Disponibili per la prima volta dati a livello mondiale sul ricorso alla chirurgia plastica

Disponibili per la prima volta dati a livello mondiale sul ricorso alla chirurgia plastica Disponibili per la prima volta dati a livello mondiale sul ricorso alla chirurgia plastica NEW YORK, August 9, 2010/PRNewswire/ -- - Il ISAPS Biennial Global Survey (sondaggio globale biennale dell'ISAPS) rivela le tendenze per quanto riguarda la graduatoria di procedure e Paesi - Le procedure non chirurgiche si diffondono più rapidamente di quelle chirurgiche L'associazione internazionale della chirurgia plastica estetica (International Society of Aesthetic Plastic Surgery, ISAPS) è un'organizzazione di prima importanza mondiale nella chirurgia plastica.

09/ago/2010 06.05.07 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Disponibili per la prima volta dati a livello mondiale sul ricorso alla chirurgia plastica

NEW YORK, August 9, 2010/PRNewswire/ --

- Il ISAPS Biennial Global Survey (sondaggio globale biennale dell'ISAPS)
rivela le tendenze per quanto riguarda la graduatoria di procedure e Paesi



- Le procedure non chirurgiche si diffondono più rapidamente di quelle
chirurgiche



L'associazione internazionale della chirurgia plastica estetica
(International Society of Aesthetic Plastic Surgery, ISAPS) è
un'organizzazione di prima importanza mondiale nella chirurgia plastica. Dopo
un lavoro durato un anno, l'associazione ha prodotto l'ISAPS Biennial Global
Survey(TM), un sondaggio biennale dei chirurghi e delle procedure nei 25
Paesi e regioni dove la chirurgia plastica è più diffusa, e che da soli
incidono per il 75% di tutte le procedure effettuate nel 2009. Grazie al
sondaggio ISAPS sono stati raccolti per la prima volta dati affidabili sulla
chirurgia plastica a livello internazionale, dati che sono stati affidati poi
all'analisi di specialisti di statistica indipendenti.



"Quest'anno ricorre il quarantennale della fondazione dell'ISAPS," ha
spiegato lo statunitense dott. Foad Nahai, attuale presidente
dell'associazione. "L'associazione è stata fondata presso le Nazioni Unite da
un gruppo di chirurghi plastici preoccupati delle sorti di questa specialità
e desiderosi di darsi una struttura. Non abbiamo potuto pensare a un modo
migliore di celebrare questo importante anniversario del commissionare e
pubblicare questo importantissimo sondaggio, primo nel suo genere."



Tendenze geografiche


L'ISAPS Global Survey ha evidenziato una nuova gerarchia dei Paesi nei
quali si effettua il maggior numero di procedure cosmetiche chirurgiche e non
chirurgiche. Sebbene gli Stati Uniti si confermino al primo posto in questa
graduatoria, Paesi non tradizionalmente associati alla chirurgia plastica
stanno emergendo in modo prepotente.



Ecco la graduatoria dei primi 25 Paesi e regioni:

1. Stati Uniti 11. Argentina 21. Australia
2. Cina 12. Russia 22. Venezuela
3. Brasile 13. Italia 23. Arabia Saudita
4. India 14. Francia 24. Paesi Bassi
5. Messico 15. Canada 25. Portogallo
6. Giappone 16. Taiwan
7. Corea del Sud 17. Regno Unito
8. Germania 18. Colombia
9. Turchia 19. Grecia
10. Spagna 20. Thailandia




NB: il quadro completo delle statistiche è disponibile per tutte le
categorie menzionate in questo comunicato stampa, insieme alla metodologia
dettagliata, presso: http://www.isaps.org



Le procedure chirurgiche e non chirurgiche più popolari


Negli ultimi dieci anni, il consenso generale è stato che l'ingrandimento
del seno fosse la procedura di chirurgia plastica più diffusa l'ISAPS Global
Survey rivela invece che è la liposuzione a guidare la graduatoria con un
18,8% delle procedure chirurgiche, seguita dall'ingrandimento del seno con il
17%, la blefaroplastica (lifting della palpebra inferiore o superiore) con il
13,5%, la rinoplastica (ritocco del naso) con il 9,4% e l'addominoplastica
(riduzione dell'addome) con il 7,3%.



La popolarità relativa delle varie procedure chirurgiche è risultata
diversa di Paese in Paese, e Brasile, Stati Uniti, Cina, Messico, India e
Giappone sono risultati i Paesi dominanti per le cinque procedure più
diffuse.



Il numero delle procedure non chirurgiche eseguite da chirurghi plastici
è risultato superiore a quello delle procedure chirurgiche, fenomeno che
riflette sia i progressi compiuti in questo campo che la popolarità dei
trattamenti meno costosi. Sebbene non vi esistesse una base di riferimento
alla quale confrontare questi dati, non vi è dubbio che si tratti di
risultati che destano scalpore.



Le cinque procedure non chirurgiche più popolari sono risultate le
seguenti: iniezioni di tossine o neuromodulatori (Botox, Dysport) (32,7%),
iniezioni di acido ialuronico (20,1%), rimozione dei peli tramite laser
(13,1%), innesti di grasso autologo (trasferimento di grasso da una zona del
corpo del paziente a un'altra) (5,9%) e trattamento al laser IP (4,4%).



La classifica dei Paesi nei quali le procedure non chirurgiche sono
risultate maggiormente popolari vedono ai primi posti Stati Uniti, Brasile,
Messico e Cina, seguite a una certa distanza da Giappone, Ungheria, Corea del
Sud, India e Germania.



Risultati salienti - Finalmente una base di riferimento credibile


L'ISAPS Global Survey offre inoltre importanti statistiche per quanto
riguarda il numero totale di chirurghi plastici iscritti ai vari albi
nazionali e che attualmente praticano la professione, un numero stimato in
30.817 unità. La proiezione del numero totale di procedure chirurgiche è di
8.536.379, mentre quelle non chirurgiche ammonterebbero a 8.759.187 -
portando il totale mondiale complessivo delle procedure chirurgiche e non
chirurgiche eseguite da chirurghi plastici regolarmente certificati a
17.295.557. (Questa cifra non tiene conto delle procedure chirurgiche e non
chirurgiche eseguite da figure diverse dal chirurgo plastico.)



Lo svizzero dott. Jan Poell, presidente entrante dell'ISAPS, ha osservato
che "i dati rivelati dall'ISAPS Global Survey rappresentano la prima base di
riferimento credibile e affidabile in questo settore. Si tratta di
informazioni preziose che daranno a professionisti e mezzi d'informazione uno
strumento indispensabile per misurare gli sviluppi futuri e le tendenze
generali all'interno della nostra specialità, ancor prima che i governi o
l'industria abbiano raccolto i necessari dati."



Metodologia


"Il calcolo delle procedure di chirurgia plastica chirurgiche e non
chirurgiche a livello mondiale è stata un'iniziativa complessa e ricca di
difficoltà," ha osservato o il brasiliano dott. Sampaio Goes, ex-presidente
dell'ISAPS e direttore del comitato di comunicazione dell'associazione.
"Abbiamo scelto una società di ricerca rispettata e dalla vasta esperienza
nella chirurgia plastica, e i risultati da essa prodotti sono credibili e
significativi dal punto di vista scientifico, e non mancheranno di
influenzare la professione negli anni a venire."



L'ISAPS Biennial Global Survey è stato compilato, tabulato e analizzato
da Industry Insights, Inc. (http://www.industryinsights.com), una società
indipendente di ricerca con direzione a Columbus, Ohio (Stati Uniti).
Direttore del progetto è stato Scott Hackworth, un commercialista iscritto
all'albo che in seno a questa società conduce diversi tipi di ricerca sulle
tendenze della chirurgia plastica estetica da quasi 15 anni.



I partecipanti al sondaggio hanno compilato un questionario di due pagine
basato sull'inglese nel quale veniva chiesto loro il numero di procedure
chirurgiche e non chirurgiche eseguite nel 2009. L'ISAPS ha invitato a
prendere parte allo studio i circa 20 mila chirurghi plastici presenti nel
suo database. L'associazione ha sollecitato inoltre tutte le associazioni
nazionali a incoraggiare i propri membri a prendere parte al sondaggio.



Le proiezioni eseguite a partire dalle cifre finali riflettono le
statistiche internazionali e sono basate esclusivamente sul numero stimato di
chirurghi plastici in ciascun Paese. Per facilitare il conteggio del numero
mondiale di chirurghi plastici, i rappresentanti delle associazioni nazionali
hanno fornito dati precisi per quanto concerne oltre il 75% dei 31 mila
chirurghi plastici totali stimati.



Sebbene gli intervalli di fiducia risultino diversi di procedura in
procedura e di Paese in Paese - secondo le dimensioni del campione e la
varianza dei responsi - complessivamente il sondaggio sul quale si basa la
ricerca ha un errore standard di +/- 4,24% a un livello di fiducia del 95%.



Congresso ISAPS 2010: Il sondaggio è stato pubblicato in modo da
coincidere con il ventesimo congresso biennale dell'ISAPS, in programma tra
il 14 e il 18 agosto a San Francisco, California (Stati Uniti). Per maggiori
dettagli sul congresso, o per richiedere l'accreditamento o ulteriori
informazioni, potete rivolgervi a: credentials@conmx.net



Per maggiori dettagli o per organizzare un'intervista con un esperto
ISAPS, potete rivolgervi a: tony@conmx.net



Nota per i giornalisti: Vi saremmo grati se voleste citare il sito Web
ISAPS - un sito non commerciale di servizi informativi per il consumatore -
in modo che il pubblico possa accedere direttamente ai risultati completi
dell'ISAPS Biennial Global Survey. http://www.isaps.org




Source: International Society of Aesthetic Plastic Surgery (ISAPS)

Tony Staffieri, International Society of Aesthetic Plastic Surgery (ISAPS), tony@conmx.net


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl