Quest e il BYOD (bring your own device) - trend per il lavoro del futuro!

15/mar/2012 12.36.20 Sound PR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentile giornalista,

 

BYOD (bring your own device) è il trend per il lavoro del futuro – una realtà in cui i dipendenti sono veramente mobili e connessi. Tuttavia, secondo Quest Software molte aziende semplicemente non sono ancora arrivate a questo stadio e il BYOD probabilmente sarà il “o la va o la spacca” della carriera di molti futuri CIO.

 

Le aziende si stanno rendendo conto che il reparto IT non ha più un completo controllo su quali dispositivi, applicazioni e piattaforme i dipendenti utilizzino per lavoro. La migrazione a Windows 7, l'adozione di nuovi dispositivi e, soprattutto, il bilanciamento della sicurezza aziendale con la libertà degli utenti devono essere gestiti proattivamente e devono dare maggior forza agli utenti senza influire però sulla produttività, la sicurezza o il sovraccarico amministrativo. Spesso si tratta di un malinteso a livello manageriale in quanto, proprio perché il tablet o dispositivo mobile personale è collegato alla rete, può essere facilmente implementato in tutta l’azienda, ma per l'IT è una storia diversa!

 

Quest è fermamente convinta che le imprese debbano comprendere le complessità e le pressioni che ciò pone alle risorse IT e, soprattutto, sfruttare il supporto disponibile per assicurarsi che sia un successo e non il contrario. Quest Software sta infatti definendo come le aziende gestiscono l’ambiente di lavoro (user worspace) utilizzando l'ambiente IT moderno, assicurando la conformità e riducendo i costi tramite un nuovo olistico portafoglio utenti e una nuova offerta di sicurezza di accesso.

 

Nel caso ti interessasse approfondire tale argomento, i manager di Quest sono disponibili per interviste.

 

Di seguito tutti i dettagli della notizia.

 

Buona giornata

Tatiana

 

 

 

 

 

Quest Software risponde alla crescente domanda di un approccio user-centrico

per la gestione degli uffici virtuali

 

La più completa soluzione di Worspace Management presente sul mercato

sposta il focus dal device all’utente

 

ROMA, 15 marzo 2012 La dismissione del tradizionale computer fisso ha dato vita a un cambiamento radicale di tutta l'azienda, imponendo ai leader aziendali e ai responsabili IT la rinuncia di una parte di controllo su dispositivi, applicazioni e piattaforme utilizzati per lavoro dai dipendenti. La proliferazione di device personali in uso dalla maggior parte dei dipendenti ridefinisce l’ambiente di lavoro utente come un ufficio virtuale dinamico e cross-piattaforma che comprende tutti i dispositivi, i luoghi e i fattori di forma. Le aziende devono gestire in modo proattivo questi ambienti e delegare maggiormente gli utenti, senza un impatto negativo sulla produttività dei dipendenti, la sicurezza o il sovraccarico amministrativo. Quest Software è ben posizionata per affrontare queste sfide grazie al proprio approccio completo e user-focus per il workspace management.

Quest presenta quindi il suo approccio user-centrico alla gestione dell’ambiente di lavoro (workspace management) basato sulla comprovata esperienza dell'azienda nella virtualizzazione dei desktop, nella migrazione delle applicazioni e nella gestione dei desktop fisici per fornire la soluzione più completa sul mercato.

A differenza degli approcci precedenti che hanno unificato prodotti diversi per la gestione dei desktop e dei device mobili in grado di risolvere solo parzialmente il problema, Quest offre oggi soluzioni integrate attraverso le tre aree più critiche della gestione:

supporto completo per i device – permette di gestire, inventariare e proteggere una vasta gamma di PC, Mac e dispositivi mobili e allo stesso tempo rendere efficacemente disponibili desktop virtuali e applicazioni per ogni dispositivo, sfruttando dashboard e modelli di supporto consolidati per l'intero ambiente IT dell'utente finale;

delivery dell’applicazione – consente di gestire in modo  conveniente il ciclo di vita del sistema operativo e dei browser con applicazioni testate per Windows 7, per la virtualizzazione, la gestione delle risorse software, il packaging e l’inventario;

unica identità dell'utente per tutte le piattaforme – permette di centralizzare la gestione di tutti gli aspetti di identità dell'utente tra cui privilegi di sicurezza, single sign-on e consolidamento dell’accesso di un utente specifico in un unico portale per ambienti fisici, virtuali e cloud.

L’esclusiva gamma di risorse tecnologiche di Quest offre l'approccio più completo per le prime tre sfide che i responsabili IT affrontano oggi: la migrazione a Windows 7, l'adozione di nuovi dispositivi e la consumerizzazione, il bilanciamento della sicurezza aziendale con la libertà degli utenti.

Secondo Forrester Research, la metà di tutti i lavoratori che utilizza strumenti informatici (52%)  usano tre o più dispositivi per lavoro; il 60% dei dispositivi segnalati da parte degli utenti contengono informazioni utilizzate sia per lavoro sia per scopi personali, mentre un terzo dei device utilizzati sono non-Microsoft e un quarto sono dispositivi mobili.1

 

Quest migliora la gestione degli ambienti di lavoro utente fisici, virtuali e cloud.

La completa gestione di Quest dello user workspace dinamico si estende a molti dispositivi degli utenti, fornendo al tempo stesso il supporto necessario ad affrontare infiniti cicli di cambiamento a livello di sistema operativo, browser e applicazioni. Inoltre, il completo portafoglio di soluzioni per la gestione delle identità e degli accessi garantisce che vengano affrontati tutti gli aspetti critici del moderno user worspace: identità dell'utente, profilo e preferenze, privilegi e politiche di accesso.

La soluzione Quest Workspace Management è costituita da un insieme di strumenti che lavorano insieme per migliorare la gestione delle aree di lavoro degli utenti di oggi, che comprendono:

Desktop Virtualization, che a livello centrale, in modo sicuro e conveniente offre applicazioni e desktop virtuali a tutti i tipi di utenti. Si integra facilmente con tutti i principali dispositivi (smartphone, tablet) e funziona con tutti i più comuni sistemi operativi.

-          Il recente vWorkspace™ 7.5 rompe le barriere di costo per le implementazioni di virtualizzazione del desktop sia a livello enterprise sia di PMI, permettendo un risparmio fino al 33% nei desktop virtuali CapEx per ogni utente e un'integrazione diretta con connessione Microsoft Hyper-V Server.

Application Readiness, che affronta i problemi di compatibilità delle applicazioni per ridurre il tempo e gli sforzi di installazione e configurazione.

-          Quest ChangeBASE ™ aiuta a eseguire tempestive e complete migrazioni a Windows 7 e 8, oltre che a Microsoft Office 2010, riducendo il tempo e lo sforzo di gestione. Quest ChangeBASE Professional offre tutte le funzionalità della versione standard a cui si aggiunge la capacità di preparare le applicazioni mirate per il desktop virtuale e ambienti applicativi; Quest Browser Compatibility ChangeBASE automatizza i test di compatibilità delle applicazioni web e dei siti web per Internet Explorer 8 e 9.

User Environment Management, con Desktop Authority®, che distribuisce, configura, protegge, accresce e supporta l'ambiente utente su desktop Windows in tutto il loro ciclo di vita. Include funzioni di sicurezza avanzate come la distribuzione sicura delle patch, il rilevamento e la rimozione di malware e la sicurezza delle porte USB, così come funzionalità di help desk per garantire che l'utente sia gestito in modo efficace e sicuro.

-          Privilege Authority® 2.7 è ora disponibile per fronteggiare le sfide della gestione dei privilegi utente affrontate dalle grandi aziende e gestire in modo più efficace il provisioning delle regole, eliminando l’“amministratore locale” dei desktop senza ridurre la produttività o incrementare le chiamate all'help desk.

Supporto perscanner di rete per ambienti di virtualizzazione desktop, che offre un accesso universale conveniente e semplice alle periferiche scanner.

VDI Assessment, che aiuta a determinare se l'ambiente è pronto per la virtualizzazione desktop – e quali tecnologie sarebbero le più appropriate e in grado di fornire valore massimizzato – prima della distribuzione.

Gestione dei device per iPad, iPhone e Mac, che aiuta a ottenere il massimo da un investimento Microsoft System Center Configuration Manager (SCCM) gestendo tutti i desktop Mac e i device iPad / iPhone dall'interno della console SCCM.

Quest One Identity Solutions, che mantiene facilmente ed efficacemente gli accessi e i privilegi degli utenti, così come l'amministrazione completa di tutti gli account utente aziendali. Include Webthority, che accede in modo sicuro alle risorse Web critiche, proteggendo i sistemi da esposizione diretta, e Defender®, che stabilisce un’autenticazione a due fattori o più su una piattaforma centralizzata su Active Directory per qualsiasi sistema, applicazione o risorsa.

"Il 2012 segna la fine del desktop tradizionale. Ogni azienda dovrebbe analizzare il suo ambiente e chiedersi se il reparto IT è pronto per questo cambiamento. La sola gestione dei dispositivi è troppo limitante, mentre la gestione delle applicazioni o del desktop affronta solo una parte del problema” spiega Shayne Higdon, senior vice president and general manager, User Workspace Management and Performance Monitoring, Quest Software. “Per competere oggi, le aziende devono essere in grado di gestire l'intera area di lavoro dell'utente e questo richiede un set completo di funzionalità che consentano un bilanciamento tra libertà degli utenti e controllo aziendale che garantisca al tempo stesso la sicurezza delle aziende e la produttività degli utenti".

 

1 Forrester Research, Inc., I lavoratori che usano strumenti informatici che utilizzano device personali e mobili per lavoro trasformeranno i mercati della tecnologia personale, 22 febbraio 2012.

 

# # #

 

Quest Software

 

Quest Software (Nasdaq: QSFT) semplifica e riduce il costo della gestione IT per oltre 100.000 clienti a livello mondiale. Le nostre soluzioni innovative rendono più semplice la soluzione dei problemi più complicati legati alla gestione dell’IT, permettendo ai clienti di risparmiare tempo e denaro in ambienti fisici, virtuali e cloud.

Per maggiori informazioni sulle soluzioni Quest per amministrazione e automazione, data protection, sviluppo e ottimizzazione, identity e access management, migrazione e consolidamento, e performance monitoring, visita www.questsoftware.it

 

 

Quest, Quest Software e il logo Quest sono marchi o marchi registrati di Quest Software negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti gli altri nomi menzionati possono essere marchi dei loro rispettivi proprietari.

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

 

SOUND PR

Tatiana Varalli

Via Stradivari 7

20131 Milano   

Tel. +39 02 205695.1

Fax +39 02 205695.20

t.varalli@soundpr.it 

 

Quest Software

Stefania Bartolozzi

Via della Maglianella 65/R

00166 Roma

Tel. +39 06 454649.1

Fax +39 06 45464950

stefania.bartolozzi@quest.com

 

 

 

Tatiana Varalli

Senior Account Executive

 

**********************
Sound Public Relations
Via A. Stradivari, 7 
20131 Milano
Tel.
+39 02 205695.27
Fax +39 02 205695.20
www.soundpr.it

Sound PR is Public Relations Global Network exclusive Italian member (www.prgn.com).

Copyright © Sound Public Relations Srl All rights reserved. All information contained in this e-mail (including any attachments hereto) is confidential and proprietary to Sound Public Relations Srl ("Sound PR"). If you are not the intended recipient, please notify us immediately by telephone or e-mail and destroy this communication. By reading this e-mail, you are agreeing that you will not copy, disclose or use this e-mail or any of the ideas, concepts or information contained herein without Sound PR’s prior written permission.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl