Utile per azione di BB&T nel primo trimestre di 0,61 dollari, in crescita del 91%; il reddito aumenta del 92%, salendo a 431 milioni di dollari

20/apr/2012 18.39.42 Pr NewsWire Aziende Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Utile per azione di BB&T nel primo trimestre di 0,61 dollari, in crescita del 91%; il reddito aumenta del 92%, salendo a 431 milioni di dollari

WINSTON-SALEM, North Carolina, 20 aprile 2012 /PRNewswire/ -- BB&T Corporation (NYSE: BBT) ha annunciato oggi un reddito netto disponibile per gli azionisti ordinari di 431 milioni di dollari nel primo trimestre, un aumento del 92% rispetto ai 225 milioni di dollari riportati nel primo trimestre 2011. Il guadagno per azione ordinaria diluita ha raggiunto un totale di 0,61 dollari, vale a dire un aumento del 91%, rispetto a 0,32 dollari guadagnati nel primo trimestre dello scorso anno.



"BB&T ha annunciato un primo trimestre 2012 in rialzo, guidato da una crescita dei prestiti di ampia portata, da un forte reddito per servizi resi e spese inferiori rispetto all'ultimo trimestre", ha dichiarato il Presidente e Amministratore Delegato Kelly S. King. Le nostre prestazioni riflettono la crescita annualizzata del 6% nei prestiti medi durante il primo trimestre, guidata da un aumento del 9% nei prestiti C&I, un aumento del 20% dei crediti ipotecari e del 15% nei prestiti al dettaglio.



"L'utile netto corretto ha raggiunto un totale di 2,4 miliardi di dollari per il primo trimestre, un aumento annualizzato del 19% rispetto al quarto trimestre dello scorso anno", ha dichiarato King. "Tale considerevole crescita è stata generata da guadagni record delle attività bancarie legate a mutui ipotecari e maggiori profitti assicurativi rispetto al trimestre scorso.



"BB&T ha inoltre ridotto in modo considerevole i costi di finanziamento durante questo trimestre", ha affermato King. "Gli storni netti sono scesi all'1,28% dei prestiti e leasing medi nel trimestre rispetto all'1,46% di quello scorso e ci si aspetta che le perdite continuino a mostrare una tendenza al calo nel corso di quest'anno. Inoltre, i costi legati al sequestro di proprietà sono diminuiti in modo significativo e riflettono quindi i nostri progressi nella strategia di riduzione dei costi.



"Abbiamo anche il piacere di annunciare un aumento del 25% nei dividendi trimestrali per il secondo trimestre, di 0,20 dollari, dopo che le autorità di regolamentazione del settore bancario non hanno sollevato alcuna opposizione alle azioni per il capitale da noi proposte nel 2012. Insieme ad un impiego di successo del capitale attraverso l'acquisizione di Crump e l'operazione BankAtlantic in corso, restiamo tra i leader del settore nel pagamento di dividendi e nel payout totale, dimostrando il nostro continuo impegno nei confronti dei nostri azionisti.



Principali dati sulle prestazioni del primo trimestre 2012


-- La media dei prestiti e dei leasing totali detenuti per investimento è
aumentata del 6,4% su base annualizzata rispetto al quarto trimestre del
2011
-- I prestiti medi C&I sono aumentati del 9,0%
-- I prestiti medi diretti al dettaglio sono aumentati del 15,2%
-- I crediti medi di finanziamento delle vendite sono aumentati
dell'11,4%
-- I mutui ipotecari medi sono aumentati del 20,2%
-- I prestiti medi di ADC residenziali sono diminuiti del 54,1%



-- Gli utili netti corretti sono aumentati del 19,2% annualizzato a causa
di un guadagno record dai mutui ipotecari e di forti proventi
assicurativi
-- Gli utili netti sono stati di 2,4 miliardi di dollari per il primo
trimestre, corretti per guadagni e perdite di titoli, offset per gli
accantonamenti, perdite sulle cessioni di prestiti NPA e riduzioni
contabili sugli investimenti edilizi accessibili
-- Il margine di interesse netto è stato del 3,93%, sceso di 9 punti
base rispetto al quarto trimestre del 2011 e di 8 punti base
rispetto al primo trimestre dell'anno scorso, soprattutto a causa
del runoff dei prestiti coperti



-- I depositi medi sono saliti a 2,7 miliardi di dollari, vale a dire
dell'8,8% su base trimestrale collegata annualizzata
-- La media dei depositi non fruttiferi è aumentata a 957 milioni di
dollari, vale a dire del 15,3%
-- La media dei costi dei depositi fruttiferi è calata allo 0,49%
rispetto allo 0,56% del quarto trimestre del 2011



-- BB&T ha ridotto le attività immobilizzate per l'ottavo trimestre
consecutivo
-- I prestiti NPA sono diminuiti del 7,9%, escluse le attività coperte
-- Il saldo legato alle proprietà sequestrate, escluse gli elementi
coperti, è sceso del 28,5% a causa della strategia di liquidazione
più aggressiva
-- Gli storni netti, esclusi gli storni e i prestiti coperti, hanno
raggiunto un totale di 1,28% dei prestiti medi nel trimestre, in
riduzione rispetto all'1,46% nel quarto trimestre del 2011



-- I livelli di capitale sono migliorati nel trimestre
-- Il patrimonio comune tangibile è stato del 7,1%
-- Il capitale comune di classe 1 è stato del 10,0%
-- Il capitale di rischio di classe 1 è stato del 12,7%
-- Il capitale di finanziamento è rimasto stabile al 9,1%
-- Il capitale totale è stato del 16,2%


BB&T si espande attraverso acquisizioni strategiche

Il 2 aprile 2012, BB&T ha completato l'acquisizione della divisione assicurazioni vita, beni e danni di Crump Group Inc., con sede a Roseland, N.J. (USA). L'acquisizione aggiunge circa 300 milioni di dollari al ricavo annuo dell'attività assicurativa di BB&T e rafforza e diversifica in modo significativo il ricavo non da interessi di BB&T. Con tale acquisizione si crea il più grande distributore all'ingrosso di assicurazioni vita e il secondo più grande fornitore di programmi di intermediazione e specialistici nel settore delle assicurazioni commerciali all'ingrosso negli Stati Uniti.



Il 13 marzo 2012, BB&T ha annunciato una modifica del suo accordo per l'acquisizione di BankAtlantic. La transazione, che include circa 2,1 miliardi di dollari in prestiti e 3,3 miliardi di dollari in depositi, porterà BB&T ad occupare la sesta posizione nel mercato azionario dei depositi sul mercato di Miami. Il completamento dell'acquisizione è previsto per il secondo trimestre.



Webcast sui profitti, presentazione e riepilogo trimestrale dei rendimenti

Per ascoltare un webcast dal vivo della teleconferenza sui profitti del primo trimestre 2012 di BB&T alle ore 8.00 di oggi (fuso della costa orientale degli Stati Uniti), visitare il nostro sito Web all'indirizzo www.BBT.com. Nel corso della teleconferenza sui profitti, verrà utilizzata una presentazione disponibile sul nostro sito Web. Repliche della teleconferenza saranno disponibili sul sito Web di BB&T, oppure telefonando al numero +1-888-203-1112 (codice di accesso 4313363), fino al 24 aprile 2012.



Per accedere al webcast e alla presentazione, che comprende un'appendice riassuntiva sugli elementi non GAAP, andare all'indirizzo www.BBT.com e fare clic su "About BB&T", quindi su "Investor Relations". Il collegamento al webcast è disponibile nella sezione "Webcasts", mentre sarà possibile accedere alla presentazione dalla sezione "View Recent Presentations".

Il riepilogo trimestrale dei rendimenti di BB&T per il primo trimestre 2012, contenente programmazioni finanziarie dettagliate, è disponibile sul sito Web di BB&T all'indirizzo www.BBT.com.



Informazioni su BB&T

Al 31 marzo 2012, BB&T rappresenta una delle più grandi holding di servizi finanziari negli Stati Uniti, con 174,8 miliardi di dollari di attività e una capitalizzazione di mercato di 21,9 miliardi di dollari. Con sede a Winston-Salem, N.C., la società gestisce circa 1.800 centri finanziari in 12 Stati nonché a Washington, D.C., offrendo una gamma completa di prodotti e servizi assicurativi, bancari per imprese e privati, intermediazione di titoli, gestione patrimoniale, mutui. Presente nella lista annuale Fortune 500, BB&T si distingue costantemente per l'eccellenza nel soddisfare i clienti, come riconosciuto da J.D. Power and Associates, U.S. Small Business Administration, Greenwich Associates e altri. Maggiori informazioni su BB&T e sulla sua linea completa di prodotti e servizi sono disponibili all'indirizzo www.BBT.com.



I coefficienti patrimoniali dell'attuale trimestre sono preliminari. I dati relativi alla qualità del credito non prendono in considerazione, ove possibile, i prestiti coperti e garantiti dal governo.



Questo comunicato stampa presenta le informazioni finanziarie e le misure sui rendimenti stabilite attraverso metodi diversi da quelli che si attengono ai principi di contabilità generalmente accettati negli Stati Uniti d'America ("GAAP"). Il management di BB&T ricorre a questi indici "non GAAP"nell'analisi dei risultati societari. Il management di BB&T utilizza tali indici al fine di valutare i risultati alla base e l'efficienza delle proprie operazioni. Si ritiene che tali indici non GAAP consentano una migliore comprensione delle operazioni in corso e permettano di raffrontare meglio i risultati con quelli dei periodi precedenti come pure di evidenziare gli effetti dei profitti e degli oneri significativi relativi al periodo in corso. La società ritiene che per un'analisi significativa dei risultati finanziari sia necessario comprendere i fattori alla base di questi ultimi. Il management di BB&T ritiene che gli investitori possano utilizzare questi indici non GAAP per analizzare i risultati finanziari senza l'impatto di elementi insoliti che potrebbero occultare le tendenze sottostanti i risultati dell'azienda. Queste informazioni non devono essere considerate sostitutive degli indici finanziari determinati in conformità ai principi contabili GAAP e non sono necessariamente confrontabili con eventuali indici non GAAP presentati da altre aziende. I coefficienti relativi al patrimonio netto materiale (TCE) e al capitale comune di classe 1 sono coefficienti non GAAP. Per il calcolo di questi coefficienti, BB&T usa la definizione di capitale comune di classe 1 utilizzata nella valutazione SCAP. Il management di BB&T utilizza questi indici per valutare la qualità del patrimonio e ritiene che gli investitori potrebbero trovarli utili per l'analisi dell'azienda. Questi indici patrimoniali non sono necessariamente confrontabili con eventuali indici patrimoniali analoghi presentati da altre aziende. Gli indici di qualità dell'attivo sono stati adattati per eliminare l'influenza dei crediti acquisiti e dei pignoramenti non riscattabili che rientrano negli accordi di ripartizione delle perdite FDIC, poiché il management ritiene che la loro inclusione determini la distorsione di tali indici e possa renderli non confrontabili con quelli di altri periodi o con altri portafogli non influenzati dalla contabilità delle acquisizioni.



Il presente comunicato stampa contiene alcune dichiarazioni aventi carattere previsionale, come definito nel Private Securities Litigation Reform Act del 1995. Tali dichiarazioni possono riguardare questioni che implicano in misura significativa rischi, incertezze, stime e ipotesi del management. I risultati effettivi potranno differire notevolmente rispetto alle proiezioni attuali. Per una sintesi dei fattori cruciali suscettibili di influenzare le dichiarazioni previsionali di BB&T, consultare la documentazione su BB&T depositata presso la Securities and Exchange Commission (Commissione per i titoli e gli scambi). BB&T non assume alcun obbligo in merito alla revisione di queste affermazioni dopo la data del presente comunicato stampa.





BB&T Corporation

CONTACT: CONTATTO: ANALISTI: Tamera Gjesdal, Vicepresidente senior, Relazioni con gli investitori, +1-336-733-3058 o Alan Greer, Vicepresidente esecutivo, Relazioni con gli investitori, +1-336-733-3021; MEDIA: Cynthia Williams, Vicepresidente esecutivo, Comunicazioni societarie, +1-336-733-1478

Web Site: http://www.bbt.com


-------
Profile: My Profile 1
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl