Investimenti Immobiliari all'estero: ecco le novità!

05/ott/2011 14.16.45 riobelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Partiamo dall'inizio.

Forse ti interessa la logica deduzione a cui sono maturato sul tema degli Investimenti Immobiliari all'estero...
..e non senza averci riflettuto sopra per un certo periodo di tempo, visto che sembra essere, ad una prima visione superficiale, del tutto contro corrente, magari anticonformista, forse a rischio di essere considerata anche un po' pazza.

Beh, lascerò che sia tu, in modo del tutto indipendente dalle influenze di giornali, radio e televisioni, che faccia le dovute speculazioni e tragga le proprie conclusioni, che perlomeno avrebbero il grande valore di essere "genuinamente" tutte tue! senza influenze esterne di tutti quelli che pretendono sempre di dirci "quel che dobbiamo pensare"... secondo loro.

Ti voglio dire innanzitutto come è nata dentro di me la domanda che mi ha poi portato ad analizzare il quadro della situazione.

Stavo parlando con dei consulenti immobiliari, cosa che non ha nulla di strano ed è per me normalissima e lo faccio spesso, visto che ho diversi amici proprio in quel settore ;-)
Mi colpiva però il pensiero di un paio di loro, i quali erano del tutto convinti che il momento attuale e la congiuntura internazionale delle economie determinassero una vera e propria impossibilità di realizzare una qualsivoglia forma di investimenti immobiliari da parte della stragrande maggioranza della popolazione.

Per la verità e abbandonando il desiderio di edulcorare la situazione, loro si riferivano proprio alla totale impossibilità di vendere, ora e nel prossimo futuro almeno, degli immobili, in particolare esteri, a chicchessia!

Beh, potrei capire benissimo e non mi stupirebbe affatto, se sentissi esprimere una tale idea da una persona non impegnata lavorativamente nel settore immobiliare.

MA non ho potuto evitare di sussultare al pensiero che venisse formulata da chi invece è professionalmente impegnato proprio in quel settore e che da quello "guadagna la pagnotta".

E bada che il mio stupore non era tanto per la loro idea personale, visto che rispetto pienamente e da sempre le idee personali!... sempre che non siano distruttive ed a discapito delle libertà individuali; per usare un'espressione figurata: "Hitleriane" ;-)

No!

La mia perplessità era dovuta a questo fatto:
ma come è possibile che possa essere realistica una opinione del genere?...
...significherebbe allora che praticamente tutte le agenzie immobiliari, in particolare quelle specializzate negli investimenti immobiliari su immobili esteri, dovrebbero "tirar giù la serranda" nel più breve tempo possibile, considerando le presumibili spese mensili di gestione dell'attività! e la non speranza di realizzare entrate, sempre secondo quel "filone di pensiero" di quei miei conoscenti.

Sapevo che non poteva essere così tragica la situazione, come veniva da loro dipinta.

Ricordavo infatti di aver letto un rapporto specialistico proprio su questo tema.
La sera stessa, sono così andato a cercare di recuperarlo e...
...dopo un bel po' di "buttare all'aria" le cose, l'ho finalmente ritrovato!

Qui di seguito te ne dò in breve il suo concetto sommario, così che tu possa avere "l'altro lato della medaglia" per tirar le tue somme e conclusioni indipendenti.


L'istituto indipendente di studi e ricerche "Scenari Immobiliari" (che non è per nulla uno sconosciuto per chi è nel settore delle compravendite e degli investimenti immobiliari, direi anzi che sia quasi una specie di "autorità") ha condotto un'inchiesta da cui si rileva un aspetto molto interessante e che ha direttamente a che fare con il soggetto di questa nostra chiacchierata.

In pratica, è emerso che succede sempre più spesso che gli italiani decidano di fare investimenti immobiliari oltreconfine!
Per la PRIMA VOLTA l’acquisto di case di villeggiatura all’estero ha superato le compravendite di case per le vacanze in Italia!!!

Infatti:
nell'anno 2010 il numero di compravendite all’estero era di 33.100!...
...cifra che ha superato per la prima volta quella degli acquisti fatti in Italia, che si attestavano sui 31.500.

Se allora le cose stanno in questi termini, è infantile dedurre che "qualcuno stà vendendo" immobili esteri o stà realizzando contratti per investimenti immobiliari all'estero!

Spero che questi dati possano essere anche per te fonte e spunto di riflessione sul tema degli investimenti immobiliari.

Sono quantomeno curiosi e forse in controtendenza, sei d'accordo?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl