Il servoscala per ambienti difficili

22/giu/2011 15.23.53 linkbildung Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Quando un panorama è bellissimo ma goderselo diventa un problema ecco soccorre il servoscala.

Non c’è dubbio che nelle case i montascale diventano l’extrema ratio per i disabili anziani ed anche per i disabili in difficoltà ma che mantengono una buona autonomia e capacità di reazione nei confronti della vita.

Ma la casa non è il solo ambiente dove si vive, esiste anche la socializzazione ed il mondo dei viaggi, del turismo, delle gite, dei piaceri della vita come godersi un panorama o un monumento. Chi non vorrebbe salire su di una struttura architettonica ardita e frutto di moderna architettura e ingegneria? Chi non amerebbe un panorama naturale con una vista da brivido sul mare o su vallate verdi e boscose?

Ma tutto ciò reca il vulnus delle barriere architettoniche che spesso sono naturali e non dipendenti dall’uomo. L’uomo però ha la tecnica e quindi mette a disposizione strumenti meccanici adeguati e complessi come i moderni servoscala che ovviano a difficoltà di deambulazione su percorsi di scale ripide, a curve, a tratti a gomito, ad angolo acuto, in salita.

Il servoscala è oramai un “must” perché la società di oggi vede gli anziani come soggetti in movimento anche fuori dalle proprie abitazioni e spesso la Terza Età vuol dire gite e stare in compagnia. Ma allora nascono le sfide con le società che gestiscono il turismo e le strutture ricettive: tali sfide implicano la capacità tecnica e la cultura della manutenzione con strumenti adatti, solidi, confortevoli e che richiedono la resistenza a qualsiasi condizione di clima e temperatura. Allora nessun panorama sarà una barriera ed una fonte di discriminazione, ma solo un altro luogo da avvincere con i migliori mezzi tecnici della scienza e della tecnica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl