Il Calendario Twelve: dodici donne, per sensibilizzare sull'obesità

Il Calendario Twelve: dodici donne, per sensibilizzare sull'obesità.

Persone Marina Biglia, Springer
Luoghi Italia, Milano
Organizzazioni Facebook Inc., Twitter Inc.
Argomenti medicina, dietetica

06/apr/2012 13.03.10 Chiara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In Italia l’obesità colpisce 5 milioni di persone e di queste 1 milione e mezzo sono obesi patologici. La malattia, infatti, sta diventando una vera e propria epidemia a livello mondiale, tanto che è aumentata del 25% rispetto al 2002.

Scopo di
Una Vita su Misura, progetto nato dalla collaborazione con l’editore Springer, èinformare e sensibilizzare sulla consapevolezza che l’obesità è una malattia da cui i può guarire attraverso un percorso di cure adeguate e individuali, un approccio multidisciplinare e tanta forza di volontà.

Cercando di rinforzare il concetto di malattia associata all'obesità, l’intero progetto di comunicazione ruota attorno al concetto di VITA: la scelta di un corpo sano è una vera e propria scelta di vita!

Twelve: dodici donne, è una mostra fotografica realizzata nella scorsa primavera dall’associazione no profit Insieme Amici Obesi di Marina Biglia e sostenuta da Una Vita su Misura.

Twelve: dodici donne ha raccolto le storie di dodici donne piene di vita che per qualche giorno hanno giocato a far le dive. Con forza, con tenacia queste 12 donne hanno affrontato e vinto l'obesità e oggi hanno finalmente una nuova vita... una vita su misura!

Così si racconta la protagonista che ha posato per il mese di Aprile 2012: “Il cibo è sempre stato un rifugio, perché ingozzarmi era l’unica cosa che decidevo autonomamente. Poi a 20 anni ho cercato di costruire la mia famiglia e nel frattempo però ero arrivata a 140 chili.. Un po' di anni più tardi ho iniziato un percorso con mia figlia in un centro antiobesità pediatrico. Lì ho capito che dovevo aiutare lei a non fare quello che avevo fatto a me, glielo dovevo. […] Oggi peso 60 chili in meno. E grazie a questo percorso sono guarita perché ho ritrovato il rispetto e la fiducia in me stessa”.

Le immagini che le rappresentano serene e felici oggi e le parole che raccontano la loro dolorosa storia, portano l'attenzione sul loro vissuto, in modo da essere da stimolo a chi finora ha desistito nel prendere una decisione, nel farsi curare e nell’avviare un regime alimentare corretto e salutare. Spiega Marina Biglia, presidente di Insieme Amici Obesi“La mia è una storia come quella di tanti, la storia di una bambina poi diventata donna e madre, e che ha sempre cercato di rendersi visibile agli occhi del mondo e in particolare di sua madre [...]. Con Twelve vogliamo raccontare molte storie, come la mia, per aiutare, concretamente, coloro che si trovano ancora in questa condizione e vogliono uscirne”.

Gli scatti presentati alla mostra, oggi sono stati presentati in un Calendario onlinescaricabile gratuitamente sul
sito di Una Vita su Misura. Cliccando su Pay per Tweet o per Facebook e attraverso un messaggio su Facebook o su Twitter, chi deciderà di scaricare il calendario parteciperà ad un’operazione di sensibilizzazione nei confronti di questa grave patologia.

Sostieni anche tu il progetto e condividi il Calendario 2012 Twelve: dodici donne!

 
 
 
Chiara
chiara@unavitasumisura.it
www.facebook.com/chiara.diunavitasumisura

Una Vita su Misura
Via Piercandido Decembrio, 28
Milano, Italy
Web: www.unavitasumisura.it
Facebook: www.facebook.com/unavitasumisura
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl