Sono sicuri gli Investimenti Immobiliari?

10/set/2011 16.26.41 riobelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E' pevedibile che siano molti milioni le persone che si pongono la stessa domanda e nondimeno non riescono a raccapezzarsi e prendere una decisione finale.

Non è facile vederci chiaro in tutte le sfaccettature collegate oggi agli investimenti immobiliari, o forse non è vero?
Ci sono comunque vari fattori da analizzare, per non limitarsi ad ascoltare le voci allarmistiche che urlano da mesi al "tutto è allo sfacelo".

Al momento non siamo nella rosea situazione dei tempi più prosperi, ma non siamo nemmeno messi per nulla male come invece lo è la Grecia ed altri stati europei.
E' d'obbligo secondo me augurarsi di continuare a rimanere in questa posizione migliore rispetto ad esse, per non cadere nel facile disfattismo del "tutto è perduto - smettiamo di lottare" (che sarebbe a dire di lasciarsi spegnere in ogni velleità di fiorire e migliorare la propria condizione o status).

E' in quest'ottica che ti vorrei fornire alcune informazioni che forse ti mostreranno degli spunti di riflessione che appaiono in controtendenza al quadro generale, almeno per come viene dipinto massivamente da molti media.

Che ne dici se cerchiamo di non vedere, almeno per questa volta, tutto e solo nero, ma di guardare anche il bicchiere non più esclusivamente dal lato "mezzo vuoto", ma dal più incoraggiante e propositivo "mezzo pieno"?
Guardiamo così un po' anche a dei dati che, pur se applicabili ad un arco di tempo più ampio della "contrastante immediatezza" di questi ultimi mesi, non sono affatto così "bui", ma gettano al contario un piacevole fascio di luce sulle speranze nei riguardi della situazione e perchè no, del futuro stesso!

Sono i dati delle compravendite immobiliari nel settore residenziale per l'anno 2010.
Osservando i vari trimestri riportati e facendo dei calcoli, si evidenzia che lo sviluppo cronologico, considerando il quarto trimestre, ha delle relazioni percentuali di tutto rispetto con i precedenti periodi.

Per dare delle cifre, notiamo queste variazioni, a livello delle intere provincie, nelle varie regioni italiane:

EMILIA ROMAGNA +22,1%
FRIULI VENEZIA GIULIA +17,3%
VENETO +17,6%
LIGURIA +15,1%
LOMBARDIA +19,0%
PIEMONTE +21,2%
VALLE D`AOSTA +19,3%
LAZIO +7,1%
MARCHE +19,9%
TOSCANA +9,4%
UMBRIA +11,0%
SARDEGNA +18,0%
SICILIA +9,1%
ABRUZZO +11,3%
BASILICATA +8,5%
CALABRIA +7,8%
CAMPANIA +9,1%
MOLISE +19,7%
PUGLIA +9,8%

Presi nella loro specifica relazione, sono dati quantomeno confortanti, vero?
E c'è una suddivisione per macroaree?

Certo! Eccola:

NORD-EST +19,6%
NORD-OVEST +19,3%
CENTRO +9,5%
ISOLE +11,5%
SUD +9,7%

E non sono certo io a dirlo, ma nientemeno che l'Agenzia del Territorio! (l'ente pubblico istituito a seguito della riforma del Ministero dell'Economia e delle Finanze).

E se non bastasse a darti in un certo qual modo del sollievo, vorrei aggiungere un altro dato, che piacerà a chi predilige fare investimenti immobiliari all'estero:

L'istituto indipendente di studi e ricerche "Scenari Immobiliari" ha condotto un'inchiesta da cui si rileva che succede sempre più spesso che gli italiani decidano di fare investimenti immobiliari oltreconfine: per la prima volta l’acquisto di case di villeggiatura all’estero ha superato le compravendite di case per le vacanze in Italia.

Infatti:
nell'anno 2010 il numero di compravendite all’estero era di 33.100!...
...cifra che ha superato per la prima volta quella degli acquisti fatti in Italia, che si attestavano sui 31.500.

E' sempre d'obbligo ricordare che qualsiasi tipo di investimenti immobiliari (oggi come ieri) non ha una "totale e matematica" certezza del risultato nei termini e nei numeri preventivati.
Proprio per questo motivo è molto saggio, e mi permetterei di definirlo un obbligo verso noi stessi ed i nostri sudati risparmi, quello di rivolgersi sempre ad un consulente legalmente autorizzato e di risaputa esperienza, quindi per nulla improvvisato, che possa guidarti passo passo in quella che molte volte appare come un intricato labirinto, dall'amministrativo al fiscale e legale, per poter arrivare alla agognata meta.

Per nostra fortuna, esistono professionisti legalmente autorizzati, con un'ottima esperienza e che si sono costruiti nel tempo la fama di essere veramente bravi ed affidabili negli affari degli investimenti immobiliari.
Con l'aiuto di un tale consulente, ti risparmierai tanti di quei grattacapi ed inutili errori... sei d'accordo?

La sicurezza di un investimento immobiliare direi che possa quindi venir tutelata in misura preponderante, ancor più che dalla situazione economica e finanziaria e dai dati statistici, dalla vera esperienza e capacità di colui che ti segue e consiglia in tutta l'ideazione e sviluppo dell'investimento stesso.

Tu che ne dici?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl