Banche Dati e Centrali Rischi dei cattivi pagatori

31/ago/2011 10.07.34 Camilla Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Avete mai sentito parlare di SIC e di CRIF? Molti di voi forse no ma chi è un cattivo pagatore conosce molto bene cosa queste due sigle indicano. Quando si parla di SIC si fa riferimento al sistema di informazioni creditizie italiano. È il sistema a cui si rivolgono le banche e le società finanziarie nel momento in cui valutano e concedere o meno un prestito a un soggetto.
Il SIC è composto da Banche Dati, denominata anche Centrali Rischi che possono essere:

  •  
    • a carattere pubblico come la Centrale Rischi della Banca d’Italia, la quale registra tutte le esposizioni superiori a 75.000 € oppure la Società Interbancaria per l’Automazione (SIA) che invece raccoglie tutte le esposizioni che vanno dai 31.246 € ai 75.000 €;

    • a carattere privato: sono quelle in cui vengono registrate le esposizioni sotto i 31.246€.

Le ultime sono quelle che fanno riferimento alla conservazione dei dati relativi ai prestiti personali on line e a richiesta “tradizionale”. In questo caso c'è un mito da sfatare : spesso quando si parla di Banche Dati sui prestiti personali si parla di CRIF ma è sbagliato perché è semplicemente una delle tante banche dati operanti in Italia in questo settore. Non esiste solo quella ma tante altre come per esempio Experian, e CTC. Per essere più chiari entreremo nel dettaglio spiegando a grandi linee CRIF. Il suo ruolo consiste fornire alle Banche tutte le informazioni possibili sulla situazione finanziaria di coloro che richiedono prestiti in modo da limitare al minimo i rischi. CRIF ha creato il suo database raccogliendo i dati (dati anagrafici, importo richiesto, società erogante) sia al momento dell’istruzione di una nuova pratica che nel momento dell’accoglimento della domanda (dati come importo concesso, piano di ammortamento del prestito eccetera). Questa centrale dati è molto importante soprattutto nel caso di richiesta prestiti cattivi pagatori, in questo caso è possibile comprendere l' affidabilità finanziaria di un richiedente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl