I MANAGER DEL VENETO? POCHI E SOLO UOMINI. Di Marco de' Francesco

Un'associazione nata ieri, dalle ceneri di precedenti sodalizi: di Padova, Mestre-Venezia e Verona.

Persone Pietro Luigi Giacomon, Marco de' Francesco
Luoghi Padova, Lazio, Piemonte, Veneto, Germania, Lombardia, Francia, Venezia, Verona
Argomenti politica, impresa

16/apr/2012 13.18.35 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

«Per i manager, piccolo non è bello». Fra le prime parole, queste, pronunciate, a margine della kermesse padovana di ieri, dal neo-presidente di Manageritalia Veneto Pietro Luigi Giacomon. Un'associazione nata ieri, dalle ceneri di precedenti sodalizi: di Padova, Mestre-Venezia e Verona. In un contesto dove percentuali e dimensioni limitate non aiutano nel rapporto con gli stakeholder, e cioè con politica e imprenditori; e le quote rosa latitano. I numeri descrivono la situazione veneta.

La media nazionale è 0,85 dirigenti ogni cento dipendenti (3 su 100 in Francia e Germania); la Lombardia ne ha 1,6%, il Lazio 1,37% e il Piemonte 0,98%. E il Veneto? Solo 0,6%. A livello provinciale solo Verona (0,81%) si avvicina alla media nazionale, mentre in tutte le altre province si segna il passo. 

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl