Padova: affitti uffici e case

02/ago/2010 11.22.21 giuliadori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A Padova gli uffici da affittare, così come in altre città italiane sono ancora esenti da truffe e frodi che sembrano, invece, proliferare impunemente nell’area degli affitti delle case. E che case. Si parla di ville e di località esclusive come Capri e Portocervo e di affittuari che, a ben guardare, risultano indigenti o in pensione nonchè in possesso di carte di credito piuttosto fornite. Più che nullatenenti o onesti lavoratori finalmente a riposo sono, infatti, semplicemente evasori fiscali. Una bella fetta della popolazione del Belpaese si dedica all’arte di non pagare le tasse con grande beneficio delle località turistiche più costose e del mercato dei beni di lusso.Secondo l’Associazione Contribuenti Italiani i poveri e i nullatenenti italiani sarebbero il 47 per cento della popolazione.

Il loro reddito risulta non superiore ai 20mila euro all’anno e la spesa di beni quali yacht, gioielli e affitti di ville hollywoodiane risulta chiaramente sproporzionata alle possibilità economiche dichiarate. Nei primi mesi del 2010, infatti, gli acquisti di beni di lusso sono aumentati del 4,8 per cento. Fenomeno alquanto misterioso se si considera che solo l’1 per cento degli italiani dichiara un reddito di oltre 100mila euro. Non stupisce dunque che, nonostante l’introduzione del “redditometro” del Fisco- che permette di calcolare statisticamente il reddito pro capite- le casse delle Finanze, registrano ogni anno un ammanco pari a quasi trecento miliardi di euro.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl