WALTER TOSTO, AL VIA LA PARTNERSHIP CON CB&I

WALTER TOSTO, AL VIA LA PARTNERSHIP CON CB&I WALTER TOSTO, AL VIA LA PARTNERSHIP CON CB&I Il leader nella caldareria per l'Oil&Gas (ricavi consolidati del Gruppo 2009: 100 milioni) realizzerà 4 coke drum con tecnologie CB&I per la colombiana Ecopetrol.

28/giu/2010 09.52.30 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
WALTER TOSTO, AL VIA LA PARTNERSHIP CON CB&I

Il leader nella caldareria per l’Oil&Gas (ricavi consolidati del Gruppo 2009: 100 milioni) realizzerà 4 coke drum con tecnologie CB&I per la colombiana Ecopetrol. La commessa da 17,4 milioni di dollari sancisce l’inizio della collaborazione con il colosso dell’ingegneria per l’Energy, che vanta 600 progetti l’anno e ricavi da 4,56 bilioni di dollari. L’azienda abruzzese si apre così un business da 40 milioni in tre anni

 

 

CHIETI, 28 Giugno 2010

Due successi in uno per la Società abruzzese Walter Tosto SpA. Il leader nei grandi impianti di caldareria per l’Oil&Gas (ricavi consolidati del Gruppo 2009: 100 milioni; Ebitda: 10 milioni) fabbricherà 4 coke drums (camere di reazione) per la colombiana Ecopetrol: una commessa da 17,4 milioni di dollari che verrà realizzata utilizzando l’innovativa tecnologia della CB&I a vertical plate (tegoli verticali) e che di fatto sancisce l’inizio di una strategica collaborazione con il colosso dell’ingegneria per l’Energy. D’ora in poi CB&I, realtà da 600 progetti l’anno e 4,56 bilioni di dollari di ricavi, avrà nella Walter Tosto il partner di riferimento per tale tecnologia. Per l’azienda abruzzese si apre così un business da 40 milioni in tre anni.

 

“I coke drums oggetto della fornitura - spiega l’amministratore delegato Luca Tosto - avranno un peso di 300 tonnellate ciascuno e un diametro di 8 metri. Saranno realizzati in acciaio bassolegato al cromo molibdeno, adatto per un esercizio ad alte temperature. E saranno i primi del loro genere ad essere prodotti in Italia, e da un’azienda italiana. Di qui in avanti, ogni volta che si varerà un analogo progetto nel mondo, la CB&I potrà contare su di noi: un ulteriore, importante passo avanti sulla strada dell’internazionalizzazione, intrapresa già da tempo al fine di imporci a livello mondiale come indiscussi leader tecnologici e partner di riferimento per la realizzazione di item critici nei settori petrolchimico e Power”.

 

Questo progetto si inserisce nel più ampio programma di modernizzazione ed espansione della raffineria di Cartagena, in Colombia, che punta all’incremento della sua produzione da 80.000 a 165.000 barili al giorno. Tale espansione include anche la costruzione di una nuova unità di cracking della capacità di 35.000 barili al giorno e varie unità per la realizzazione dell’attività di hydrotreating. Il nuovo impianto produrrà benzina a basso contenuto di zolfo e gasolio ottenuto dalle frazioni pesanti del greggio. La raffineria di Cartagena concretizza, inoltre, l’obiettivo del governo colombiano che mira a divenire autosufficiente nella produzione di benzina, potenziando il settore petrolchimico.

 

Il doppio successo ottenuto dalla Walter Tosto con quest’ultima commessa arriva puntuale a coronare il mezzo secolo di attività dell’azienda, celebrato il 24 giugno scorso presso gli stabilimenti di Chieti Scalo alla presenza delle massime autorità locali e dei dipendenti con le loro famiglie. Particolarmente nutrito il programma della giornata, con una partecipata presentazione del libro di Mauro Castelli “Il saldatore di idee - Walter Tosto, un imprenditore contro, cui ha fatto seguito  la tavola rotonda "Walter Tosto, 50 anni di economia reale - Strategie di crescita e fattori di successo".

 

Walter Tosto SpA produce apparecchi ad alto livello tecnologico per i settori petrolchimico, power generation e alimentare/farmaceutico. Nel 2009 la Società ha investito 10 milioni in tecnologie e R&D. Investimenti futuri: 15 milioni per l’adeguamento delle strutture in vista della prossima produzione di componenti per centrali nucleari. Dipendenti: 350; previsto l’inserimento di 15 ingegneri usciti dal master “Pressure Process Equipment: Design & Realization”, varato per l’anno accademico 2009/2010 dalla Walter Tosto assieme all’Università dell’Aquila. Grazie anche all’ultima commessa Ecopetrol e alla partnership avviata con CB&I, l’azienda conta di chiudere l’anno con un fatturato accresciuto del 3,8%.

 

********************************************************

PRS Consulting Group

Via San Felice, 98 - 40122 Bologna (Italy)

Tel. +39 051 522440

Fax +39 051 553857

E-mail prs@prs.it

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl