Brescia: oltre 100 imprese riunite per fare affari con la moneta complementare

19/lug/2011 12.54.44 BexB Spa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BexB, società che ha aperto alla moneta complementare alle imprese italiane, in occasione dei suoi dieci anni di attività, ha organizzato un evento che ha riunito centinaia di imprenditori.

La crisi di liquidità e la stretta creditizia senza precedenti sembrano ferite meno dolorose per centinaia di PMI riunite, presso il Museo Mille Miglia di Brescia, in occasione del decennale della rete BexB, per parlare di affari senza esborso monetario (guarda il video). Le aziende del network scambiano beni e servizi attraverso la compensazione multilaterale, ovvero pagando i propri acquisti mediante la realizzazione di nuove vendite all’interno della rete.
Per molti è più semplice chiamarlo “baratto”, ma in realtà le aziende venditrici non sono obbligate ad accettare la merce dell’acquirente come contropartita di scambio, bensì compensano la vendita acquistando beni e servizi necessari, in oltre 145 settori merceologici, dalle oltre 2.200 imprese della rete.
L’azienda ha celebrato i suoi dieci anni di attività con risultati positivi alle spalle, avendo transato tra gli associati 45 milioni di euro nel 2010, con una crescita dell’8% rispetto all’anno precedente, e obiettivi ambiziosi per il futuro che prevedono l’apertura di oltre 30 filiali su tutto il territorio nazionale a favore dello sviluppo capillare del mercato e, in particolare, dei distretti locali.
Durante il meeting, che ha richiamato 108 aziende da tutta Italia, è stata presentata anche l’anteprima della nuova piattaforma tecnologica a disposizione degli associati, che permetterà un miglioramento dell’efficienza del servizio e una maggiore interazione e funzionalità.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl