Porte decorate, un nuovo ruolo alla porta d'arredamento

13/lug/2011 13.40.31 digitalpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L'arredamento di un'abitazione, così come di un ufficio o di un ambiente di lavoro richiede gusto e attenzione ai particolari al fine di creare un clima accogliente e funzionale.
Le porte decorate sono una delle ultime tendenze in fatto di allestimenti d'interni, poiché la scelta del giusto decoro e del corretto stile aiuta a definire fin dalle fasi progettuali le linee dell'arredamento d'interni che seguiranno al compimento dell'effetto finale.
Il decoro può consistere in un semplice segno grafico o in un più elaborato disegno o intarsio a seconda del materiale della porta, sia essa in vetro o in legno.

Nel campo delle porte in vetro, Henry glass, azienda veneta che fa propria la tradizione della lavorazione del vetro di Murano e dei maestri veneziani, ha elaborato da tempo un'ampia esperienza nel proporre porte decorate.
La tipologia di decori e di lavorazioni è molto vasta, tanto da aver consentito ad Henry glass di elaborare negli anni un catalogo di proposte molto ampio, che soddisfa sia le esigenze dell'arredamento di casa che quelle della fornitura contract.

Il risultato è una vasta scelta di porte decorate che combinano tecniche e lavorazioni anche molto diverse tra loro, con effetti di grande pregio artistico. Ecco alcune delle proposte più apprezzate:

  • porte decorate con formelle in mosaico firmate dal designer Ugo Nespolo, incastonate “al vivo” sul vetro della porta;
  • porte decorate con formelle legate a piombo firmate da noti artisti e designer di fama internazionale (come Alessandro Mendini, Afra e Tobia Scarpa, Emilio Tadini): attraverso un processo brevettato vengono inseriti per mezzo di una sottile cornice in alluminio all’interno dell’anta in vetro, elementi di vetro rilegati a piombo;
  • porte decorate con formelle in metallo dell'artista napoletano Riccardo Dalisi: attraverso un processo brevettato vengono incastonate all’interno della superficie della porta in vetro, bassorilievi in rame o ferro,unici ed esclusivi;
  • porte decorate con arazzi di Renata Bonfanti, che propongono trame di tessuto
  • alloggiate all’interno di un’elegante vetrocamera
  • porte decorate con murrine di Bruno Munari, gemme esclusive realizzate artigianalmente nei laboratori interni all’azienda utilizzando i materiali autentici provenienti da Murano
  • porte laccate coprenti dalla superficie lucida su ambo i lati, con la possibilità di realizzazioni di particolari decorazioni in tinta specchio argento
  • porte decorate con la tecnica dell’incisione sabbiata che consente di creare ogni genere di segno grafico sulla superficie della lastra in vetro


Tutte le porte Henry glass sono eseguite passo a passo all'interno dello stabilimento, con un controllo accurato della qualità, che si accompagna alla unicità del pezzo, tanto da fare delle porte decorate dell'azienda veneta delle vere e proprie opere d'arte.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl