Il settore del recupero crediti mantiene un profilo forte ed efficace

14/giu/2010 14.05.02 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
------=_Part_2733000_818471273.1276517102473 Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-1 Content-Transfer-Encoding: quoted-printable Il settore del recupero crediti mantiene un profilo forte ed efficace MILANO, June 14, 2010/PRNewswire/ --=20 - Italia: ritardi di pagamento pi=F9 lunghi e livelli di crediti in sofferenza pi=F9 elevati rispetto alla media europea L'ultima edizione dell'indagine sul recupero dei crediti commerciali "Global Collections Review" promossa da Atradius Collections, t= ra le societ=E0 leader nel settore della gestione e del recupero crediti, fa i= l punto della situazione sullo stato attuale dell'attivit=E0 di recupero cred= iti commerciali a livello europeo, intervistando oltre 1.700 imprese in nove paesi europei, tra cui l'Italia. L'indagine, che segue una precedente edizione pubblicata a gennaio 2010, affronta in dettaglio il tema del ricor= so ai servizi di recupero crediti da parte delle imprese, con una particolare attenzione ai tempi medi di sofferenza dei crediti, ai criteri adottati dal= le imprese per la selezione di un'agenzia esterna per il recupero degli insoluti, nonch=E9 ai fattori per i quali le imprese decidono di non esternalizzare le attivit=E0 di recupero dei crediti. Tra gli aspetti di maggior interesse evidenziati dall'indagine: oltre la met=E0 (53%) delle imprese intervistate in Europa s= i =E8 rivolta ad agenzie esterne per il recupero dei crediti insoluti, al fine di migliorare i flussi di cassa e aumentare la liquidit=E0. In Italia, la percentuale si =E8 rivelata leggermente superiore alla media europea, attestandosi al 57%. In particolare, tra tutti i Paesi europei oggetto dell'indagine, l'Italia risulta avere delle evidenti criticit=E0 all'intern= o del sistema dei pagamenti sul mercato domestico, avendo i pi=F9 elevati liv= elli di crediti commerciali in sofferenza rispetto agli altri Paesi europei, olt= re a registrare ritardi di pagamento pi=F9 lunghi rispetto alla media UE, con = un ritardo medio superiore a 60 giorni. Uno scenario lievemente migliore si registra a carico dei crediti commerciali vantati dalle imprese italiane ne= i confronti dei clienti esteri, che nel 51% dei casi risultano essere scaduti da meno di 60 giorni. Tra le motivazioni principali per cui le imprese europee decidono di esternalizzare l'attivit=E0 del recupero degli insoluti ci sono l'efficacia delle societ=E0 di recupero e la capacit=E0 di avere risultati concreti. In particolare, la "percentuale dei casi di successo" =E8 ritenut= o il pi=F9 importante criterio di scelta di una societ=E0 di recupero crediti. Seguono: "costi del servizio", "reputazione", "capacit=E0 di non pregiudica= re i rapporti d'affari con i debitori" e "conoscenza del mercato locale". Le imprese intervistate in Italia si sono espresse anche in favore del criteri= o "esperienza a livello internazionale", che viene prima di "reputazione" e d= i "percentuale dei casi di successo". Raymond van der Loos, Amministratore Delegato di Atradius Collections, ha commentato: "Per molte imprese recessione e bisogno di liquidit=E0 si sono rivelati fattori determinanti nella scelta di utilizzar= e una societ=E0 di recupero dei crediti. Ci=F2 =E8 confermato anche dai risul= tati della nostra prima indagine, pubblicata agli inizi di quest'anno. Questa seconda indagine dimostra chiaramente che tale stato di cose prosegue, ed i= n conseguenza dei successi ottenuti dalle societ=E0 di recupero crediti, dive= nta una costante in alcuni Paesi." Inoltre: "Questo nuovo studio identifica anche alcune importanti differenze di comportamento, culturali e geografiche, che aiutan= o a garantire un servizio di qualit=E0 a livello locale, all'interno di un mercato globale. Per noi, tra l'altro, non =E8 mai stato un problema manten= ere relazioni positive con i debitori, grazie anche ai regolari sondaggi sulla soddisfazione, che dimostrano che oltre il 90% dei clienti dichiara di riuscire a mantenere relazioni positive". Tra i motivi per i quali le imprese decidono di non esternalizzare il recupero degli insoluti: la "mancanza di fiducia nel successo dell'agenzia incaricata" si colloca all'ultimo posto nelle opinion= i espresse dalle imprese italiane intervistate, mentre il "costo" si colloca = al terzo posto, in linea con la media europea. Ci=F2 indica che il settore del recupero crediti =E8 considerato positivamente anche da parte delle imprese che non ricorrono a tale servizi= o, e che il fattore "costo" =E8 relativamente secondario, indipendentemente da= l fatto che un'impresa decida o meno di avvalersi dei servizi di una societ= =E0 di recupero crediti. L'indagine sul recupero dei crediti commerciali "Global Collections Review" ha interessato 1.758 imprese in 9 Paesi europei: Belgio= , Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Svezia. =C8 possibile scaricare la versione integrale dell'indagine sul recuper= o dei crediti commerciali "Global Collections Review" dal sito Internet http://www.atradiuscollections.com. Atradius Collections Atradius Collections =E8 un'unit=E0 di business del Gruppo Atradius, e = offre soluzioni efficienti, rapide e flessibili per il recupero di crediti commerciali nazionali e internazionali. Con oltre 400 dipendenti in 19 uffi= ci e un'estesa rete di specialisti del recupero crediti e professionisti legal= i in tutto il mondo, Atradius Collections fornisce servizi ad oltre 12.000 clienti e gestisce una media di 100.000 casi ogni anno. Con i suoi oltre 80 anni di esperienza nel settore della gestione globale del credito, Atradius Collections =E8 in una posizione unica quale leader mondiale nel recupero d= ei crediti B2B. http://www.atradius.it Source: Atradius N.V. Per ulteriori informazioni: Atradius Corporate Communications , Relazioni E= sterne Atradius, Italia, Silvia Ungaro, Tel: +30-06-68812-533 ------- Profile: My Profile 1 ------=_Part_2733000_818471273.1276517102473--
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl