Secondo i dati dello studio MADIT-CRT le pazienti di sesso femminile beneficiano maggiormente dall'impianto di dispositivi CRT-D rispetto ai pazienti di sesso maschile

18/giu/2010 15.53.17 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
------=_Part_2949530_310955953.1276869197800 Content-Type: text/plain; charset=ISO-8859-1 Content-Transfer-Encoding: quoted-printable Secondo i dati dello studio MADIT-CRT le pazienti di sesso femminile benefi= ciano maggiormente dall'impianto di dispositivi CRT-D rispetto ai pazienti = di sesso maschile NATICK, Massachusetts e NIZZA, Francia, June 18, 2010/PRNewswire/ -- La= Boston Scientific Corporation (quotata alla New York Stock Exchange come BSX) ha annunciato oggi i risultati di una sotto-analisi dell= o studio MADIT-CRT, secondo cui le pazienti di sesso femminile beneficerebber= o maggiormente dell'impianto dei suoi defibrillatori per la terapia di risincronizzazione cardiaca (CRT-D), rispetto ai pazienti di sesso maschile= . I risultati sono stati presentati durante il 17o Cardiostim World Congress dal Dottor Jonathan Steinberg, primario del reparto di Cardiologia e Direttore dell'Al-Sabah Arrythmia Institute, St. Luke's-Roosevelt Hospital Center, di New York. La sotto-analisi ha dimostrato che sia i pazienti di sesso femminile che quelli di sesso maschile hanno tratto beneficiato significativamente della terapia di risincronizzazione cardiaca. Tuttavia, nelle pazienti di sesso femminile si =E8 avuta una riduzione degli episodi = di insufficienza cardiaca del 70 percento, rispetto ad una riduzione del 35 percento osservata nei pazienti di sesso maschile. Un'ulteriore analisi ha dimostrato una riduzione del 72 percento nella mortalit=E0 per qualsiasi ca= usa nelle pazienti di sesso femminile con insufficienza cardiaca asintomatica o lieve. " Ci sono vari fattori che possono spiegare come mai nelle donne ci sia stato un beneficio maggiore rispetto agli uomini," ha affermat= o il dottor Arthur Moss, Professore di Medicina alla University of Rochester Medical Center ed investigatore principale dello studio MADIT-CRT. "La terapia CRT-D =E8 ideata per migliorare le capacit=E0 complessive di pompag= gio del cuore, e le donne hanno pi=F9 probabilit=E0 degli uomini soffrire di ma= lattia cardiaca non ischemica, che normalmente colpisce il cuore in toto - piuttos= to che una singola regione - e pu=F2 portare ad una ridotta potenza di pompagg= io, a ritmi cardiaci anormali e a disturbi nel sistema elettrico cardiaco. Gli uomini, invece, sono pi=F9 soggetti delle donne a soffrire di patologia cardiaca ischemica - nota anche come coronaropatia - che spesso ha un impat= to pi=F9 localizzato sul cuore." "Questi sono risultati importanti poich=E9 la terapia CRT-D =E8 stata storicamente sotto-utilizzata nelle donne, rispetto agli uomini con l= o stesso livello di cardiopatia," ha affermato il dottor Kenneth Stein, Chief Medical Officer, del gruppo "Cardiology, Rhythm and Vascular" della Boston Scientific. Alla Boston Scientific crediamo che a tutti i pazienti debba essere garantita la stessa opportunit=E0 di cure cardiovascolari di alta qualit=E0, indipendentemente dal sesso. Crediamo che questi risultati aiuteranno a ridurre le disparit=E0 di trattamento tra uomini e donne." MADIT-CRT =E8 lo studio randomizzato pi=F9 grande a livello mondiale sugli impianti di CRT-D, su pazienti di classe I e II della New Yo= rk Heart Association (NYHA)[1], comprendente pi=F9 di 1.800 pazienti arruolati= in 110 centri nel mondo. I risultati dello studio MADIT-CRT sono stati pubblicati nel numero di Ottobre 2009 del New England Journal of Medicine. = La Boston Scientific ha al momento una domanda all'esame dell'FDA statunitense per l'espansione di indicazione per i suoi CRT-D che includa pazienti ad al= to rischio di classe I e II della NYHA con blocco di branca sinistra[2]. Boston Scientific =E8 un'azienda operante a livello mondiale che si occupa di sviluppare, produrre e commercializzare dispositivi medicali, = i cui prodotti sono utilizzati in un'ampia gamma di specialit=E0 mediche del settore interventistico. Per ulteriori informazioni, visitare: http://www.bostonscientific.com. Affermazione Cautelativa Relativa alle Affermazioni Riferite al Futuro Questo comunicato stampa contiene affermazioni riferite al futuro come stabilito dalla Sezione 21E del Securities Exchange Act del 193= 4. Le affermazioni riferite al futuro possono essere identificate da termini come "anticipare", "prevedere", "proiettare", "ritenere", "programmare", "stimare", "intendere" e termini simili. Queste affermazioni riferite al futuro si basano sulle convinzioni, supposizioni e stime da noi effettuate sulla base delle informazioni a nostra disposizione in quel determinato momento e non intendono fornire garanzie di eventi o prestazioni future. Queste affermazioni riferite al futuro includono, tra le altre cose, affermazioni relative a studi clinici, approvazione da parte degli organi regolatori, performance dei prodotti, e la nostra strategia di crescita. Se le nostre supposizioni si rivelassero errate, o se determinati rischi o imprevisti si materializzassero, i risultati effettivi potrebbero differire dalle aspettative o dalle proiezioni espresse o sottintese dalle nelle nost= re affermazioni riferite al futuro. In alcune circostanze, questi fattori hann= o inficiato in passato e potrebbero inficiare in futuro (insieme ad altri fattori) la nostra capacit=E0 di mettere in atto la nostra strategia commerciale e ci=F2 potrebbe risultare in una discrepanza tra i risultati effettivi e quelli contemplati nelle affermazioni presentate in questo comunicato stampa. Di conseguenza, i lettori sono invitati a non fare eccessivo affidamento su alcuna delle nostre affermazioni riferite al futur= o. Tra i fattori che potrebbero provocare tali discrepanze vi sono: condizioni future correlate alla situazione economica, ai concorrenti= , alla rimborsabilit=E0 e allo status regolatorio; introduzioni di nuovi prodotti; trend demografici; diritti di propriet=E0 intellettuale; contenzi= oso; condizioni del mercato finanziario; future decisioni commerciali prese da n= oi - dai nostri concorrenti. Tutti questi fattori sono difficili o impossibili da prevedere accuratamente e molti di essi sono al di l=E0 del nostro controllo. Per una descrizione ulteriore e un elenco di questi ed altri importanti rischi e imprevisti che potrebbero inficiare le nostre operazion= i future, vedere la Parte I, Voce 1A- Fattori di rischio nel nostro ultimo rapporto annuale sul Modulo 10-K depositato presso la Securities and Exchan= ge Commission, che potremmo aggiornare nella Parte II, Voce 1A - Fattori di rischio nei Rapporti Trimestrali sul Modulo 10-Q che abbiamo depositato o c= he depositeremo in seguito. Neghiamo ogni intenzione o obbligo di aggiornare pubblicamente o modificare le nostre affermazioni riferite al futuro per riflettere eventuali cambiamenti delle nostre aspettative o degli eventi, delle situazioni o delle circostanze su cui potrebbero basarsi tali aspettative o che potrebbero influire sulla probabilit=E0 che i risultati effettivi differiscano da quelli espressi nelle affermazioni riferite al futuro. Questa affermazione cautelativa =E8 applicabile a tutte le affermaz= ioni riferite al futuro contenute nel presente documento. --------------------------------- [1] La classificazione clinica dell'insufficienza cardiaca della NYHA individua classifica i pazienti come classe I-II-III-IV in base all'entit= =E0 dei sintomi o delle limitazioni funzionali, da asintomatici a costretti a letto. I pazienti dello studio MADIT-CRT sono asintomatici o con sintomi lievi, di classe I (ischemici) e II (ischemici e non ischemici) della NYHA. [2] Alto rischio viene definito come larghezza del complesso QRS pari o superiore a 130 millisecondi, con frazione di eiezione del ventricolo sinistro pari o inferiore a 30% e con blocco di branca sinistra (BBS). Il B= BS =E8 una malattia in cui l'attivazione del ventricolo sinistro =E8 ritardata= . Ne risulta che porzioni del ventricolo sinistro si contraggono pi=F9 tardi del resto del ventricolo sinistro e destro, riducendo la capacit=E0 di pompaggi= o del cuore. =20 CONTATTO: Alessandra Gelera +39-334 6516381 (cellulare) Responsabile Economia Sanitaria e Affari Istituzionali Boston Scientific Italia Source: Boston Scientific Corporation CONTATTO: Alessandra Gelera, +39-334 6516381 (cellulare), Responsabile Econ= omia Sanitaria e Affari Istituzionali, Boston Scientific Italia ------- Profile: My Profile 1 ------=_Part_2949530_310955953.1276869197800--
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl