Punteruolo Rosso e Nematodi. La grande sfida!

10/set/2011 18.59.19 Naturende snc Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PDF Stampa E-mail

Si sta sempre più consolidando l'utilizzo dei nematodi entomopatogeni per lotta al Punteruolo Rosso delle Palme.

 

 

Ma cosa sono i Nematodi?

I nematodi sono dei microscopici vermi aventi il corpo a forma cilindrica.Essi appartengono ad  una classe di animali che comprendono un grandissimo numero di specie, di cui ancor oggi non se ne conoscono tutti i tipi che ne appartengono.

Questi animali,per la loro forma,vengono chiamati a simmetria bilaterale, cioè sono dotati di una testa ed una coda, e si differenziano da altri come ad esempio le meduse dove non esiste un capo ed una coda, perché in pratica si sviluppano nello stesso modo in ogni direzione, a 360°, a partire da un asse di simmetria centrale.

I nematodi non possiedono un vero sistema circolatorio e respiratorio,ma al contrario sono dotati di un efficiente sistema digestivo. Sono ricoperti da una cuticola, e sono dotati di organi sensoriali che gli consentono di percepire stimoli di tipo meccanico (tattili).Possono vivere in ambienti diversi che vanno dal terreno, ai fondali acquatici, oppure come parassiti nel corpo di animali o piante.

Ma in questo articolo vogliamo parlare di un nematode particolare il Steinernema carpocapsae.

E' il nematode per eccellenza nella infaticabile lotta al Punteruolo Rosso.

Steinernema carpocapsae è un nematode entomopatogeno che sta dimostrando  una eccellente attività nel controllo biologico dei più temibili parassiti che attaccano le nostre palme: il punteruolo rosso, Rhynchophorus ferrugineus, e laPaysandisia archon.

Questi microrganismi vivono prevalentemente nel terreno,e la loro sopravvivenza viene compromessa dalle radiazioni solari e dalla disidratazione.Per poterli utilizzare fuori dal loro ambiente vengono immersi in una soluzione zuccherina chiamatachitosano che si ottiene dalla chitina dei crostacei,in questo modo gli si consente di essere attivi per diverse settimane,tempo necessario per colonizzare sia gli adulti e sia le larve del punteruolo e della paysandisia.

Come funziona un insetticida Biologico a base di questi Nematodi?

 

La soluzione insetticida che contiene decine di milioni di nematodi viene irrorata con delle apposite attrezzature che non hanno nel loro interno delle maglie dei filtri molto strette in modo da non danneggiarli .Bisogna bagnare abbondantemente la corona e lo stipite dalla palma calcolando una quantità di acqua per pianta non inferiore a 20 litri.

La sua applicazione deve essere effettuata necessariamente nelle giornate umide e piovose.Le temperature non devono essere inferiori ai 10° C ed in caso di assenze di pioggie e opportuno irrorare con sola acqua prima e dopo l'irrorazione con l'insetticida.Questa condizione si rileva fondamentale per l'utilizzo di questi prodotti in modo tale da essere più importanti del dosaggio utilizzato.La durata del trattamento è di circa venti giorni pertanto se siamo in presenza di un attacco bisogna intervenire per almeno tre volte di seguito in modo da avere una maggiore efficacia .

 

 

Possiamo concludere che l'utilizzo dei nematodi per la lotta al punteruolo rosso presenta i seguenti vantaggi:

-nessun rischio per l'ambiente,

-nessun rischio per l'operatore,

-gli insetticidi sono ammessi in agricolture biologica pertanto non hanno bisogno della registrazione annuale per la lotta al punteruolo,

-nessun rischioi di sviluppo di popolazioni resistenti,

Il ricorso all'utilizzo di sistemi a basso impatto ambientale deve essere sempre il comune denominatore di tutti gli operatori che operano in questo settore.

In caso di piante già affette, l'applicazione deve essere ripetuta almeno 2-3 volte per coprire le parti attaccate con una rapida efficacia. In caso di trattamenti preventivi su piante asintomatiche od in aree a rischio, l'applicazione può effettuarsi a maggiore cadenza, sempre però ripetendosi per l'intero corso della stagione primaverile-estiva.

Fonte:www.sos-palme.com

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl