Mutui agevolati

27/gen/2012 17.46.14 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Non tutti i mutui sono uguali, questo già lo sappiamo, ma qui si parla di differenze sostanziali proprio nella struttura del contratto di mutuo, e non della differenza tra l’uno e l’altro, data dalla scelta diversa di ogni singola persona, come ad esempio il tipo di tasso o la durata del mutuo. Si parla invece di mutui strutturati ed accessibili sono ed esclusivamente a certe categorie, e a certi parametri che possono essere dati dalla condizione sociale, dal datore di lavoro, o dall’età.

Una di questa particolari condizione è quella dei pensionati e dipendenti INPDAP, per i quali l’istituto ha messo a disposizione dei mutui ipotecari a tasso agevolato per l’acquisto della prima casa. Possono una durata che va dai 10 anni ad un massimo di 30, e sono destinati solamente a dipendenti e pensionati INPDAP. L’importo massimo richiedibile è 30.000 euro ed è erogabile solamente per l’acquisto della prima casa, i suoi tassi sono decisi tramite delibera del Consiglio di amministrazione dell’Istituto stesso.

Un’altra condizione che può far accedere ai mutui agevolati è quella di essere una coppia giovane, infatti il ministero della gioventù ha sottoscritto un accordo con l’ABI, che da via ad un fondo di garanzia per le coppie giovani, in questo modo ogni istituto potrà offrire un tasso agevolato per questa categoria. Le condizioni per accedere al fondo sono: deve essere richiesto per l’acquisto di una prima casa,  i richiedenti devono essere una coppia coniugata, i componenti del nucleo familiare non devono superare i 35 anni di età, il reddito ISEE non deve superare i 35.000 euro, e infine la coppia non deve possedere nessun altro alloggio ad uso abitativo.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl