Terremoto a Roma: Nevrosi Collettiva o C'è Qualcosa di Vero? Alcuni Consigli per Non Farsi prendere dalla Fobia

Sempre gli esperti hanno detto che in Italia si verificano in media 10.000 scosse sismiche all'anno, pertanto tutta la penisola è a rischio sismico, Roma si trova in un'area ai margini della zona sismica, quindi è difficile che si possa verificare un terremoto devastante.

10/mag/2011 17.37.57 www.69pass.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da tempo siti Internet, giornali e TV parlano della data dell’11 Maggio 2011 come giorno in cui si verificherà un terremoto devastante che coinvolgerà il centro Italia e raderà al suolo la capitale.

Il tam-tam è incessante, il passaparola si sparge e la paura serpeggia tra i discendenti degli antichi Romani.

Vari esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e della Protezione Civile hanno spiegato più volte che è impossibile prevedere con certezza l’avvento di un terremoto, e che per la data di domani le percentuali di probabilità che un terremoto si verifichi a Roma sono le stesse di un altro giorno qualsiasi dell’anno.

Sempre gli esperti hanno detto che in Italia si verificano in media 10.000 scosse sismiche all’anno, pertanto tutta la penisola è a rischio sismico, Roma si trova in un’area ai margini della zona sismica, quindi è difficile che si possa verificare un terremoto devastante.

Si tratta dunque di una bufala colossale?

Un mio collega, romanaccio verace, mi ha fatto giustamente notare che “I Romani mica erano cretini: non costruivano città sulle zone sismiche, infatti tutte le città erette dai Romani sono ancora in piedi…”

Un altro sostiene che nel sottosuolo di Roma è pieno di sabbia e quindi il terremoto non fa niente…

Saggezza popolare a parte, intanto Repubblica ha dato la notizia che tra ieri ed oggi si sono verificate delle lievi scosse con epicentro tra la provincia di Frosinone e quella dell’Aquila.

Bufala o no, se abitate nella città dei Cesari e l’ansia da terremoto si sta impadronendo di voi, ecco i nostri semplici consigli per rilassarsi e non pensarci.

Tenete presente che queste tecniche di rilassamento sono ottime per allentare l’ansia in qualsiasi momento di crisi!!!

1) Andate a casa ed innaffiate le piante. Se non avete piante, ma avete un animale domestico, prendetevi cura di lui, dategli da mangiare e coccolatelo.

2) Accendete delle candele e mettetene, se potete, una in ogni stanza, per creare un ambiente distensivo.

3) Se avete la fortuna di avere un bagno con la vasca, fatevi un bel bagno rilassante con Fishie, pesciolino che vibra e massaggia tutto il corpo. Se siete in coppia, potete utilizzare un bagnoschiuma con un’essenza sensuale e cominciare a scaldare l’atmosfera.

4) Dopo il bagno potete continuare a coccolare il vostro corpo con un olio per massaggi. Ovviamente se siete in coppia potete regalarvi un massaggio a vicenda e terminare in bellezza…

5) Non guardate la televisione, non ascoltate la radio, non cercate notizie angoscianti su Internet. Chi è in coppia si può godere insieme un film per adulti dedicato alle coppie. Chi invece è lontano dalla propria metà può guardare in santa pace un bel film per adulti con trama che aiuterà non solo a rilassarvi, ma a tenere la mente impegnata e distaccata dal pensiero della catastrofe sismica…

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl