Cesena - Armuzzi (ANCST E.R.) e Onofri (Legacoop) sul fermo nazionale dell'autotrasporto

Cesena - Armuzzi (ANCST E.R.) e Onofri (Legacoop) sul fermo nazionale dell'autotrasportoComunicato stampa Legacoop Forlì-Cesena

20/nov/2005 03.54.22 Legacoop Forlì-Cesena Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato stampa Legacoop Forlì-Cesena

SOSPESO IL FERMO NAZIONALE DELL'AUTOTRASPORTO
LE VALUTAZIONI DI ARMUZZI (ANCST E.R.) E ONOFRI (LEGACOOP)

(Cesena, 20 novembre 2005) - Il fermo dell’autotrasporto, previsto
anche a Forlì-Cesena nella settimana del 21 novembre, è stato sospeso.
Nella notte fra il 17 e il 18 le associazioni di rappresentanza,
esclusa FITA-CNA, hanno siglato un accordo con il Governo che prevede
una serie di interventi a favore delle imprese in merito alla
defiscalizzazione, al recupero delle spese e ai pedaggi autostradali.
Si tratta di misure che vanno a coprire almeno in parte l’aumento
vertiginoso dei prezzi del gasolio registrato dal 2004 ad oggi.

«L’accordo è debole e insufficiente - afferma il responsabile del
settore autotrasporto di Legacoop Forlì-Cesena, Valdes Onofri - ma
abbiamo deciso di aderire per non aggravare ulteriormente una
situazione economica già compromessa a livello Paese».

«Si tratta sicuramente di una serie di interventi che non ci soddisfano
- gli fa eco Alberto Armuzzi, responsabile ANCST-Legacoop
dell’Emilia-Romagna - e continueremo a vigilare affinché i patti
vengano mantenuti. In questo momento abbiamo voluto dare un segnale di
responsabilità, ma la nostra iniziativa continuerà ad ogni livello. Il
carburante rappresenta già oltre il 30% dei costi delle nostre imprese,
e non si può pensare di continuare su questa strada. Spingeremo perché
questo Governo e il prossimo si attivino presso l’UE e l’Ecofin per
discutere seriamente di gasolio professionale».

Tra gli elementi giudicati positivamente ci sono la previsione di
interventi strutturali per le imprese (rimandati però alla prossima
legislatura) e la creazione di un fondo di accompagnamento per il
riammodernamento e la ristrutturazione del settore. «In particolare su
questo impegno - concordano i due responsabili - manterremo altissima
l’attenzione perché lo riteniamo fondamentale per affrontare in maniera
seria il rilancio di tutto il comparto».

Emilio Gelosi
Ufficio stampa Legacoop Forlì-Cesena
tel.+39 0543 378240
cell. +39 347 0888128
fax +39 0543 35383
www.legacoopforlicesena.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl