Alimentazione e palestra: consigli per una linea perfetta.

30/mag/2011 11.05.21 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Alimentazione e palestra, due mondi tra loro correlati per ottenere la forma fisica ideale; senza una dieta corretta e adeguata,  il solo esercizio fisico non è sufficiente.

Il lavoro svolto in palestra di per sé può portare buoni risultati in poco tempo, ma se non associati a un regime alimentare controllato, raramente risulteranno duraturi nel tempo.

Sia i body builder, che chi va in palestra semplicemente per tonificare e perdere i chili di troppo, devono fornire all’organismo i giusti nutrienti e reintegrare tutte le sostanze perse durante l’allenamento.

Il tipo di dieta da seguire dipende ovviamente dai risultati che si intende ottenere ed è strettamente soggettivo; deve essere infatti studiata attentamente a seconda  della costituzione della persona, dall’età, dallo stato di allenamento, dalla frequenza degli allenamenti e dagli obiettivi che si intende raggiungere.

Non è pertanto possibile dare una guida valida per chiunque decida di cominciare una dieta abbinata ai proprio allenamenti, ma è possibile dare comunque consigli per evitare di ricadere in quelli che sono gli errori più frequenti.

Molti ad esempio, non appena incominciano una dieta, aboliscono totalmente i carboidrati. Questo è sbagliatissimo. I carboidrati sono invece necessari in quanto sono fonte importante di nutrienti per ogni sportivo, portando energie per sostenere gli sforzi fisici. Un consiglio può essere quello di prediligere gli alimenti integrali (pane, pasta…), con più basso contenuto glicemico.

Errore molto frequente è inoltre quello di seguire diete che prevedono l’introduzione di una quantità eccessiva di proteine. Le proteine sono sicuramente fondamentali per la crescita dei muscoli, ma devono essere assunte in piccole percentuali, distribuite nell’arco dell’intera giornata, a partire dalla colazione, fino alla cena (bresaola, prosciutto…). Consigliabile è il consumo di proteine “magre”, ovvero quelle contenute nel pesce e nelle carni bianche (pollo, tacchino…).

In una dieta ben equilibrata non possono infine mancare i grassi, spesso erroneamente eliminati. I grassi sono invece fondamentali per un corretto sviluppo muscolare e per la tonicità dei tessuti.

Per ottenere risultati duraturi nel tempo ,  una dieta per strutturata dovrebbe essere suddivisa in 3 pasti principali (colazione, pranzo, cena) , intervallati da mini spuntini, i quali permettono di non arrivare affamati  e di abbuffarsi durante i pasti principali.

Chi va in palestra dovrebbe consumare uno spuntino sia prima che dopo l’allenamento, in modo da integrare prima e reintegrare dopo tutte le sostanze nutritive all’interno del proprio organismo.

 

Per maggiori informazioni: palestra san lazzaro di savena

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl