Un importante progresso nella lotta contro il grasso resistente

07/lug/2011 09.10.35 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Un importante progresso nella lotta contro il grasso resistente

SOPHIA ANTIPOLIS, Francia, July 7, 2011/PRNewswire/ --

Fino ad ora, non è mai esistita una maniera scientificamente dimostrata
di eliminare il grasso resistente alle diete e all'esercizio fisico.



"Impatto di una stimolazione mechano sul profilo espressivo genetico e
sulla mobilizzazione dei lipidi nel tessuto adiposo gluteofemorale
femminile*"



*Studio pubblicato sulla rivistaObesity Facts(Aprile 2011, Volume 4,
Pagine 121-129)



Per visualizzare il comunicato stampa multimediale, fare clic su:



http://multivu.prnewswire.com/mnr/prne/lpg/50526/



Il connubio tra le cattive abitudini alimentari e gli stili di vita
moderni sedentari ha creato un'epidemia mondiale in costante crescita:
l'obesità (IMC > 30).



Un miliardo di adulti in tutto il mondo e ventidue milioni di bambini al
di sotto dei 5 anni sono sovrappeso.



Per affrontare questo problema, LPG ha voluto studiare l'effetto della
stimolazionemechano LPG(R) sulle cellule grasse, con l'intento di ottenere
risultati dimostrati dell'impatto di Cellu M6(R) sulle aree di grasso
localizzate.



Panoramica dello studio:



Rapporto: Il volume della materia grassa in eccesso è particolarmente
resistente alle diete e all'esercizio fisico, infatti le cellule grasse sono
meno in grado di eliminare il grasso (dispongono di capacità lipolitiche
ridotte). Questo è dovuto al fatto che la loro superficie contiene una
quantità maggiore di recettori alfa (anti-lipolisi) che di recettori beta
(pro-lipolisi), i quali non rispondono bene allo stimolo ormonale.



Metodi: Il Prof.Max Lafontan (direttore della ricerca emerito presso
INSERM Toulouse) ha utilizzato due tecniche altamente sofisticate:Dodici
osservazioni "prima e dopo" di dodici soggetti femminili ginecoidi e
sovrappeso (IMC > 25), utilizzando Cellu M6(R)di nuova generazione:




- La Microdialisi (impianto di una sonda doppia) ha consentito
ai ricercatori di studiare il tessuto adiposo e la lipolisi
direttamente.




Soltanto due centri di ricerca al mondo utilizzano questa tecnica:
quello del Dr. Lafontan a Toulouse e quello del Dr. Arner in Svezia.




- Il genomico (chip a DNA) ha permesso ai ricercatori di
studiare direttamente le variazioni dell'espressione del gene dopo la
biopsia del tessuto adiposo.




I risultati hanno superato le aspettative:



Lo studio ha sottolineato il notevole impatto funzionale della
stimolazione mecano LPG(R) sul tessuto adiposo. La risposta lipolitica è
aumentata del 70% dopo 12 sessioni con Cellu M6(R).



Lo studio genomico ha dimostrato che non sussiste alcun cambiamento
nelle cellule grasse.



Primo progresso a livello mondiale



Quando la dieta e l'esercizio fisico hanno fallito...



la stimolazione mechano LPG(R) rappresenta il raccordo mancante per
l'eliminazione del grasso localizzato [nota dell'editore: in concomitanza
con una dieta sana e con l'esercizio fisico regolare].



Questa importante scoperta costituisce un primo passo promettente per il
trattamento dei depositi adiposi resistenti.



Anne Zuccarelli, tel.: +33(0)-1-53-32-28-00, e-mail:
anne.zuccarelli@vianova-rp.com





Source: LPG

.


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl