale una valida alternativa terapeutica per i pazienti diabetici affetti da arteriopatia periferica. E’ quanto è emerso dal convegno E.T.I. recentemente tenutosi a Siena.


L’arteriopatia periferica (PAD - Peripheral Arterial Disease) è una delle principali complicanze dei pazienti diabetici di Tipo II, che hanno da 3 a 4 volte maggiore probabilità di sviluppare la patologia[1]. E’ quanto è emerso nel corso del convegno E.T.I. (Endovascular Therapy International) tenutosi recentemente al Policlinico Le Scotte di Siena. Sono oltre 30 milioni le persone affette da PAD nel mondo, circa 2,4 milioni dei quali in Italia, il paese europeo più colpito dopo la Grecia. Si tratta di una patologia insidiosa poiché soltanto un terzo delle persone che l’hanno sviluppata presenta sintomi e ancora oggi la PAD è la prima causa di amputazione non traumatica degli arti inferiori.

 

Il piede diabetico[2]

E’ noto che i diabetici siano pazienti ad alto rischio per gravi complicanze, tra le quali le patologie a livello del piede, sia d’origine vascolare sia per la presenza di neuropatia, sia di origine mista (piede neuro-ischemico). La definizione di piede diabetico del Gruppo di Studio del Piede Diabetico della SID è il “piede con alterazioni anatomo-funzionali determinate dall’arteriopatia occlusiva periferica e/o dalla neuropatia diabetica”. Dunque per piede diabetico s’intende non solo il piede ulcerato o infetto ma anche il piede privo di lesioni ma a rischio di ulcerazione. L’entità del problema è rilevante, se si considera che al mondo è stimata la presenza di oltre 150 milioni di diabetici, destinati approssimativamente per il 15% dei casi a sviluppare nel corso della vita una lesione del piede; di questi una percentuale ancora troppo elevata va incontro ad interventi chirurgici demolitivi, ossia ad amputazioni minori (parte del piede) e maggiori (gamba - coscia). In Italia si stima che siano 3 milioni le persone affette da diabete.
 

L’aerteriopatia periferica

Anche se può colpire chiunque, l’arteriopatia periferica colpisce prevalentemente le persone con più di 65 anni di età ed è causata dall’aterosclerosi (l’accumulo di materiale lipidico) nelle arterie. Il sintomo più comune della malattia è il dolore alla gamba durante l’esercizio fisico. Con il trascorrere del tempo l’aterosclerosi porta alla restrizione delle arterie (stenosi) con conseguente riduzione del flusso di sangue. La significativa riduzione del flusso di sangue agli arti si configura come ischemia critica degli arti, caratterizzata dall’insorgenza di dolore anche in assenza di esercizio, ferite che non si rimarginano e gangrena cui spesso segue l’amputazione dell’arto.
 

Nuovi approcci terapeutici

Nel corso degli ultimi 6 mesi, il trattamento della PAD ha visto l’introduzione di nuovi approcci nell’ambito della chirurgia minimamente invasiva grazie all’utilizzo dello stent Zilver PTX, il primo stent a rilascio di farmaco approvato per l’arteria femorale superficiale. Il principio attivo paclitaxel viene applicato direttamente sullo stent attraverso un innovativo processo che non prevede l’uso di supporti polimerici o solventi. Dopo l’apertura dello stent che ripristina il regolare flusso di sangue nell’arteria, il principio attivo entra a contatto diretto con il vaso sanguigno riducendo così il successivo stringimento (ristenosi) delle arterie. Eliminando il bisogno di utilizzare polimeri che negli stent a eluizione di farmaco precedentemente utilizzati rimanevano nel corpo dopo che il farmaco si era dissolto nei tessuti circostanti, il nuovo stent Zilver PTX riduce in modo significativo i rischi potenziali per i pazienti tra i quali la formazione di trombi e di infiammazioni.

Nel corso del convegno E.T.I., il prof. Giancarlo Mansueto dell’Università di Verona ha presentato i risultati relativi allo studio condotto sull’utilizzo dello stent Zilver PTX su pazienti diabetici: “i risultati clinici a 12 mesi confermano l’eccellente performance nei pazienti diabetici. Ad 1 anno dall’impianto dello stent Zilver PTX l’indice di Winsor, test comunemente utilizzato per diagnosticare l’arteriopatia periferica, permane migliorato nella maggior parte dei pazienti trattati, anche nel sottogruppo di pazienti “difficili” quali i diabetici.  Sempre ad 1 anno dall’impianto il tasso di integrità strutturale di questo stent si avvicina al 99%, un fattore questo molto importante in quanto è ampiamente riconosciuto che la frattura/rottura dello stent corrisponde alla ristenosi-occlusione dell’arteria trattata”.

 

###

 

Informazioni su Cook Medical:

Cook Medical è stata una delle prime aziende che ha contribuito a divulgare la medicina interventistica, ed è una società pionieristica per molti dei dispositivi oggi comunemente usati in tutto il mondo per l'esecuzione di procedure mediche poco invasive. Oggi l'azienda integra progettazione di dispositivi, soluzioni biofarmaceutiche, terapia genica e cellulare, biotecnologie per migliorare la sicurezza dei pazienti e migliorare i risultati clinici nei settori di intervento della valvola aortica, nella cardiologia interventistica, nei settori di terapia critica, nella gastroenterologia, nella radiologia , nei disturbi vascolari periferici, nelle procedure di accesso alle ossa e nell'oncologia, nella chirurgia e nelle riparazioni dei tessuti molli, nell'urologia, nella tecnologia di riproduzione assistita, nella ginecologia e nell'ostetricia ad alto rischio. Cook è stato precedentemente vincitore del prestigioso premio annuale Medical Device Manufacturer (Eccellenza per la produzione medica) della rivista Medical Device & Diagnostic Industry. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.cookmedical.com. Cook Medical è presente su Twitter:  http://www.twitter.com/CookMedicalPR.

 

Comunicati stampa Cook Medical:

I comunicati Cook Medical sono disponibili on line all’indirizzo www.tta.it/digitalmedia  con feed RSS feed://www.tta.it/DIGITALmedia/Cook_Medical/rss.xml e su Twitter all’indirizzo www.Twitter.com/TTAPR

 

 

Per ulteriori informazioni:                  

Patrick Trancu

TT&A - Theodore Trancu & Associates                                                                                          

Tel: +39 02 5845701 / +39 345 4393978    

e-mail: Patrick@tta.it


[1] Jude EB, Eleftheriadou I, Tentolouris N. Peripheral arterial disease in

diabetes-a review. Diabet Med. 2010;27(1):4-14

[2] Manuela Mantero e Vincenzo Curci, UO Medicina II - Diabetologia, Casa di Cura Santa Maria, Castellanza, Varese; http://www.vulnologia.it/BIBLIOTECA/PDF/DIABETE/SCREENING%20PIEDE%20DIABETICO.pdf



I comunicati dei nostri clienti sono disponibili on line con feed RRS all'indirizzo www.tta.it/digitalmedia e su twitter all'indirizzo www.twitter.com/ttapr

Visita il mio blog su comunicazione e gestione di crisi e iscriviti al feed RSS per tenerti sempre aggiornato su nuovi post.

Thinking about your next vacation? Visit www.siladen.com

-----------------------------------------------------------------------------

TT&A - THEODORE TRANCU & ASSOCIATES S.r.l.

Public Relations and Stakeholder Dialogue Consultants

Viale Beatrice d'Este 15,  20122 Milano, Italy

Tel. +39-025845701, Fax +390258457070

Mobile: +39-335230789

E-mail: info@tta.it, Internet: www.tta.it

Skype: patricktrancu

----------------------------------------------------------------------------


Confidentiality Note: This message is intended only for the named recipient and may contain confidential, proprietary or legally privileged information. Unauthorized individuals or entities are not permitted access to this information. Any dissemination, distribution, or copying of this information is strictly prohibited. If you have received this message in error, please advise the sender by reply e-mail, and delete this message and any attachments. Thank you.


P 
Prima di stampare questa mail considera l’impatto ambientale
Please consider environment before printing this mail




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl