L'agenzia per la sicurezza informatica ENISA pubblica un rapporto sulle migliori procedure utilizzate in Europa

08/giu/2011 06.44.51 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L'agenzia per la sicurezza informatica ENISA pubblica un rapporto sulle migliori procedure utilizzate in Europa

BRUXELLES ed CANDIA, Grecia, June 8, 2011/PRNewswire/ -- L'ENISA (Agenzia europea per la sicurezza delle reti e delle
informazioni) ha lanciato oggi un'edizione online aggiornata dei suoi
rapporti sulla sicurezza delle reti e delle informazioni negli stati membri
dell'Unione Europea e in altri Paesi europei.



La pubblicazione mette in evidenza come la preparazione delle nazioni
europee agli attacchi delle reti, al crimine informatico e alla resilienza
delle reti non sia uniforme. I "Country Reports" (Rapporti per Paese)
(http://www.enisa.europa.eu/act/sr/country-reports), che per questa edizione
sono stati aggiornati ed estesi, forniscono sia una panoramica generale, sia
studi approfonditi su 30 nazioni europee. Le informazioni comprendono
l'identificazione delle parti coinvolte e delle tendenze.



Uno dei principali risultati emersi è che, tra le nazioni europee oggetto
dello studio, non esiste uniformità in merito all'esistenza di una strategia
per la sicurezza delle reti e delle informazioni; tuttavia, molte nazioni
stanno aumentando i propri sforzi e stanno facendo progressi in questo
ambito. Anche i meccanismi di scambio delle informazioni e la collaborazione
tra le principali parti coinvolte variano da una nazione all'altra. Le
iniziative di successo per la sicurezza delle informazioni e delle reti sono
segnalate quali esempi da prendere in considerazione. Tra gli aspetti presi
in esame vi sono la gestione e segnalazione degli incidenti, la gestione dei
rischi, i rischi emergenti, la resilienza delle reti, la privacy, la fiducia
e la diffusione delle conoscenze.



I "Country Reports" offrono una panoramica unica dell'attuale situazione
della sicurezza delle reti e delle informazioni nei 27 stati membri dell'UE e
nei tre Paesi dello Spazio Economico Europeo[SEE: Islanda, Lichtenstein e
Norvegia], senza però metterli a confronto direttamente gli uni con gli
altri, data la diversa origine storica delle strutture per la sicurezza delle
reti e delle informazioni in questi stati. Ogni rapporto nazionale mette in
evidenza: la strategia individuale della nazione in tema di sicurezza delle
reti e delle informazioni, il quadro normativo e le principali disposizioni
per la sicurezza, le parti coinvolte e i loro mandati, ruoli e
responsabilità. I rapporti forniscono una panoramica delle principali
attività per la sicurezza delle reti e delle informazioni, le interazioni tra
le parti coinvolte, i meccanismi di scambio delle informazioni, le
piattaforme di cooperazione e fatti, tendenze e casi di studio specifici
sulle migliori procedure utilizzate nelle nazioni specifiche.



Il Professor Udo Helmbrecht, Direttore Esecutivo dell'ENISA, spiega:



"Questa nuova edizione dei "Country Reports" offre una panoramica
essenziale della situazione e delle strutture per la sicurezza delle reti e
delle informazioni in tutti gli stati membri dell'UE e del SEE. Lo studio
della situazione della sicurezza informatica di ogni nazione rappresenta
un'importante fonte di informazioni per la condivisione delle migliori
procedure con coloro che prendono le decisioni e definiscono i quadri
normativi".



Per consultare i rapporti aggiornati:
http://www.enisa.europa.eu/act/sr/country-reports



Source: ENISA - European Network and Information Security Agency

Per interviste: Ulf Bergstrom, Portavoce, ENISA, press@enisa.europa.eu, Cellulare: +30-6948-460-143 oppure Giorgos Dimitriou, Esperto di relazioni esterne, Giorgos.dimitriou@enisa.europa.eu


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl