DUSSMANN, A PASSO DI CARICA VERSO I 300 MILIONI

DUSSMANN, A PASSO DI CARICA VERSO I 300 MILIONI DUSSMANN, A PASSO DI CARICA VERSO I 300 MILIONI Con una commessa da 16 milioni per la Marina Militare l'azienda multiservizi (fatturato 2009: 249 milioni; Ebitda: 18 milioni) consolida la sua partnership con le Forze Armate e punta a un fatturato 2010 da +15% Bergamo, 14 Settembre 2010 Dussmann Service, leader italiano nel Facility Management (fatturato 2009: 249 milioni; Ebitda: 18 milioni), intensifica i suoi rapporti di collaborazione con le Forze Armate Italiane, aggiudicandosi una nuova commessa della Marina Militare del valore di 16 milioni (4 milioni per 4 anni) per le pulizie degli stabilimenti dell'area Sud (Taranto e Napoli).

14/set/2010 10.58.17 PRS INTERNATIONAL Srl Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 DUSSMANN, A PASSO DI CARICA VERSO I 300 MILIONI

Con una commessa da 16 milioni per la Marina Militare l’azienda multiservizi (fatturato 2009: 249 milioni; Ebitda: 18 milioni) consolida la sua partnership con le Forze Armate e punta a un fatturato 2010 da +15%

 

Bergamo, 14 Settembre 2010

Dussmann Service, leader italiano nel Facility Management (fatturato 2009: 249 milioni; Ebitda: 18 milioni), intensifica i suoi rapporti di collaborazione con le Forze Armate Italiane, aggiudicandosi una nuova commessa della Marina Militare del valore di 16 milioni (4 milioni per 4 anni) per le pulizie degli stabilimenti dell’area Sud (Taranto e Napoli). Il valore degli incarichi in essere per le Forze Armate - da menzionare, tra gli altri, quelli ricevuti dalla Polizia di Stato - sale così a 40 milioni l’anno.

 

“Un risultato che conferma il nostro ruolo di loro partner di riferimento - sottolinea il presidente Dussmann Service Pietro Auletta - e un importante riconoscimento della nostra professionalità e serietà”. Un tema, questo, particolarmente caro ad Auletta che, pur esprimendo soddisfazione per la crescita di questo ultimo anno, evidenzia come l’attuale aumento dei bandi di gara al massimo ribasso, che porta inevitabilmente un generale decadimento della qualità, rappresenti una delle maggiori difficoltà del mercato.

 

Spiega Auletta: “La politica del massimo ribasso nelle gare d’appalto, sempre più spesso perseguita dalle Pubbliche Amministrazioni in nome del risparmio, in realtà sta portando a ingigantire i costi. Un fenomeno che ci preoccupa fortemente, perché così si ottiene un risultato contrario a quello atteso. Non selezionando gli interlocutori sulla base della loro professionalità, si aprono le porte a soggetti non qualificati, che pur di ottenere l’incarico chiedono cifre ridicolmente basse. Il risultato: aumento del lavoro in nero (nel nostro settore gli operatori non in regola sono circa 3 milioni) e servizi al cittadino di livello scadente”.

 

 

Un altro settore in continua crescita per Dussmann Service è quello della Sanità. Tra gli ultimi incarichi ricevuti c’è quello da 78 milioni di euro (13 milioni l’anno per i prossimi 6 anni) per le pulizie delle strutture ASL di Livorno, Viareggio e Massa. Inoltre Dussmann sta partecipando a gare per la fornitura di pasti in Cook & Chill alle ASL del Piemonte e di Piacenza, che potrebbero portare a un ulteriore fatturato di 15 milioni di euro.

 

“Tra le soddisfazioni che questo 2010 ci ha dato - dice ancora il presidente Auletta - annoveriamo gli alti livelli di qualità raggiunti nei sevizi di pulizia di materiale rotabile, sia sui treni regionali di Puglia, Campania e Molise, che sui treni ad alta velocità”. Anche l’area privati è in crescita costante, con l’acquisizione di nuovi clienti come Space Software Italia, la Società informatica di Finmeccanica, ed ENAV (Ente Nazionale di Assistenza al Volo), per i quali Dussmann fornirà servizi di ristorazione per un valore di 1 milione di euro annui per i prossimi 3 anni.

 

La positiva progressione di Dussmann Italia, che fa capo a un Gruppo internazionale da 1.406 milioni di euro e da 52.700 dipendenti, si traduce in un primo semestre 2010 da +15% sul pari periodo 2009. Le assunzioni per l’anno in corso ammontano a 600; gli investimenti - finalizzati all’acquisto di attrezzature per cucine e mense all’interno degli ospedali, di materiale e macchinari, e di sistemi di controllo per l’efficienza dei servizi erogati - sono di oltre 11 milioni. Secondo le previsioni del management, se il trend in atto terrà il passo, a fine anno il fatturato sfiorerà quota 300 milioni di euro.

 

 

 ********************************************************

PRS Consulting Group

Via San Felice, 98 - 40122 Bologna (Italy)

Tel. +39 051 522440

Fax +39 051 553857

E-mail prs@prs.it

 

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl