Consulenza finanziaria, il caso di Copernico Sim

Consulenza finanziaria, il caso di Copernico Sim Come si sviluppa il servizio nel panorama attuale di mercati e finanza L'introduzione della direttiva MiFid ha apportato grandi novità in tema di consulenza finanziaria.

13/ago/2010 12.27.47 digitalpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Come si sviluppa il servizio nel panorama attuale di mercati e finanza

L’introduzione della direttiva MiFid ha apportato grandi novità in tema di consulenza finanziaria. In particolare ha indotto le reti di promozione a svolgere analisi e ad aggiornare la propria organizzazione, le proprie procedure e le offerte commerciali. Molte società di intermediazione mobiliare hanno avviato in quest’ottica un’attività di recruitment e formazione dei promotori finanziari, introducendo, come consente la normativa, il consulente a parcella. Ai consulenti viene offerta l'opportunità di una crescita professionale, attraverso la formazione permanente. E’ il caso di Copernico Sim che agendo in multibrand offre ai consulenti a parcella la possibilità di operare sia con gli oltre 2500 prodotti distribuiti (tra fondi comuni, fondi di investimento, sicav e altri strumenti) sia, tramite il supporto dell'ufficio studi, di fornire una consulenza anche su strumenti non collocati.
In particolare le richieste dei risparmiatori sono sempre più rivolte ad ottenere una consulenza personalizzata e mirata sul proprio portafoglio. La consulenza finanziaria come servizio personalizzato è dunque la meta naturale per le società di intermediazione mobiliare che vogliono potenziare il proprio servizio e il proprio mercato di riferimento. Le società di intermediazione mobiliare indipendenti possono in questo momento prestare il proprio servizio di consulenza in varie forme contrattuali.
- La consulenza fee only o consulenza a parcella, con o senza il servizio di collocamento -con la quale gli inducement eventualmente percepiti per il servizio di collocamento sono interamente retrocessi al cliente
- La consulenza finanziaria con collocamento senza parcella con percezione degli inducement da parte della sim Nel caso della consulenza fee only l’ammontare oggetto del servizio è potenzialmente tutto il patrimonio mobiliare del cliente. La varietà degli strumenti utilizzabili è più ampia e indipendente dall’intermediario utilizzato per il collocamento o la negoziazione. In questo modo non è necessario che il risparmiatore cambi banca e/o conti correnti o di deposito per fruire del servizio di consulenza di Copernico SIM

Nel secondo caso, la consulenza finanziaria è focalizzata sui prodotti collocati direttamente dalla società di intermediazione mobiliare, che può comprendere fondi di investimento, sicav e altro.
Il promotore finanziario abilitato a prestate la consulenza finanziaria deve avere alle spalle un percorso formativo improntato alla conoscenza degli aspetti normativi e operativi.
Ecco perché alcune società di intermediazione finanziaria come Copernico Sim hanno intrapreso la strada della formazione interna, assicurando anche a livello organizzativo un programma di qualità. Per questo il fondatore e ad della sim, Saverio Scelzo, ha posto Marcello Agnello, promotore finanziario nonché uno dei suoi più stretti collaboratori, a capo della formazione e sviluppo nazionale.
Sul futuro del servizio di consulenza finanziaria è dunque indispensabile proporre un servizio personalizzato, di alto livello che soddisfi il cliente e stimoli il promotore finanziario al miglioramento della propria professionalità.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl