Elekta presenta la soluzione Elekta VMAT per accorciare i tempi di trattamento sui pazienti affetti da tumore ai polmoni

Elekta presenta la soluzione Elekta VMAT per accorciare i tempi di trattamento sui pazienti affetti da tumore ai polmoni Elekta presenta la soluzione Elekta VMAT per accorciare i tempi di trattamento sui pazienti affetti da tumore ai polmoni AGRATE BRIANZA, Italia, November 29, 2010/PRNewswire/ -- - All'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di Torino gi interventi su pazienti affetti da tumore ai polmoni non a piccole cellule (NSCLC), con un risultato di guarigione per i pazienti più giovani tra il 90 e il 95% Nel Settembre scorso un uomo di 75 anni affetto da un tumore ai polmoni del tipo non a piccole cellule (NSCLC), localmente in fase avanzata, è diventato il primo paziente dell'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di Torino a beneficiare di Elekta VMAT, un'avanzata tecnica di radioterapia in grado di offrire un trattamento in uno o più archi ad alta velocità sul paziente.

29/nov/2010 15.07.54 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Elekta presenta la soluzione Elekta VMAT per accorciare i tempi di trattamento sui pazienti affetti da tumore ai polmoni

AGRATE BRIANZA, Italia, November 29, 2010/PRNewswire/ --

- All'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di Torino gi interventi su
pazienti affetti da tumore ai polmoni non a piccole cellule (NSCLC), con un
risultato di guarigione per i pazienti più giovani tra il 90 e il 95%



Nel Settembre scorso un uomo di 75 anni affetto da un tumore ai polmoni
del tipo non a piccole cellule (NSCLC), localmente in fase avanzata, è
diventato il primo paziente dell'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di
Torino a beneficiare di Elekta VMAT, un'avanzata tecnica di radioterapia in
grado di offrire un trattamento in uno o più archi ad alta velocità sul
paziente.



Mentre la tradizionale tecnica IMRT (Intensity Modulated Radiation
Therapy), metodo che rende i trattamenti radioterapici più personalizzati
attraverso un approccio più aggressivo dove serve per ottimizzare l'effetto
della cura, avrebbe richiesto fino a venti minuti per l'irradiazione sul
paziente, Elekta VMAT ha completato il suo singolo ciclo terapeutico in soli
sette minuti.



Nell'ambito di 24 trattamenti su altrettanti pazienti, Elekta VMAT ha
permesso un "risparmio" di oltre cinque ore di tempo aggiuntivo di
trattamento. Elekta VMAT non solo è stata più veloce ma anche molto più
raffinata grazie a un sofisticato software di pianificazione chiamato
Monaco(R), che è stato ottimizzato appositamente per Elekta VMAT.



<< Dovendo rivolgerci a un grande numero di pazienti affetti da un tumore
ai polmoni del tipo non a piccole cellule (NSCLC), Elekta VMAT è stato un
grande aiuto "quantitativo", efficace per ridurre i tempi di trattamento, >>
ha sottolineato il prof. Umberto Ricardi -Direttore della Radiologia
Oncologica dell'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di Torino e
Coordinatore Scientifico dell'Associazione Italiana di Radioterapia
Oncologica (AIRO)-.



<< Elekta VMAT non ha aiutato solo noi nella gestione del nostro carico
di lavoro, ma anche i pazienti nel tollerare il trattamento.



<< Inoltre, dal punto di vista "qualitativo", grazie al software di
pianificazione Monaco(R) e allo studio dell'algoritmo sulla dose, siamo
riusciti a prevedere il preciso dosaggio che il paziente doveva ricevere,
permettendoci di fornire così la più alta dose sicura e ottenendo che la
massima radiazione terapeutica possible colpisse il bersaglio del tumore,
minimizzando allo stesso tempo la dose verso i normali tessuti sani >>.



Attualmente vengono trattati da sei a otto nuovi pazienti a settimana
usando Elekta VMAT con la pianificazione Monaco(R), e Monaco(R) è ora il
sistema di pianificazione di trattamento scelto per tutte le tecniche
avanzate presso l'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di Torino.



L'aumento delle applicazioni di Elekta VMAT


Difficili da trattare con qualsiasi tecnica di terapia, a causa dei
movimenti respiratori del paziente, gli interventi sui tumori ai polmoni di
Elekta VMAT sono oggi facilitati grazie all'uso del nuovissimo sistema Elekta
Axesse(TM), il più avanzato e flessibile strumento di Radiochirurgia e
Radioterapia Stereotassica per trattamenti del cancro in qualsiasi distretto
corporeo, disponibile oggi, primo in Italia e sesto in Europa, all'A. O.
Universitaria S. Giovanni Battista di Torino.



<< Abbiamo pubblicato numerosi saggi sull'approcio SBRT nel primo stadio
del tumore ai polmoni, per cui siamo assolutamente fiduciosi dei risultati
riguardanti i movimenti del diaframma e lo sviluppo del tumore nei pazienti
con cancro ai polmoni >>, ha aggiunto il prof. Umberto Ricardi.



La metà dei casi trattati fino a oggi con Elekta VMAT riguarda pazienti
con tumore ai polmoni del tipo non a piccole cellule, di stadio localmente
avanzato, e alcuni casi linfomi con una componente mediastinale patologica,
nei quali la protezione di strutture quali il cuore e i vasi coronarici
risulta cruciale.



<< Il tasso di guarigione dei pazienti più giovani affetti da linfoma
varia tra il 90 e il 95%, per cui la carcinogenesi connessa all'esposizione
alle radiazioni è una questione importante. Elekta VMAT permette una
significativa riduzione nella dose totale sul paziente, rispetto alla
convenzionale radioterapia a intensità modulata (IMRT) >>, ha precisato il
prof. Umberto Ricardi.



Grazie al successo dei loro trattamenti sul tumore ai polmoni con il
metodo Elekta VMAT, i medici dell'A. O. Universitaria S. Giovanni Battista di
Torino stanno spostando la loro attenzione verso i tumori alla testa e al
collo: un segnale che sembra promettente rispetto all'IMRT che usa una
tecnica step and shoot.



<< Al momento è in fase di completamento uno studio sulla
ripianificazione di 10 pazienti che hanno ricevuto una IMRT in modalità
statica e la cui documentazione sta venendo riprogrammata con la
pianificazione Monaco(R) e la tecnica Elekta VMAT; i dati preliminari
mostrano un significativo vantaggio per questa seconda soluzione sia nel
trattamento del bersaglio che nel "risparmio" dei tessuti sani. >>



Per saperne di più su Elekta VMART visitate il sito:
http://www.elekta.com/VMAT.



*L'approvazione dei sintomi può variare da paese a paese; in alcuni
mercati possono essere necessari ulteriori nulla osta regolamentari.



Elekta


Elekta, la cui sede centrale si trova a Stoccolma in Svezia, è un'azienda
produttrice di apparecchiature mediche impegnata a trovare soluzioni
innovative e sperimentali per il trattamento di neoplasie e disturbi al
cervello, e come società è quotata in borsa al Nordic Exchange con il simbolo
EKTAb.



L'azienda sviluppa sofisticati strumenti e programmi di trattamento per
la radioterapia e la radiochirurgia, nonché tutta una serie di applicazioni
software per la cura del cancro.



Estendendo i confini della scienza e della tecnologia e fornendo
soluzioni efficienti e convenienti che danno sicurezza sia agli operatori
sanitari che ai pazienti, Elekta mira a migliorare, allungare e persino a
salvare la vita dei pazienti, rendendo disponibili già oggi trattamenti che
verranno poi ulteriormente perfezionati in futuro.



Oggi le soluzioni che Elekta propone nel campo dell'oncologia e della
neurochirurgia sono utilizzate in oltre 5000 ospedali nel mondo e ogni giorno
più di 100.000 pazienti ricevono diagnosi, trattamenti o visite di controllo
con l'aiuto di un sistema ideato dal Gruppo Elekta. Elekta si avvale
dell'aiuto di oltre 2500 dipendenti a livello mondiale. http://www.elekta.com








Source: Elekta

Massimo Marelli Coppola o Camilla Frigerio, 02-58304100, Email massimo.marellicoppola@apebmilano.it, camilla.frigerio@apebmilano.it


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl