Città d’arte e di dominazione: Firenze ed Oristano

Città d'arte e di dominazione: Firenze ed Oristano.

Luoghi Firenze, Sardegna, Spagna, Oristano
Argomenti arte, religione, etica, linguistica

18/ott/2011 17.56.29 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cercare “case Oristano” sul web è sinonimo di voler vivere la Sardegna in tutte le sue caratteristiche più spagnoleggianti. Non bisogna infatti dimenticate che per lungo tempo i monarchi spagnoli ne hanno tenuto le redini, fino all’arrivo dei Piemontesi. Ed è ovvio e sacrosanto che  impronte di queste particolari influenze vi siano ancora adesso. Sapevate che Oristano in catalano si dice “Oristany”? La secolare dominazione spagnola ha lasciato diversi strascichi nella tradizione sarda del luogo, in particolare per ciò che riguarda l’architettura religiosa.

Non va infatti dimenticato che la Spagna, soprattutto intorno al XVI secolo era una monarchia cattolica e di conseguenza, dal punto di vista artistico era proprio l’arte sacra ad avere la maggiore possibilità di espansione. E così è stato: tuttora ad Oristano sono solamente tre le chiese di fattura moderna: tutti gli altri luoghi di culto sono dei maestosi esempi di arte rinascimentale gelosamente mantenuti dalla popolazione. Non si può parlare di luoghi d’arte senza parlare di Firenze.

Una città molto bella da vivere, ma ancor più bella da visitare. Potrebbe essere considerata come una sorta di sacro graal turistico, soprattutto per la presenza degli uffizi. Se si ha intenzione di permanere un paio di settimane   o i mesi estivi in città, nulla vieta di ricercare nella parte dedicata dei motori di ricerca specializzata le parole “affitto Firenze”: avendo un punto di partenza fisso, si ha infatti la possibilità di visitare con maggiore scrupolo e meno problemi, questo esemplare esempio di bellezza artistica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl