COME AFFRONTARE LA CRISI

Una crisi, secondo le definizioni classiche, è la situazione nella quale si viene a trovare un sistema complesso (la famiglia, l'economia, la società) quando le funzioni base del sistema stesso iniziano a venir meno ma le cause del problema non sono del tutto chiare.

Persone Gianluca Maria Regis, Carl Jung
Argomenti economia, linguistica

27/mar/2012 22.36.44 ERossi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una crisi, secondo le definizioni classiche, è la situazione nella quale si viene a trovare un sistema complesso (la famiglia, l’economia, la società) quando le funzioni base del sistema stesso iniziano a venir meno ma le cause del problema non sono del tutto chiare.

Ciò che è invece chiaro è che in una situazione di crisi delle decisioni devono essere necessariamente prese per gestire quello che, in termini meno negativi, potremmo chiamare “cambiamento”.

Ma quali decisioni? E basate su quali presupposti?

Due posizioni si contendono il campo.

Il primo approccio, quello classico che prevede l’identificazione del problema e la relativa ricerca delle cause, corre il rischio di portare alla luce altri problemi correlati come in un gioco di “bambole russe”.

Il secondo atteggiamento consiste nel “non curarsi troppo” del problema poichè, come dice Carl Jung,

« Tutti i più grandi e più importanti problemi della vita sono fondamentalmente insolubili: non potranno mai essere risolti ma solo superati”.

Seguendo questo approccio ci poniamo dei nuovi obiettivi ambiziosi e motivanti: durante il percorso per raggiungerli, il problema iniziale sarà superato “senza curarsene troppo”.

Gianluca Maria Regis

http://gianlucamariaregis.wordpress.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl