Made in Italy: l’innovazione e la personalizzazione innanzitutto!

07/set/2011 11.37.13 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’arredamento, in tutte le sue forme e declinazioni senza ombra di dubbio rappresenta una delle più note eccellenze italiane che si è diffuso in tutto il mondo nel corso dei secoli. Indimenticabili rimangono comunque gli stili e le tipologie decorative italiane che da sempre rappresentano il più alto livello del lusso. Non a caso in Italia moltissime sono le fiere di settore, le esposizioni che poi migrano anche all’estero dove si possono ammirare le collezioni di nuova manifattura di Mobili classici o tutto ciò che riguarda comunque l’arredamento. Inevitabilmente come altri settori anche quello della mobilia è stato colpito dalla crisi ma bisogna ammettere che come sempre gli italiani hanno saputo cavarsela in ogni modo puntando all’originalità, alla peculiare creatività dell’Italia, a quelle caratteristiche che insomma rendono il made in Italy un’eccellenza nel mondo. Non a caso i servizi che vengono forniti nel settore dell’arredamento portano un intenso valore aggiunto che viene apportato dalla progettazione personalizzata e su misura di tutte le parti che vanno a comporre l’arredo e i complementi o con la rivisitazione in stile moderno di parti come cassapanche, credenze e divanetti che possono essere utilizzati non solo all’interno di abitazioni private ma anche per impreziosire dei contesti di lavoro come uffici e sale d’aspetto.

Una delle nuove tendenze del mondo dell’arredamento è quella che vede l’integrazione delle varie tecnologie a favore della creazione di un Catalogo mobili unico nel suo genere, nel senso che viene non solo progettato su misura per il cliente dal manifattore ma viene progettato con l’apporto diretto del cliente stesso che utilizza degli strumenti che vengono forniti direttamente dall’azienda stessa in maniera gratuita. Questi strumenti inevitabilmente mettono in campo l’informatica attraverso l’elaborazione di software appositi in grado di elaborare l’arredo di intere stanze partendo da pochi semplici dati che fanno riferimento a quelle che sono le dimensioni oppure le caratteristiche di stile che si vuole conferire all’arredamento. Per esempio, per la scelta del tappeto esistono delle ditte che mettono a disposizione degli strumenti che permettono di calcolare le giuste misure di cui si ha bisogno affinchè il complemento si adatti all’arredo e soprattutto sia funzionale alle dimensioni della stanza.

Nel campo dell’arredamento, in particolare della mobilia, molte sono infatti le variabili da prendere in seria considerazione che nella scelta dello stile particolare vanno ad influire molto nel risultato finale. Per esempio molti sono gli stili particolari come il barocco o il classico, sontuosi e molto impegnativi, che attirano molti designer nelle rivisitazioni e nella proposta di mobilia sempre nuova. Inevitabilmente molte sono anche le persone attratte da queste proposte che però, per particolarità, stile e dimensioni, non si adattano facilmente a quelle che sono le case contemporanee. Quanto importante è riuscire a valutarne l’effetto che avrebbero all’interno del nostro salone o della nostra cucina? Bene, questi software riescono proprio a fornire una visione d’insieme e aiutare quindi a valutare quindi se si può optare per determinati insiemi di arredo o se è meglio scegliere solo una parte, un accessorio decorativo o qualche altro elemento che richiami un preciso stile ma che non risulti troppo pesante o ingombrante! Una bella opportunità da sfruttare a nostro favore!

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl