Perdere i capelli

21/dic/2011 15.22.56 adrias on line Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Dalla notte dei tempi i capelli costituiscono un elemento costitutivo dell'identità delle etnie, delle culture e delle varie epoche. Basti pensare ai monaci che per tenersi lontani dalle mode e per rispettare la propria castità si privano della capigliatura o ai sacerdoti delle tribù africane che ritengono che nella capigliatura abbia sede il proprio Dio.

Nella storia i capelli o la privazione degli stessi, hanno assunto un ruolo decisamente importante, più di quanto si possa pensare. Nei campi di concentramento i capelli venivano rasati non solo per motivi igenici, ma anche per privare uomini e donne della propria dignità e della propria personalità, omologandoli a centinaia di perfetti sconosciuti che per colpa della follia umana condividevano la stessa tragedia.

Oggi i capelli portano con se un certo simbolismo e quando si subisce la caduta dei capelli può nascere un vero e proprio disagio.

La calvizie o alopecia androgenica, si sviluppa in particolare negli uomini e meno nelle donne.

Normalmente si sviluppa intorno ai 18 anni, ma ci vogliono almeno due anni di incubazione, perché questa si manifesti. La cause della caduta dei capelli possono essere tante, differenti negli uomini e nelle donne.

La prevenzione è l'ideale per evitare di incorrere in questo spiacevole inestetismo e le tra le tecniche preventive più efficaci, c'è sicuramente quella di avere cura della propria chioma, tenendola sempre pulita e utilizzando il meno possibile tinte, acidi o trattamenti chimici che possono danneggiare e indebolire il capello.

Vero è che oltre all'azione dell'età, all'azione degli ormoni maschili che favoriscono la caduta dei capelli e a una cattiva alimentazione, si aggiungono stress e inquinamento.

Le cure al giorno d'oggi, sono molteplici ed efficaci, ma se queste non dovessero risolvere completamente il problema, si può sempre ricorrere alla chirurgia e al trapianto che finora si è dimostrato la soluzione più efficace e duratura.

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl