Noto Professore di Firenze stroncato da un arresto cardiaco

06/dic/2010 12.08.02 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Luogo : Firenze. Il 10 Novembre in una delle case di Firenze di via Campora è stato rinvenuto il corpo di Leonardo Baglioni. Professore di sessantaquattro anni, insegnante all’Accademia delle Belle arti e all’Università di Firenze, è stato ritrovato privo di vita nella sua casa studio. Il cadavere del professore è stato rinvenuto dai carabinieri e dai vigili del fuoco. Queste forze dell’ordine si sono recati nell’abitazione di vai Campora sotto segnalazione di un’amica del professore. La stessa amica aveva contattato i luoghi di lavoro dell’uomo entrando a conoscenza del fatto che erano giorni che non si recava a lavoro. Collegando questo fatto al silenzio ricevuto dallo stesso professore alle chiamate fattegli negli ultimi giorni, la donna aveva iniziato a preoccuparsi e per questo motivo la sera del 10 novembre si è recata presso la sua abitazione. Una volta giunta in via Campora la preoccupazione è aumentando quando l’uomo non ha risposto neanche al campanello; in quel momento ha chiamato le forze dell’ordine che, dopo aver forzato al porta , hanno trovato il corpo dell’uomo riverso a terra. I primi accertamenti hanno ufficializzato la morte per arresto cardiaco. La salma del Professor Baglioni è situata alle Cappelle del Commiato di Firenze mentre si attendono le esequie.
Il Professore era noto anche per le sua collaborazioni con Carlo Ludovico Ragghianti e per le sue iniziative e i suoi progetti per case editrici, musei, mostre ed esposizioni. Oltre a questo non vanno dimenticate le sue azioni nel campo dei trasporti e dei sistemi segnaletici.
Per maggiori informazioni : case Firenze

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl