Gengiviti: massima attenzione per riconoscerle al più presto

08/nov/2011 11.49.14 Carlotta Tinti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

C’è un disturbo, inerente il cavo orale, che riguarda un folto e sempre crescente numero di soggetti in Italia, si tratta dell’infiammazione della mucosa di superficie dei tessuti gengivali, ben conosciuta gengivite. Se individuata per tempo e tratta con i giusti metodi è possibile farla regredire in tempi particolarmente brevi. Il problema insorge solitamente a causa della scarsa igiene orale, la materia batterica si va sempre più accumulandosi negli spazi che intercorrono tra tessuto gengivale e superficie dentale. Altre cause possono essere riconosciute tramite fattori contro i quali si può fare ben poco come stress e caratteristiche di tipo genetico. Senza dubbio possiamo invece fare molto per evitare aggravamenti o comunque contenere il deperimento di questo importantissimo sistema di difesa per i nostri denti, l’attenzione è senza dubbio alcuno l’arma migliore di cui disponiamo per metterci al riparo da situazioni ben più complicate. Sottovalutare una gengivite non comporta unicamente il trascinarsi nel tempo dell’insieme di disturbi ad essa correlati ma può anche determinare l’insorgere di piorrea, ovvero quando l’infiammazione penetra abbastanza in profondità ma intaccare il tessuto osseo. Per maggiori informazioni: dentista ancona

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl