Le 4 cause principali del male ai denti

08/lug/2011 10.31.10 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Carie, ascesso, pulpite e gengivite sono le principali cause di quel tremendo fastidio che è il male ai denti. Analizziamo questo poker d’assi di cause.

Le carie. È un processo di perdita di calcio e di distruzione del tessuto del dente. Chi ricopre il ruolo principale come causa scatenante della carie è la placca batterica, cioè l’insieme di batteri che si mescolano con saliva e residui di cibo, i quali sono terreno fertile per i batteri. Quando i batteri si uniscono al cibo e alla saliva iniziano a svilupparsi e rigenerarsi in continuazione. Il problema della carie è che è un male indolore, nel senso che quando inizia a formarsi è silenziosa, diviene dolorosa ( a volte però anche senza la percezione di stimoli ) quando la placca batterica entra nella dentina e poi nella polpa perché essa si insidia e lavora nelle cavità di interne del dente. Elementi aggiuntivi che danno man forte alla creazione delle carie sono il contatto con dolci ed alimentari vari definite sostanze zuccherine.

L’ascesso. È una raccolta di pus che si può innestare o nella radice o nella polpa di un dente o nel legamento alveolo dentario. La causa che porta alla formazione di questo pus è l’infezione o la distruzione della parte del dente che è stata colpita. Esistono due tipi di ascesso a seconda della zona di origine: ascesso periapicale che l’infezione della polpa e deriva da una trascurata carie profonda e ascesso parodontale è l’infezione della tasca parodontale e deriva da una combinazione di diversi fattori.

La pulpite.È l’infiammazione della polpa dentale causata da una carie o a un trauma subito dal dente. L’unica cura possibile è l’asportazione della polpa infetta.

La gengivite. È un’infiammazione della gengiva. I sintomi di questa affezione sono visibili sono ad occhio nudo e sono sanguinamento frequente, rossore e forte sensibilità al caldo e al freddo. La causa principale, come per le carie, è la placca batterica.

Maggiori informazioni inerenti all’argomento : dentista macerata

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl