GEWISS: RISULTATI 1H2010

20/lug/2010 13.21.31 IR TOP per GEWISS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Buongiorno,

 

con la presente Le inviamo il comunicato stampa di Gewiss relativo ai risultati economico finanziari al 30 giugno 2010.

 

Cordiali saluti.

 

IR Team

 

 

* * *

 

Approvata la relazione finanziaria semestrale 2010 del GRUPPO GEWISS

                        ü Il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria consolidata semestrale di cui questi i principali indicatori economico-finanziari:

                        In rallentamento il fatturato consolidato del 2Q 2010 (+7% rispetto al 2Q 2009) per effetto della generale situazione del mercato delle costruzioni e del residenziale che ridimensiona la crescita del 1Q 2010 (+22% sul 1Q 2009), portando il dato del 1H 2010 al +13% sul 2009.

                        EBITDA al 1H 2010 pari a 26 milioni di euro (17% sul fatturato), con un 2Q 2010 in contrazione del -2% sul 2Q 2009 a seguito dell’andamento crescente dei costi variabili di vendita, materie prime, spese del personale e costi di struttura.

                        Utile netto 1H 2010 a 11 milioni di euro (7% sul fatturato): utile del 2Q a 5,6 milioni di euro in linea con il 1Q 2010.

                        Posizione finanziaria netta attiva a 98 milioni di euro (93 milioni di euro a dicembre 2009 e 101 milioni di euro a marzo 2010).

                        Outlook del 2H non prevedibile per la generale situazione di incertezza sul portafoglio ordini del settore immobiliare, in particolare italiano, e per il trend crescente dei costi dei fattori di produzione e di struttura.

 

 

                        ü Offerta pubblica di acquisto promossa da Unifind S.p.A..

 

 

Cenate Sotto (BG), 20 luglio 2010 - Il Consiglio di Amministrazione di Gewiss S.p.A. riunitosi oggi presso la sede di Cenate Sotto (BG) sotto la presidenza del Cav. Lav. Domenico Bosatelli, ha approvato la Relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2010.

Sintesi dati economico-finanziari.

 

Principali risultati consolidati del primo semestre 2010 (e secondo trimestre 2010)

 

Il fatturato consolidato dei primi sei mesi del ‘10 si attesta a 153 milioni di euro in aumento del +13% rispetto ai 135 milioni di euro del medesimo periodo del ‘09; Italia (+10%), Francia (+21%), Germania (+16%), UK (+26%), Spagna stabile e Resto del Mondo (+23%); la crescita comunque non permette di tornare ai livelli di fatturato del 2008, laddove il 1H registrava vendite pari a 184 milioni di euro (-17%).

Il fatturato del 2Q ‘10 registra un incremento del +7% rispetto al corrispondente periodo del ‘09, mentre la crescita del 1Q era stata del +22%; in particolare nel 2Q il fatturato Italia ha sofferto una frenata del trend attestandosi al medesimo dato del 2Q ‘09, mentre sono cresciute le vendite all’estero (+18%); a questo proposito si ricorda che il fatturato si confronta con l’anomalo trend trimestrale registrato nel corso del passato esercizio (dal -36% del 1Q ‘09 al -10% del 4Q ’09 rispetto al 2008) derivante dai fenomeni di riorganizzazione e de-stocking del canale della distribuzione di materiale elettrico, evidenziatisi maggiormente nella prima parte del ‘09.

L'EBITDA (margine operativo lordo) risulta pari a 26 milioni di euro (17% sul fatturato) contro i 19 milioni di euro del 1H ’09; nel 2Q l’incidenza dell’EBITDA sul fatturato è calata al 16% contro il 18% del 1Q ’10, per effetto principalmente di una maggiore incidenza dei costi variabili di vendita (sconti e premi), dell’aumentata incidenza del costo materie prime (dal 35% del 1Q al 38% del 2Q ‘10) e a seguito dei maggiori costi del personale per effetto del rinnovo del CCNL (in Italia) e del venir meno dei benefici ottenuti nel 2009 (cassa integrazione, short time, smaltimento ferie e riduzione dell’organico).

L’EBIT (margine operativo netto) si attesta a 17 milioni di euro con un’incidenza dell’11% sul fatturato risentendo positivamente dei minori ammortamenti di periodo.

La Posizione finanziaria netta consolidata, pari a 98 milioni di euro, aumenta di 5 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2009 per effetto principalmente della variazione del capitale circolante netto (+2 milioni di euro), degli investimenti (-4 milioni di euro), del cash-flow consolidato di periodo (+20 milioni di euro), del pagamento dei dividendi ‘09 (-12 milioni di euro) e di altre variazioni (-1 milione di euro).

 

Andamento del settore di riferimento (*)

L’industria Elettrotecnica italiana, in questa prima parte del 2010 ed in analogia con il settore manifatturiero, mostra limitati segnali di ripresa dopo le forti criticità registrate nell’ultimo biennio; il contesto congiunturale mantiene comunque elementi di instabilità - nel mercato immobiliare, finanziario e del lavoro - che rendono incerto il ritorno a breve in un percorso di sviluppo sostenibile e comunque lontano dai livelli ante 2008.

Sul settore elettrotecnico italiano pesa la crisi del comparto delle costruzioni, dove gli investimenti hanno mostrato un calo del 10% negli ultimi due anni e dove sono previste ulteriori contrazioni nel 2010; il comparto delle nuove abitazioni stima una perdita 2008/2010 pari al 31% in volume d’investimenti; in forte calo anche l’edilizia non residenziale privata con una contrazione del 22%; per i lavori pubblici la flessione dei livelli produttivi è in atto da sei anni e nel 2010 gli investimenti saranno il 21% in meno rispetto al 2004.

Il fatturato del comparto elettrotecnico all’ultima data disponibile (Anie - Aprile 2010) mostra una crescita del +6,1% che, al netto degli effetti stimati di aumento dei prezzi/volumi sui segmenti cavi, fotovoltaico e rinnovabili, evidenzia comunque un crescita netta limitata; soffrono in particolare i segmenti del residenziale, l’illuminotecnica e le applicazioni verso il terziario/industriale. Sui mercati internazionali si segnala una crescita in Germania del +12%, in UK del +6%, mentre in Francia non si rilevano variazioni significative rispetto al 2009; in Spagna il settore registra una ulteriore flessione (-5%) rispetto al già drastico ridimensionamento del 2008/09 (-50%).

 

Fatti di rilievo ed evoluzione prevedibile della gestione

Per quanto riguarda l’evoluzione della gestione, si riconferma la forte concentrazione sulle seguenti attività: investimenti in R&S con lancio commerciale delle nuove famiglie di prodotto (cataloghi Domo/Chorus, Bloc e Lite); spinta commerciale per il mantenimento delle quote di mercato sul core business del Gruppo; ricerca di opportunità di business in nuovi mercati esteri; formazione alla filiera tecnico-commerciale con seminari professionali e documentazione specialistica; progetti di ottimizzazione dei fattori di produzione, dei costi di struttura ed efficienza delle filiali estere.

Con riferimento alle prospettive del secondo semestre, ed in particolare sul mercato italiano anche alla luce del rallentamento del fatturato del 2Q ’10, il management opererà con rigore e prudenza per affrontare l’attuale situazione di forte competizione, di tensione sui margini di contribuzione e di generale riduzione dei volumi di vendita del settore, anche considerando che il secondo semestre ‘09 aveva beneficiato degli effetti positivi e straordinari della ricostituzione delle scorte del canale distributivo. La mancanza di consolidati segnali di ripresa dell’economia mondiale e nazionale, l’eccesso di offerta di immobili residenziali e l’esaurimento del portafoglio ordini delle imprese, la debolezza dei consumi privati ed investimenti pubblici inducono ad un generale atteggiamento di prudenza nelle previsioni.

Non si segnalano eventi straordinari o altri fatti di rilievo successivi alla data di chiusura del primo semestre 2010, ad eccezione di quanto riportato nel successivo paragrafo, tali da modificare la struttura economico-patrimoniale del Gruppo o tali da richiedere annotazioni aggiuntive o integrative.

 

Offerta pubblica di acquisto promossa da Unifind S.p.A.

Si segnala che in data 28 maggio 2010 la controllante Unifind S.p.A., anche per conto di Polifin S.p.A. e del Cav. Lav. Domenico Bosatelli ha comunicato la propria decisione di promuovere una offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria ai sensi dell’articolo 102 del TUF avente ad oggetto n. 28.657.694 azioni ordinarie di Gewiss S.p.A., pari al 23,881% del capitale sociale di Gewiss S.p.A., riconoscendo a ciascun aderente all’offerta un corrispettivo, in contanti, pari ad euro 4,20 per ciascuna azione portata in adesione.

Il Consiglio di Amministrazione di Gewiss si è riunito in data 14 giugno 2010 al fine di deliberare in merito all’approvazione del comunicato da diffondere ai sensi dell’articolo 103, comma 3 del TUF.

Il documento di offerta è stato approvato dalla Consob in data 16 giugno 2010 con nota n. 1055105 ed è stato messo a disposizione del pubblico in data 17 giugno 2010.

Il periodo di adesione, concordato con Borsa Italiana, è iniziato il 21 giugno 2010 e avrà termine alle 17.40 del giorno 23 luglio 2010, per complessivi 25 giorni di borsa aperta. Per maggiori informazioni si rinvia al documento di offerta e alle successive comunicazioni dell’Offerente disponibili anche sul sito internet www.gewiss.com. Per informazioni sulle percentuali di adesione alla data del 19 luglio 2010 si rinvia al sito internet www.borsaitaliana.it.

GEWISS S.p.A.

Presidente

Cav. Lav. Domenico Bosatelli

 

 

 

IR TOP per Gewiss

IR TOP - Investor Relations Consulting

Partner Equity Markets Borsa Italiana

Milano - Via San Prospero, 4

Tel: +39 0245473884/3

Fax: +39 0291390665

www.irtop.com

_____________________________________

 

This e-mail message and any files transmitted with it are subject to attorney-client privilege and contain confidential information intended only for the person(s) to whom it is addressed. If you are not the intended recipient, you are hereby notified that any use or distribution of this e-mail is strictly prohibited: please notify the sender and delete the original message.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl