Senior al volante

Dopo la notizia del negato rinnovo di patente alla novantenne Margherita Hack, scoppia il dibattito sui Senior alla guida.

Persone Carlo Vergani, Margherita Hack
Luoghi Milano, Trieste
Organizzazioni Super Senior Hack, Camera dei deputati
Argomenti economia, sport, medicina, diritto

12/apr/2012 16.56.29 Mollusco&Balena Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo la notizia del negato rinnovo di patente alla novantenne Margherita Hack, scoppia il dibattito sui Senior alla guida.

Dal canto suo, la Super Senior Hack non ha mancato anche questa volta di far valere il suo carattere determinato dichiarando “un abuso incostituzionale” il comportamento del medico di Trieste rifiutatosi di visitarla perché troppo anziana, dunque incapace di guidare. 

La decisione del medico si inscrive all’interno delle nuove direttive messe a punto dal Governo Monti con il decreto Semplificazioni e Sviluppo, approvato alla Camera, secondo il quale non sarà più la commissione medica locale a stabilire periodicamente l’idoneità per il rinnovo di patente ma è a discrezione del medico monocratico definire se una persona ultraottantenne possa guidare tranquillamente per altri due anni. 

Una decisione che il medico di Trieste non si è sentito di prendere anche di fronte a una medaglia d’oro della Scienza come la Hack, che nella vita ha saputo vedere lontano anni luce.

Certamente, se una persona ha gravi problemi di vista o è soggetta all’uso di farmaci che alterano la percezione la legge prevede l’obbligo di sottoporsi periodicamente ad un’accurata valutazione sanitaria prima di ottenere l’idoneità al rilascio della patente; ma questo non significa che tutti i Senior ultraottantenni siano inadeguati all’utilizzo dell’auto.

Anzi, negare a un anziano la possibilità di guidare significherebbe in molti casi negargli la possibilità di essere indipendente: non tutti hanno la fortuna di abitare in centri serviti dai mezzi o di avere il supermercatino economico e ben fornito, la farmacia e il parrucchiere sotto casa, così come molto spesso i figli e i nipoti abitano a diversi km di distanza e non sempre possono garantire una presenza costante.

Un anziano ha tanti problemi ma ha anche tanto tempo, dunque la possibilità di viaggiare, di spostarsi per stare con i propri cari, di soddisfare le proprie necessità in modo veloce e autonomo contribuisce a mantenerlo “in pista”, come afferma il professor Carlo Vergani , geriatra dell'Università di Milano, a mantenere attiva la partecipazione alla vita sociale con il conseguente beneficio al sistema psicofisico. 

Areasenior, il portale dedicato alla Community della Terza Età a 360 gradi e in particolare alle molteplici offerte di assistenza anziani –  tra cui sono presenti un elenco delle migliori residenze assistite e un’intera sezione dedicata al lavoro di badante, dove è possibile consultare tutti gli annunci di cerco lavoro badante – raccoglie puntualmente tematiche e notizie riguardanti il mondo Senior con l’obiettivo di dare visibilità a problematiche che molte volte spariscono nel caos mediatico.            

Se infatti non ci fosse stato un personaggio noto a raccontare l’accaduto, come ha fatto Margherita Hack alla stampa nazionale, chissà se sarebbe emerso il potenziale disagio sociale di un anziano a cui non viene concessa l’idoneità per il rinnovo della patente?

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl