Bridgestone Moto presenta la cronaca del Gp di Olanda

Bridgestone Moto presenta la cronaca del Gp di Olanda.

Persone Jorge Lorenzo, Randy de Puniet, Karel Abraham, Marco Simoncelli, Andrea Dovizioso, Casey Stoner, Ben Spies, San Carlo
Luoghi Olanda, Assen
Organizzazioni Yamaha
Argomenti motociclismo, automobilismo, sport

29/giu/2011 15.58.41 Fabrizio Pivari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’azienda fornitrice di pneumatici per il Motomondiale ripercorre le fasi salienti del Gp di Assen, svoltosi lo scorso 25 giugno 2011.

ben spies29 giugno 2011 - Ben Spies (Team Yamaha) ha ottenuto la prima vittoria nella classe MotoGP nel Gran Premio d’Olanda, circuito di Assen, che si è svolto sabato 25 giugno 2011. Secondo classificato Casey Stoner e terzo Andrea Dovizioso, entrambi del team Honda Repsol.

Le condizioni climatiche non sono state ottimali e si sono mantenute incerte per tutta la giornata. La pioggia ha infatti caratterizzato le gare precedenti di classe 125 e Moto2, ma per la gara MotoGP la pista era sufficientemente asciutta per l’utilizzo del pneumatico moto slick.  Tutti i piloti hanno deciso di utilizzare pneumatici con mescola morbida sia per l’anteriore che per il posteriore, ad eccezione di Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) che invece hanno optato per pneumatici moto con mescola dura per l’anteriore.
A causa della pioggia il tracciato era a tratti umido e asciutto, e questo ha causato numerose cadute e i ritiri di Karel Abraham e Randy de Puniet (Pramac Racing), dovuti a incidenti separati. Marco Simoncelli, invece, partito in pole position, è caduto alla curva cinque coinvolgendo Jorge Lorenzo (Team Yamaha). I due piloti sono però riusciti a rialzarsi e a ripartire.
Il Responsabile Bridgestone Motorsport, Hiroshi Yamada, si è congratulato con Ben Spies per la vittoria e per essere stato il decimo pilota ad aver ottenuto una vittoria in MotoGP con pneumatici Bridgestone. I pneumatici moto hanno sofferto molto durante la gara a causa delle condizioni climatiche che per tutta questa stagione si sono registrate peggiori rispetto all’anno precedente.
Hirohide Hamashima, Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport, ha affermato che molti piloti hanno utilizzato i pneumatici slick con mescola morbida per via del tempo umido e delle basse temperature. La mescola soft per il pneumatico moto anteriore dà infatti migliore riscaldamento portando però ad una maggiore usura del pneumatico stesso.  Alcuni piloti sono andati incontro al graining all’anteriore, tra cui anche Cal che è tornato ai box per montare un nuovo pneumatico.

Ben Spies, il vincitore, si è detto molto soddisfatto della vittoria e ha affermato: “E’ stata una gara piuttosto strana, una delle più facili per me dell’ultimo periodo, che mi è valsa la prima vittoria”. Si è detto molto contento, infine, per aver conquistato la prima vittoria proprio nel 50° anniversario Yamaha.

Bridgestone Moto

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl