Oreste Castagna alla Fondazione Don Gnocchi: circa 100 tra anziani e bambini per il progetto ponte tra le generazioni

Età dell'Oro: oggi e domani tappa alla Fondazione Don Gnocchi Circa 100 bambini alla casa di riposo per lavorare con gli ospiti e con Nonno Giannino Domani mattina si replica con lo spettacolo di Oreste Castagna (Rai Yo-Yo) Erano circa un centinaio i bambini dell'Istituto Comprensivo Vittorio Locchi di Milano che insieme alle insegnati e agli ospiti della Fondazione Don Carlo Gnocchi hanno partecipato alla seconda tappa del tour Età dell'Oro.

Persone Maria Immacolata, Giannino Rambaldelli, Silvia Barbieri, Giannino Domani, Oreste Castagna, Pellico
Luoghi Rivanazzano Terme, Milano, Pavia, Lombardia, Varese, Bergamo, Retorbido, Vertova, provincia di Pavia, provincia di Bergamo, provincia di Milano
Organizzazioni SeRist, Fondazione Cardinal Gusmini, Carlo Gnocchi, Gnocchi Circa 100, Don, Camera dei deputati, Rai Due, Senato
Argomenti scuola, diritto civile, impresa, politica

11/mag/2012 18.09.20 Redazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

Età dell'Oro: oggi e domani tappa alla Fondazione Don Gnocchi

Circa 100 bambini alla casa di riposo per lavorare con gli ospiti e con Nonno Giannino

Domani mattina si replica con lo spettacolo di Oreste Castagna (Rai Yo-Yo)

 

 

Erano circa un centinaio i bambini dell'Istituto Comprensivo Vittorio Locchi di Milano che insieme alle insegnati e agli ospiti della Fondazione Don Carlo Gnocchi hanno partecipato alla seconda tappa del tour Età dell’Oro. Oreste Castagna e Silvia Barbieri – autori di Rai Yo-Yo – e lo staff di e.20, che insieme a Castagna ha dato vita al progetto, hanno passato la mattinata alla casa di riposo tra video box, laboratori pittorici, musica e divertimento. L’appuntamento si ripete domani mattina alla Fondazione per continuare il progetto con la scolaresca e gli anziani che assisteranno allo spettacolo di Oreste Castagna.

 

Ad accompagnare l’appuntamento di questa mattina un personaggio d’eccezione: Nonno Giannino. Al secolo Giannino Rambaldelli, questo simpatico 85enne ha lavorato con l'Arciragazzi di Milano insegnando ai piccoli ad usare colori e materiali di riciclo per fabbricare nuovi giochi, casette e giardinaggio.

 

Il progetto Età dell’Oro, seguito nell’ultima tappa milanese anche da Rai 2 con l’approfondimento “Storie”, si sviluppa proprio nel 2012, Anno europeo dell’invecchiamento attivo. Obiettivo dell’iniziativa è il dialogo tra anziani e bambini, permettendo il passaggio tra generazioni attraverso il sapere, la crescita reciproca, l'esplorazione continua e attiva che, partendo da una base teatrale-pedagogica, vuole portare i partecipanti ad un sistema relazionale fatto di nuovi media: reti, trasmissioni, piattaforme video e community. Grazie al video box, vengono raccolti racconti, memorie e testimonianze che gli anziani lasciano in dote ai bambini delle scuole primarie.

 

Parte importante del progetto è la community web personalizzata www.etadelloro.it: una piattaforma attraverso cui far dialogare anziani, bambini, famiglie e giovani, una chat con cui i ragazzi delle scuole possono comunicare con gli ospiti delle Residenze, ma anche un contenitore attivo che racchiude la memoria delle vecchie generazioni per renderla fruibile alle nuove e le informazioni su temi di interesse come alimentazione, stili di vita, strutture e modalità di accesso.

 

Il progetto Età dell’Oro, partito in via sperimentale nell’ottobre 2011 alla Fondazione Cardinal Gusmini di Vertova (Bg), sta coinvolgendo le province di Milano, Bergamo, Varese e Pavia. Oltre alle date dell'11 e 12 maggio, è in programma una tappa per il 18 maggio a Varese: i ragazzi dell'Istituto Comprensivo Varese 2 'Pellico' saranno negli spazi della Casa di riposo Maria Immacolata. Il 28 maggio l’Età dell’Oro sarà invece in provincia di Pavia: gli studenti dell'Istituto comprensivo di Rivanazzano Terme si recheranno nella Residenza Le Torri a Retorbido.

 

“L’idea di questo progetto nasce dai bambini – ha spiegato Oreste Castagna, direttore artistico del progetto –. Sono proprio i più piccoli che hanno la necessità di trovare negli anziani dei valori morali ed etici di riferimento. Questa consapevolezza deve poi essere presa anche dai media che non producono format dedicati agli anziani nonostante questi rappresentino una forte fetta di pubblico. L’anziano è fondamentale perché possiede memoria ed esperienza, e proprio queste caratteristiche rappresentano un punto di riferimento per i bambini. Da qui il progetto “transmediale” Età dell’Oro che partendo da una base teatrale-pedagogica giunge ad un sistema relazionale fatto di nuovi media: reti, trasmissioni, piattaforme video, community”.

 

L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo concreto di aziende private che condividono i valori dell’Età dell’Oro - SeRist s.r.l., Senior Service e Punto Service c.s. a r.l. - e permettono a scuole e strutture di aderire al progetto gratuitamente.

 

Età dell’Oro è un’iniziativa di SpringArt e e.20 Srl ed è patrocinata da: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Regione Lombardia - Assessorato alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà Sociale; Asl di Milano, Bergamo e Pavia, Amministrazioni Provinciali di Bergamo, Milano, Pavia e Varese - Settore Politiche Sociali e Salute. I partner che la sostengono sono: SeRist s.r.l., Senior Service e Punto Service c.s. a r.l.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl