Siemens pioniere nella tecnologia degli impianti a ciclo combinato: efficienza record oltre il 60% e massima flessibilità di esercizio

A dieci anni dall'avvio dell'ambizioso programma per la nuova generazione delle turbine a gas H-class, Siemens raggiunge un nuovo record nell'efficienza delle centrali termoelettriche con la turbina a gas SGT5-8000H dell'impianto di Irsching 4.

27/mag/2011 12.37.09 CriRov Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A dieci anni dall’avvio dell’ambizioso programma per la nuova generazione delle turbine a gas H-class, Siemens raggiunge un nuovo record nell’efficienza delle centrali termoelettriche con la turbina a gas SGT5-8000H dell’impianto di Irsching 4. Con una produzione di oltre 578 megawatt (MW) e un livello di efficienza del 60,75% (net), Siemens oltrepassa di gran lunga l’obiettivo di efficienza ”maggiore del 60%” durante la fase di test, scrivendo la storia nel campo della tecnologia delle centrali termoelettriche. La nuova turbina a gas di Siemens è in grado di generare 400 MW in ciclo semplice e 600 MW in ciclo combinato. “Queste sono dimensioni storiche e livelli da record mondiali”, ha dichiarato Michael Suess, CEO del Settore Energy. Siemens non solo ha battuto tutti i record di produzione ed efficienza ma ha alzato anche il livello di flessibilità di esercizio.
“In particolare, con più centrali eoliche e solari, aumenta la percentuale di immissione di energia incostante nella rete. In questo contesto, le centrali termoelettriche, in grado di reagire rapidamente per compensare le fluttuazioni dipendenti dal clima, svolgono un ruolo chiave per il mantenimento della stabilità della rete”, ha continuato Suess. Il nuovo impianto H-class può reagire velocemente alle richieste di aumento o riduzione della produzione di elettricità. Siemens ha testato un numero di corrispondenti rampe di carico per questo. Per fare un esempio, possono essere immessi online più di 500 MW nel giro di soli 30 minuti e possono essere avviate rampe di carico stabili di 35 MW/minuto.

Queste performance eccellenti sono possibili grazie alla perfetta interazione tra l’innovativa tecnologia delle turbine a gas e i componenti chiave dell’impianto complessivo, ottimizzati per sopportare livelli molto elevati di temperatura e pressione.

“Il nostro impianto pionieristico, grazie alla turbina a gas della più elevata classe di efficienza, dimostra chiaramente che proteggere l’ambiente e produrre energia a basso costo utilizzando combustibili fossili è possibile. La nuova generazione delle nostre centrali a ciclo combinato, per esempio, consuma un terzo in meno di gas naturale per kilowatt/ora prodotto rispetto alla media delle centrali a ciclo combinato tuttora operative nel mondo. Allo stesso tempo, le emissioni di CO2 sono ridotte di un terzo”, ha affermato Suess.

Una storia di successo resa possibile al lavoro di 750 dipendenti Siemens, tra cui 250 ingegneri, coinvolti nello sviluppo della nuova turbina a gas e della nuova centrale a ciclo combinato. Siemens ha investito più di 500 milioni di euro nello sviluppo della turbina e nella costruzione e messa in opera di una centrale prototipo a Irsching, Baviera, dove per un anno e mezzo la turbina a gas è stata messa alla prova.
A partire da metà 2009, a seguito del periodo sperimentale, la centrale a turbina a gas è stata ampliata per formare l’impianto a ciclo combinato. Grazie all’aggiunta dell’innovativo generatore di vapore a recupero e della turbina a vapore Siemens – operativa a 600 gradi Celsius – è stato possibile creare la centrale a ciclo combinato più efficiente del mondo. Una volta completato il periodo di prova tuttora in corso, E.ON avvierà la marcia commerciale di Irsching 4 entro l’ estate.

Oltre alla centrale a ciclo combinato di Irsching 4, Siemens ha già venduto sei delle nuove turbine a gas nelle versioni 60-Hz a una utility in Florida. Le prime macchine per questo ordine sono tuttora in produzione e saranno spedite al cliente nel 2012. Siemens ha ricevuto inoltre un ordine dalla Corea del Sud per la costruzione di un’ulteriore centrale a ciclo combinato single-shaft chiavi in mano dotato delle nuove turbine a gas nella versione a 60-Hz. La messa in funzione di questo impianto è prevista per il 2013.

Le centrali termoelettriche a ciclo combinato ad elevata efficienza fanno parte del portfolio ambientale di Siemens. Nell’anno fiscale 2010, il fatturato derivante da tale portfolio ha registrato un totale di circa 28 miliardi di euro, attestando Siemens quale primo fornitore al mondo nell’offerta di tecnologie ecofriendly. Considerando lo stesso periodo, i prodotti e le soluzioni Siemens hanno permesso ai clienti di ridurre le proprie emissioni di CO2 di 270 milioni di tonnellate, una cifra che corrisponde alla somma delle emissioni annuali di Hong Kong, Londra, New York, Tokyo, Delhi e Singapore.
# # #

Siemens rappresenta una delle più importanti multinazionali operanti a livello mondiale. Presente in oltre 190 paesi con circa 405.000 collaboratori, un fatturato 2009/10 di 76 miliardi di Euro e un utile netto di 4,1 miliardi di Euro, Siemens opera nei settori industria, energia e sanità, e si distingue da oltre 160 anni per innovazione, qualità, affidabilità, eccellenza delle proprie soluzioni e per l’importante presenza sul mercato internazionale. Siemens è il più importante fornitore a livello globale di tecnologie ecosostenibili, grazie alle quali ha generato un fatturato di circa 28 miliardi di Euro, più di un terzo del proprio fatturato totale. In Italia Siemens possiede cinque stabilimenti produttivi e sei centri di ricerca e sviluppo, alcuni dei quali sono centri di eccellenza mondiale. Siemens in Italia, che ha chiuso l’esercizio 2009/10 con un fatturato di 2,5 miliardi di Euro e ordini per 2,6 miliardi di Euro, costituisce una delle maggiori realtà industriali attive nel nostro Paese.
www.siemens.it

Tra i principali fornitori mondiali di prodotti, soluzioni e servizi per la generazione, la trasmissione e distribuzione di energia e di apparecchiature e sistemi per l’industria dell’Oil&Gas, il Settore Energy di Siemens offre soluzioni specifiche orientate a migliorare l’efficienza e aumentare la produttività degli impianti. Il Settore investe, in particolare, nello sviluppo di tecnologie capaci di valorizzare le fonti di energia rinnovabili e ridurre le emissioni di CO2. Con circa 88.000 collaboratori nel mondo, il Settore Energy di Siemens ha chiuso l’anno fiscale 2010 con un fatturato di circa 25,5 miliardi di Euro, ha ricevuto nuovi ordini pari a circa 30 miliardi di euro, con un guadagno di 3,6 miliardi di euro.
www.siemens.it/energy

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl