La convenienza della Rca semestrale

12/gen/2012 10.02.49 Sara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le polizze assicurative vengono di norma stipulate per periodi di tempo pari ad un anno. Sottoscrivere un contratto assicurativo RC Auto, ad esempio, il 20 ottobre, significa potersi riservare tutte le garanzie di natura assicurativa e di assistenza dalla giornata odierna fino allo stesso giorno del prossimo anno, con ulteriori 15 giorni di tempo di proroga delle principali coperture di natura assicurativa, assunto come periodo di “mora” tollerabile.

Non è detto tuttavia che le esigenze del cliente della compagnia assicurativa siano necessariamente quelle di entrare in possesso di un contratto di natura assicurativa della durata di un anno. Si tenga ad esempio in considerazione la possibilità che un cliente desideri utilizzare il veicolo solo nelle brutte stagioni, o ancora al cliente della compagnia assicurativa che trascorra sei mesi all’anno in un altro Paese, e rientri in Italia solamente per due stagioni su quattro.

In tutte queste occasioni, e in numerose altre fattispecie che ora non riportiamo, un’interessante ipotesi di risparmio economico è offerta dal contratto di assicurazione auto semestrale, una polizza assicurativa che - come suggerisce lo stesso nome del prodotto - permetterà al cliente della compagnia di poter disporre di tutte le ordinarie forme di assicurazione e di assistenza per un periodo temporale più limitato dell’ordinario, pari appunto a sei mesi.

La polizza di assicurazione auto semestrale, al di là di questa caratteristica appena accennata, non sarà tuttavia sostanzialmente difforme a quella annuale per quanto concerne la natura e la sostanzia delle prestazioni erogate. Le garanzie partiranno principalmente dalla copertura sulla responsabilità civile, obbligatoria per legge e relativa ai danni che il cliente della compagnia assicurativa potrebbe provocare a terze persone o cose durante la circolazione con il proprio mezzo. In tutti i casi in cui vengano provocati dei pregiudizi, sarà la compagnia assicurativa - nei limiti del massimale concordato all’interno delle condizioni di assicurazione - a intervenire a pagare per i danni che i terzi dovessero legittimamente richiedere attraverso delle formali domande di risarcimento.

 

Ma non solo: come è noto, le polizze di assicurazione - e tra di esse anche quelle di assicurazione auto semestrale - prestano delle garanzie integrative di natura aggiuntiva rispetto alla sola Rca auto. Rientrano in questo ambito, ad esempio, le coperture contro i rischi di incendio e di furto del veicolo, la più ampia copertura kasko, la garanzia contro la rottura dei cristalli, e ancora la copertura contro gli infortuni del conducente e dei passeggeri trasportati per incidenti provocati dallo stesso conducente, e così via. Completano la gamma di servizi di assistenza, quella stradale (con invio di un mezzo di soccorso in caso di guasto e di foratura) e quelle legale (con supporto di un consulente specializzato per poter far valere i propri diritti in sede giudiziaria o extra giudiziaria).

 

Prima di sottoscrivere la copertura necessaria attraverso la polizza di assicurazione auto semestrale, è tuttavia bene confrontare il premio e le prestazioni di tale polizza con la ordinaria polizza di assicurazione auto annuale, ma con opzione di sospensione. In alcuni casi, infatti, le nostre analisi hanno manifestato una buona parità di costi tra le due forme di polizza e, in altri ancora, addirittura la convenienza di quelle annuali, sospese gratuitamente per sei mesi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl