Sistemi di videosorveglianza: contributi della CCIAA di Modena

Sistemi di videosorveglianza: contributi della CCIAA di Modena Sistemi di videosorveglianza: contributi della CCIAA di Modena luglio 21, 2010 di Max | Modifica Buone notizie per le imprese della Provincia di Modena: entro il 31 luglio 2010le piccole imprese che si occupano di attività economiche aperte al pubblico con un consistente flusso di valori in denaro possono fare domanda alla locale Camera di Commercio per richiedere un contributo del 40% a fondo perduto sull'installazione di: sistemi di videosorveglianza antirapina in grado di interagire direttamente con le sale e le centrali operative di Polizia e Carabinieri o con gli Istituti di Vigilanza. sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni altri sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate e vetri antisfondamento Sono esclusi dal contributo gli ampliamenti e adeguamenti dei sistemi preesistenti.

21/lug/2010 09.10.27 Promoplus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Sistemi di videosorveglianza: contributi della CCIAA di Modena

Buone notizie per le imprese della Provincia di Modena: entro il 31 luglio 2010le piccole imprese che si occupano di attività economiche aperte al pubblico con un consistente flusso di valori in denaro possono fare domanda alla locale Camera di Commercio per richiedere un contributo del 40% a fondo perduto sull’installazione di:

  • sistemi di videosorveglianza antirapina in grado di interagire direttamente con le sale e le centrali operative di Polizia e Carabinieri o con gli Istituti di Vigilanza.
  • sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni
  • altri sistemi passivi quali casseforti, blindature, antitaccheggio, inferriate e vetri antisfondamento

Sono esclusi dal contributo gli ampliamenti e adeguamenti dei sistemi preesistenti.
Le spese devono essere sostenute dopo la presentazione della domanda.

Il contributo è del 40% a fondo perduto fino ad un massimo di € 1.600 per i sistemi di videoallarme antirapina e di € 1.000 per le altre tipologie e rientra nel Fondo Sicurezza istituito ormai da anni dalla Camera di Commercio di Modena.

Un’ottima occasione – per chi ancora non se ne è dotato – di iniziare a mettere in campo misure per la sicurezza della propria attività economiche e delle persone che vi lavorano. Fondamentale è coinvolgere aziende qualificate, integrate con istituti di vigilanza e specializzate negli impianti di sicurezza aziendali come ad esempio Electric System, un’azienda di Modena che progetta, installa e mantiene efficienti gli impianti antirapina, antifurto, antintrusione soprattutto in ambito aziendale e commerciale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl