Fai il tuo maglione in cashmere con il Knit Café on web

31/ott/2011 18.53.30 Fifth Avenue Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una innovazione che solo internet poteva portarci. Ma partiamo dal Knit Café convenzionale, che ha fatto nascere il concetto di questo ritrovo particolare. Le tre principali caratteristiche di un Knit Café sono le seguenti:

1)      Chi ospita gli incontri organizza anche il programma sia didattico che di intrattenimento, e cerca di fare del Knit Café un luogo di scambio di idee sul mondo della maglia, dell’uncinetto, del ricamo e del cucito

2)      Nel Knit Café è presente una figura di riferimento che dà consigli e svela qualche trucco sul mondo del lavoro a maglia, può anche essere un insegnante più o meno qualificato.

3)      Nel Knit Café si svolgono vere e proprie lezioni, che possono essere (ma non obbligatoriamente) a pagamento.

Già da qualche anno si sente parlare di Knit Café, e come convenzione ci si riferisce ad un locale, dove si può bere qualcosa e stare insieme, e nello stesso tempo condividere esperienze di lavoro a maglia e seguire qualche lezione per migliorare ancora le proprie tecniche. Di questi knit Café in Italia ce ne sono circa 80. Non ci sono particolari concentrazioni al nord o al sud, ma sono ben distribuiti su tutto il territorio, Non sono solo bar, ma talvolta sono anche negozi tipo mercerie oppure negozi di filati, e in qualche caso circoli e centri socio culturali.

La vera novità oggi è che invece di doversi spostare da casa e raggiungere un locale, un luogo dove tutti gli interessati e gli invitati convergono per passare la serata come abbiamo detto prima, adesso è possibile mettersi comodi davanti al computer, accedere comunque ad una sala virtuale dove tutti si possono vedere, si possono sentire, e possono mettere le proprie creazioni davanti alla webcam dando delucidazioni su come l’hanno realizzata. Pensa a qualcuno che ha realizzato una bella e calda sciarpa in lana cashmere, oppure un pregiato maglione di mohair o merinos, e tu vorresti imparare a farla uguale… E non finisce qui, poi quando prende la parola l’esperto (forse è più appropriato dire l’esperta, visto che il settore viene attribuito naturalmente al genere femminile), possono seguire lezioni, consigli e trucchi del mestiere. Si chiama Knit Café on Web, e ti fa risparmiare benzina (questa è solo una battuta, ma pensa a quelle serate invernali in cui non si vorrebbe uscire, fuori c’è la tormenta, magari nevica o più semplicemente piove, ma con un vento fastidioso e una temperatura polare. Se non puoi uscire e hai la possibilità di partecipare ad una riunione senza rinunciare a niente rispetto ad un knit café tradizionale, che fai, non ne approfitti? Potrai dire “Ma io non so cucire, non so lavorare a maglia e non so come è fatto un uncinetto. Dove è il problema? Sul web puoi imparare senza muoverti da casa e non importa il tuo livello di preparazione, l’obbiettivo che vorrai avere dinanzi a te sarà quello di cucire dei bellissimi maglioni di cashmere o di lana merinos, che già confezionati costano una fortuna (se la lana è di ottima qualità), mentre se li costruisci da sola, allora paghi il filato un tot al chilogrammo, e oltre al piacere di costruire un oggetto proprio come lo vuoi tu, risparmi un sacco di soldi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl