Clochard e la dimora nelle stazioni ferroviarie

23/set/2010 18.23.02 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le case di Firenze dei clochard sono diventate le stazioni centrali della città come le piccole stazioni di provincia. Il problema è che queste stazioni spesso non sono sicure così come le strade che accerchiano le stazioni.

Il 10 settembre 2010 una donna senza fissa dimora di 54 anni, di origine russa, e' stata picchiata vicino alla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella. La donna ora si trova ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Santa Maria Nuova e ha riportato lesioni alla testa. La situazione della clochard russa è grave anche perché, oltre alle lesioni alla testa, la donna presenta una intossicazione etilica. La donna e' stata ritrovata per strada il giorno 10 verso le 22 di sera da alcuni passanti che hanno immediatamente telefonato al 118 in quanto la donna era tutta sanguinante.

Quando i soccorritori sono giunti sul posto, la donna è riuscita a dire, a mala pena, di essere stata picchiata. Ad indagare sull’episodio si è messa la squadra mobile di Firenze che non escludono nessuna possibilità anche l'ipotesi che la donna sia caduta accidentalmente dal muretto dove era stata vista dormire poco prima. La donna russa vive in  Italia da alcuni anni e da tempo si è messa a vivere con altri barboni nella zona della stazione centrale di Firenze.

La vita dei senza tetto è una vita difficile in quanto devono affrontare tutte le intemperie metereologi che e tutti le pazzie del genere umano. Spesso ragazzi o uomini ubriachi si divertono a prendere a calci persone come i barboni in quanto vengono visti some dei poveracci sporchi che trasmettono malattie. Il problema grave è che è la nostra società ad etichettare in tal modo i meno fortunati e se la ruota non inizia a girare nel verso giusto casi come questi inizieranno ad aumentare vertiginosamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl