Concorso per una borsa di studio Ricerca Biomedica Italia 2012: gli studenti vinceranno borse di studio per 7.500 Euro

10/apr/2012 09.06.10 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Concorso per una borsa di studio Ricerca Biomedica Italia 2012: gli studenti vinceranno borse di studio per 7.500 Euro

ROMA, April 10, 2012/PRNewswire/ --


Organizzazione per la ricerca biomedica accetta iscrizioni per concorso a
temi




FBR Media, un'organizzazione di ricerca biomedica globale, ha annunciato oggi il
concorso con borsa di studio Ricerca Biomedica Italia 2012, che fa parte della campagna
internazionale ResearchSaves. I vincitori della borsa di studio 2012 riceveranno 7.500
euro per borse di studio accademiche. Il concorso è aperto a tutti gli studenti di scuola
secondaria in Italia, minori di 18 anni.



"In tutto il mondo, i ricercatori biomedici, gli scienziati e i veterinari stanno
lavorando per trovare cure e medicinali per malattie umane, per prolungare la vita dei
nostri animali domestici e per migliorare la sopravvivenza delle specie e rischio," ha
dichiarato Paul McKellips, presidente di FBR Media in Washington, DC. "Auspichiamo che
questa borsa di studio incoraggi gli studenti a prendere in esame la collaborazione di
uomini e animali per migliorare la salute di tutte le specie."



Il concorso per la borsa di studio 2012 prevede che gli studenti scrivano un tema su
uno dei seguenti tre argomenti:




- Medicina veterinaria. In che modo la ricerca sugli animali contribuisce
allo sviluppo di nuovi e migliori medicinali e di alimenti per animali domestici quali
cani e gatti?
- Gruppi per i diritti degli animali e Ricerca biomedica. Questo anno il
Parlamento Italiano ha preso in esame una legge per proibire l'allevamento di alcune
specie animali destinati alla ricerca medica. Si tratterebbe di un'azione senza
precedenti, mai fatta prima inoltre culture occidentali e avrebbe riflessi gravi sulle
università dedicate alla ricerca e sulle società impegnate nelle scoperte mediche in
tutta Italia. La decisione di proibire l'allevamento di animali per la ricerca
potrebbe avere le seguenti conseguenze:




1) L'Italia sarebbe considerata ostile alla ricerca medica e alle innovazioni.



2) I ricercatori universitari, che al momento sono impegnati in un grosso lavoro di
scambio sulle scoperte nel campo della ricerca medica con ricercatori da tutto il mondo,
non potranno continuare con le loro ricerche se hanno come oggetto le specie che il
Parlamento sta prendendo in considerazione ora.



3) I giovani ricercatori e i futuri scienziati si trasferirebbero in altre nazioni,
privando in questo modo l'Italia di molte menti giovani e brillanti.



4) Le società che dipendono dalle ricerche sugli animali per poter sviluppare
innovazioni in campo medico - medicinali e apparecchiature nuove - trasferirebbero le loro
strutture per la ricerca in altre nazioni. I costi per il paese sarebbero significativi:
perdita di posti di lavoro, perdita di entrate fiscali, ecc.



Una sana cura degli animali da ricerca è responsabilità sia degli allevatori che dei
ricercatori. I governi chiedono che siano usati degli animali nelle ricerche e
regolamentano gli elevati standard di cure di qualità e arricchimento che sono fornite da
veterinari e dai dipendenti che si devono occupare degli animali. Che ruolo devono
ricoprire i politici, gli scienziati, i medici di base, gli animalisti e i cittadini
italiani nel determinare il futuro della ricerca biomedica con l'utilizzo di modelli
animali?




- Etica. I gruppi per i diritti degli animali preferiscono che non siano
utilizzati animali per l'alimentazione, che non siano tenuti come animali domestici da
compagnia, che non siano utilizzati nell'abbigliamento (pelle), e nei laboratori di
ricerca per la scoperta di medicinali nuovi, o che non siano presentati negli zoo o
negli acquari. Tuttavia amiamo i nostri animali domestici, indossiamo indumenti in
pelle, abbiamo bisogno di medicinali e spesso mangiamo carne . Quale deve essere il
ruolo corretto degli animali nella nostra società?




I temi degli studenti devono avere una lunghezza di 1.000 parole e possono essere
inviati per e-mail a info@ricercasalva.it. La scadenza per la partecipazione è il
giorno 1 giugno 2012. I temi saranno valutati da una commissione di professori
universitari. Al vincitore andranno 4.000 euro, il secondo classificato riceverà 2.000
euro, mentre il terzo classificato avrà 1.500 euro. Per maggiori informazioni, visitare
il sito http://www.ricercasalva.it.



ResearchSaves è una coalizione internazionale di oltre 250.000 ricercatori biomedici,
scienziati, medici, veterinari e studenti da 75 nazioni nel mondo che stanno lavorando per
scoprire innovazioni scientifiche e mediche per migliorare le vite di uomini e animali. La
maggior parte delle medicine, delle terapie, delle procedure e delle apparecchiature
mediche sia per uomini che animali domestici vengono scoperte con ricerche biomediche...
ricerca che salva. ResearchSaves è gestita da FBR Media, un'organizzazione di ricerca
biomedica.





Source: Foundation for Biomedical Research

Marco Gabrieli, marco.gabrieli@communitygroup.it, +39-342-08-65-643


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl